Esiste una prima volta per tutti, anche per uno dei più antichi reparti musicali interamente montato che vanta una gloriosa e secolare tradizione e che incanta, ora come allora, il pubblico che ha la fortuna di assistere ad una sua esibizione.
Per la prima volta nella sua storia, giovedì 4 luglio 2024 alle ore 21.00, la fanfara del 4° Reggimento a Cavallo dell’Arma dei Carabinieri si esibirà in Basilicata nel Parco Naturale della Grancia, scenario di rara bellezza e suggestione nonché tangibile testimonianza della certosina ricerca volta a valorizzare la memoria storica ed il recupero delle radici della cultura rurale.
Le origini di questo antichissimo Reparto dell’Arma si fanno risalire a quelle dei musicanti dei quali si sono serviti i più grandi eserciti dell’antichità per impartire gli ordini del comandante, scandire le marce e motivare i soldati. Fu Vittorio Emanuele I di Savoia, con la Costituzione del Corpo dei Carabinieri Reali, ad inserire nell’organico della nuova istituzione anche alcuni trombettieri sebbene, solo nell’ottobre del 1820 venne stabilito che ad ogni Ufficiale fosse affiancato un trombettiere (i “trombetti”).
Da allora, tanto è cambiato nell’organizzazione di questo glorioso Reparto che ha visto il suo assetto definitivo il 20 ottobre 2007 quando ha ripristinato l’antica denominazione di 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo. E la sua fanfara, protagonista di esibizioni in occasione di importantissimi eventi all’interno e fuori dai confini nazionali, oggi è costituita da ventinove Carabinieri, Maestri nell’arte musicale ed abili cavalieri nonché dalla mascotte “Briciola”, vivace meticcia che accompagna la fanfara nei suoi spostamenti. Nata il 5 giugno, forse un segno del destino, si dice abbia un temperamento da vera leader, capace di tenere in riga i possenti equini, totalmente incurante della loro imponenza. Alla loro testa, il Luogotenente Fabio Tassinari, Maestro con esperienze musicali maturate in complessi nazionali ed internazionali, Comandante della Fanfara da 24 anni.
In sella al suo “Imperatore”, scandirà i tempi delle loro magistrali esecuzioni e condurrà tutti gli spettatori sulle ali della musica in un viaggio sensoriale in cui arte, storia ed emozioni daranno vita ad uno spettacolo che conquisterà i cuori di intenditori e semplici appassionati, di grandi e bambini.
Madrina della serata sarà la nota giornalista Annamaria Sodano alla quale è affidata la presentazione dell’evento e la conduzione della nutrita scaletta musicale che ripercorrerà i grandi classici della musica italiana ed internazionale oltre a vere e proprie pietre miliari della tradizione quali “La Fedelissima”, “La Leggenda del Piave”, “Va Pensiero”.
Un evento patrocinato dal Comune di Brindisi di Montagna che, forte della sua storia fatta di antichi valori e salde tradizioni è da anni impegnato nella valorizzazione del territorio. L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Gerardo Larocca ed il presidente del Consorzio del Parco della Grancia, Nicola Manfredelli, hanno da subito accolto con grande entusiasmo l’idea del Comandante della Legione Carabinieri Basilicata, Generale Giancarlo Scafuri, affinché il Parco, fiore all’occhiello della Regione, accogliesse l’esibizione della Fanfara in concomitanza dell’apertura della stagione 2024. Un’esibizione che occuperà la medesima area dove viene messo in scena il cinespettacolo la Storia Bandita: un anfiteatro con 2.700 posti a sedere, dove circa 300 attori figuranti in costume rappresentano in scena le gesta dei protagonisti delle insorgenze post unitarie raccontandole dal punto di vista dei ceti più umili.
Una serata in cui la musica si sentirà con il cuore.
Un evento che sarà gratuito ed aperto a tutti.

L’articolo Emozione e tradizione in movimento con la Fanfara a Cavallo dei Carabinieri nel Parco della Grancia proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More