Polese (Italia Viva): “Approvata mia mozione per sostegno economico a Moliterno-Maratea candidate a capitale italiana cultura 2026. Importante gioco di squadra per obiettivo prestigioso”. Di seguito la nota integrale.

“Lo avevo annunciato poco prima di Natale e oggi è realtà: il Consiglio regionale ha approvato la mia mozione per il sostegno economico e finanziario alla candidatura dell’asse Maratea – Moliterno a Capitale italiana della Cultura 2026”. Lo dichiara il vicepresidente del consiglio regionale Mario Polese di Italia Viva che spiega:  “La notizia che i nostri due comuni siano tra le dieci località finaliste per il prestigioso traguardo è motivo di vanto e grande soddisfazione per tutta la nostra regione, a dimostrazione, come ho già avuto modo di dire in più occasioni, che il gioco di squadra e il superamento di individualismi e campanilismi, può portare a risultati straordinari verso una direzione di rinascita e sviluppo dei borghi lucani. La proclamazione che avverrà il prossimo 29 marzo, assegnerà un contributo finanziario di un milione di euro per concretizzare gli obiettivi delineati nel progetto di candidatura. Questo finanziamento sostanziale permetterà di tradurre le idee in azioni concrete, dando vita a un programma annuale per esporre la ricchezza culturale e le prospettive di sviluppo della vincitrice”. “Sarebbe un importante e fondamentale occasione di rilancio – spiega ancora Polese – per due borghi eccezionali della nostra Basilicata. Moliterno per la sua storia e la sua arte, Maratea per il suo mare e la sua magia, passati ingiustamente in secondo piano a causa degli ultimi eventi naturali che però non le hanno tolto il fascino”. “Questa mia mozione impegna il presidente Bardi e la sua Giunta a sostenere istituzionalmente la candidatura dell’asse Maratea – Moliterno  a Capitale italiana della Cultura 2026, oltre che ad individuare possibilità di sostegno finanziario ed economico per sostenerne il proseguimento della selezione effettuata dal Ministero della Cultura. Infine –  conclude Polese -serve a far mettere in campo tutte le interlocuzioni politico e sociali necessarie per cercare di arrivare al raggiungimento di un obiettivo che sarebbe ulteriore motivo di crescita, valorizzazione e anche giustizia per la nostra Basilicata”.

Capitale Cultura 2026, candidatura Maratea-Moliterno, sì a mozione Consiglio regionale

Il documento, proposto dai consiglieri Polese, Braia, Cifarelli, Leggieri, Aliandro, Bellettieri, Coviello, Giorgetti, Piro, Vizziello, è stato approvato all’unanimità.

Approvata dal Consiglio regionale della Basilicata, all’unanimità, la mozione “Sostegno candidatura Maratea – Moliterno a Capitale Italiana della Cultura 2026” proposta dai consiglieri Polese, Braia, Cifarelli, Leggieri, Aliandro, Bellettieri, Coviello, Giorgetti, Piro, Vizziello.
Con il documento, illustrato dal consigliere Polese, il Consiglio regionale impegna il Presidente e la Giunta regionale a “Sostenere istituzionalmente la candidatura dell’asse ‘Maratea – Moliterno’ a Capitale Italiana della Cultura 2026; ad individuare un sostegno finanziario per i Comuni di Maratea e Moliterno per il prosieguo del percorso selettivo effettuato dal ministero della Cultura; a costruire tutte le interlocuzioni politico/sociali necessarie per cercare di addivenire al raggiungimento del prezioso obiettivo”.
Con la mozione si evidenzia che: “La notizia arrivata nei giorni scorsi che l’asse Maratea – Moliterno sia tra le diecifinaliste per la candidatura a Capitale Italiana della Cultura è la dimostrazioneche il gioco di squadra e il superamento di individualismi e campanilismi, puòportare a risultati straordinari verso una direzione di rinascita e sviluppo dei borghi lucani. Tale storico obiettivo riempie d’orgoglio la nostra intera regione e, ancor di più,gratifica e rende giustizia al lavoro svolto dagli amministratori locali dei dueComuni interessati, i quali con lungimiranza, visione e partecipazione, hannodeciso di condividere e unire le forze per il raggiungimento di un prestigioso eimportante traguardo comune, fulgido esempio e stimolo anche per impegni eprogrammazioni future”.
“Se l’eventuale scelta finale del ministero della Cultura dovesse ricadere sui duepaesi della Basilicata- si legge ancora nella mozione -, ciò sarebbe ancora più significativo riguardo alla nostrasplendida perla di Maratea che negli ultimi mesi è stata, purtroppo, al centro dinotizie poco incoraggianti e rassicuranti e verrebbe iniettata nuova linfa allavoglia di reagire e guardare oltre per le popolazioni interessate. Le 10 finaliste rimaste in gara verranno convocate nei giorni 4 e 5 marzo 2024per le audizioni pubbliche e lì per ogni candidatura dovrà essere illustrato neldettaglio il progetto agli esperti che dovranno valutarlo definitivamente. La proclamazione della Capitale italiana della Cultura si terrà entro il 29 marzo2024. La città vincitrice sarà assegnataria di un contributo finanziario di unmilione di euro per concretizzare gli obiettivi delineati nel progetto dicandidatura. Questo finanziamento sostanziale permetterà di tradurre le ideein azioni concrete, dando vita a un programma annuale per esporre la ricchezzaculturale e le prospettive di sviluppo della vincitrice. Il percorso effettuato sinora dalle due comunità locali è dimostrazione diaffiatamento, collaborazione istituzionale e visione comune e va incoraggiatocon ogni azione e impegno da parte di tutti gli attori istituzionali regionali”.
Sono intervenuti il consigliere Giorgetti (Gm) e l’assessore alle Infrastrutture e mobilità Sileo.

L’articolo Polese (Italia Viva): “Approvata mia mozione per sostegno economico a Moliterno-Maratea candidate a capitale italiana cultura 2026” proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More