Durante l’omelia del giorno di Pasqua nella Casa circondariale di Matera don Pino ha iniziato l’omelia chiedendo ai detenuti quali fossero le parole della Pasqua.
Alla loro risposta “Luce, Pace, Vita”
ha replicato chiedendo quale fosse il contrario di queste parole.
“Buio, guerra e morte”. Il Vescovo ha commentato: “Proprio quello che abbiamo dentro! Ma Pasqua è proprio il passaggio dal buio alla luce e Dio vi dà la speranza che questo passaggio lo potete fare perché quel macigno che vi portate addosso il Signore lo ha rotolato. Il Signore si fida di voi e vi chiede di fare questo passaggio. E noi abbiamo bisogno di voi, nuovi risorti nel mondo”.

 

L’articolo Pasqua 2024, Monsignor Pino Caiazzo in dialogo con i detenuti della Casa circondariale di Matera proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More