I Consiglieri comunali del Gruppo Scanzano al Centro, Nicola Mangialardi, Felicetta Salerno, Claudio Scarnato e Fabio Massimo Sgarrino in una nota congiunta chiedono la convocazione alle autorità competenti di un tavolo tecnico per affrontare lo stato di emergenza che riguarda l’erosione della costa in località Terzo Madonna a Scanzano Jonico.

Il fenomeno dell’erosione costiera del lido Terzo Madonna sito in Scanzano Jonico ha raggiunto livelli emergenziali.
Ricordiamo che nel 2017 la Regione Basilicata stanziò oltre 16 milioni di euro per la realizzazione di interventi finalizzati alla mitigazione dell’erosione costiera, di cui 7,5 milioni destinati alla sola località di Terzo Madonna.
A dicembre 2022 il governo regionale “definanziò” questo intervento.
Ancora, a seguito di una interrogazione presentata lo scorso 21.11.2023 dall’On. Vincenzo Amendola, il Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del Mare Sebastiano Musumeci ha affermato che “non sono presenti progetti di contrasto al dissesto idrogeologico ricadenti in Comune di Scanzano Jonico e in attesa di finanziamento da parte del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica.” (cit.)
Il risultato è che sicurezza, economia e sviluppo della città di Scanzano Jonico sono a forte rischio.
Gli abitanti dell’area interessata, ma non solo, sono fortemente preoccupati per l’evidente e alto rischio di imprevedibili esondazioni di cui potrebbero essere vittime.
Difronte ad una tale emergenza, in qualità di Consiglieri comunali del Comune di Scanzano Jonico chiediamo:

L’attivazione tempestiva di un tavolo tecnico per la programmazione di interventi urgenti tra Prefettura, Comune, Provincia e Regione;
un riscontro immediato volto alla salvaguardia dell’incolumità dei cittadini e di conseguenza dell’ambiente e dello sviluppo turistico-balneare.


 

 

L’articolo Erosione costa in località Terzo Madonna a Scanzano Jonico, consiglieri comunali Mangialardi, Salerno, Scarnato e Sgarrino (Scanzano al Centro) chiedono tavolo tecnico per affrontare emergenza proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More