Per il terzo anno consecutivo, a Potenza, si produce il Pastione, il dolce lucano di Pasqua che esalta il farro, padre dei cereali. La sperimentazione di un produttore custode delle tradizioni e di un maestro fornaio è sempre più apprezzata in città. E solo qui si potrà degustare, perché la produzione è limitata.

Forse non tutti sanno che… c’è un dolce Pasquale che si può degustare solo a Potenza, in Basilicata. Si chiama “Pastione”, nome che è una crasi tra la classica Pastiera napoletana – a guardarla dall’esterno, le somiglia moltissimo – e la Passione, nella doppia veste di Settimana Santa e di ingrediente invisibile alla base di ogni successo.

Per il terzo anno consecutivo, il Pastione viene prodotto grazie alla sinergia tra due appassionati artigiani locali: Gennaro Mecca, di Filiano, custode delle tradizioni e cultore della materia prima, e Salvatore Palermo, fornaio che ama sorprendere, sperimentare, proporre prodotti che innovino la tradizione e presentino caratteristiche assolutamente distintive. Esattamente come il Pastione in cui regna il farro, il “padre” di tutti i cereali, che anticamente transitava sulla Via Herculia, la strada romana che ha reso possibile dirigere le produzioni agroalimentari della Basilicata verso i mercati italici e i porti Mediterranei. Ma questa volta la rotta si inverte: saranno i visitatori a dover venire a Potenza a degustare il dolce che mette da parte il grano per premiare il farro: sia nella pasta frolla (a base di farina di farro al 100%) che nella farcia, a base di ricotta, aromi caratteristici e, appunto, chicchi di farro; un insieme sempre più gradito a chi ha il piacere di degustare il Pastione, grazie al cuore duro del seme, alla consistenza e al piacere dato alla masticazione. Non saranno tantissimi i fortunati acquirenti, perché la bellezza delle produzioni artigianali di nicchia sta proprio nel tenere basse le quantità, come nelle edizioni limitate, attirando solo chi ama la salubrità che si sposa con la filiera a chilometro zero, messa in crisi dalle difficoltà del mercato.

Gennaro e Salvatore sono visionari orgogliosi e appassionati della loro terra e dei prodotti di pregio che sa esprimere: se chiedi loro se il Pastione possa trasformarsi in business sorridono, si scherniscono e ti dicono che qualità e originalità devono essere al primo posto, tutto il resto non conta. E ricordano che il farro è noto per il suo spiccato apporto nutrizionale, con aminoacidi essenziali per l’organismo, vitamine e minerali; che è ricco di selenio, che aiuta a prevenire il rischio di sviluppo di patologie cardiovascolari o tumorali, così come i problemi legati alla tiroide e al declino neurocognitivo; che è ricco di proteine, carboidrati complessi e fibre; regolando e favorendo il benessere intestinale, agevola la digestione e aiuta a mantenere la linea.

E così, anche una fetta in più di Pastione non inciderà troppo sulla bilancia, in vista della prova costume.


 

 

L’articolo Mecca e Palermo presentano il “Pastione”, dolce lucano di Pasqua che si può degustare solo a Potenza proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More