Sarà una primavera positiva, sul piano del mercato del lavoro in Basilicata: è quanto rivela il bollettino di marzo di Excelsior Informa, redatto da Anpal (Agenzia Nazionale per le politiche Attive del Lavoro) e dalle Camere di commercio su indicazione delle stesse aziende. In base ai sondaggi effettuati sui fabbisogni aziendali, saranno ben 8.630 le nuove assunzioni tra marzo e maggio, con un +550 rispetto allo stesso trimestre del 2023.

Buone notizie, dunque, anche in vista della prossima estate, pur permanendo molto alta la quota dei lavori a termine e dei cosiddetti “introvabili”. Andando ad analizzare i dati relativi al mese di marzo (2.710 i nuovi ingressi), si scopre infatti che solo nel 19% dei casi le entrate previste sono stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nell’81% sono a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita); i nuovi ingressi si concentrano per il 57% nel settore dei servizi e per l’80% nelle imprese con meno di 50 dipendenti; il 13% è destinato a dirigenti, specialisti e tecnici, quota inferiore alla media nazionale (20%); per una quota pari al 25% interessano giovani con meno di 30 anni e per il 16% le imprese prevedono di assumere personale immigrato. 9 su 100 dei nuovi ingressi di marzo è costituito da laureati. In 49 casi su 100, infine, le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.

Il bollettino di marzo è visualizzabile e scaricabile dal sito www.basilicata.camcom.it

L’articolo Excelsior Informa, mercato del lavoro in Basilicata a marzo: “Inizia una primavera sprint rispetto al 2023. Ma permane una quota molto alta di lavori a termine e di introvabili proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More