“Nel potenziamento della sanità territoriale un ruolo fondamentale lo dovranno svolgere le strutture accreditate di specialistica accreditata ed in particolare i laboratori di analisi che per la loro diffusione sul territorio rappresentano un valore aggiunto importante”. Lo dichiara, in una nota, il dr. Francesco Toscani, referente di Federlab Italia Basilicata.

“Per quanto riguarda le analisi presso le farmacie esse – aggiunge – dovranno essere svolte nel rispetto della normativa vigente in quanto a: organizzazione delle procedure, controlli di qualità, accuratezza, precisione, oltre alla responsabilità clinica e legale del referto rilasciato che, speriamo quanto prima possa contribuire ad alimentare la cartella clinica elettronica del cittadino, obiettivo importante della regione Basilicata da raggiungere quanto prima, altro che pensare ad abbassare i rimborsi tariffari da rendere insostenibile l’attività lavorativa. Nulla toglie importanza alle farmacie che, vista la loro diffusione capillare sul territorio possono aiutare il cittadino in tante altre situazioni, ma – evidenzia Toscani – lascerei da parte le analisi con il pungidito che possono aiutare il cittadino solo teoricamente ma non nella  sostanza. Non possono sostituire le analisi svolte in un laboratorio autorizzato e accreditato dove operano competenze specifiche ben consolidate: medici, infermieri, biologi, tecnici di laboratorio in continua formazione (ecm) per mantenere uno standard qualitativo sempre elevato che è quanto una medicina moderna e di precisione oggi richiede”.

L’articolo Toscani (Federlab): le analisi in farmacia non possono sostituire quelle svolte nei laboratori accreditati proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More