Sono aperte questa mattina dalle ore 7 nei 131 comuni della Basilicata le 682 sezioni che accoglieranno i 567.959 aventi diritto al voto per eleggere il presidente della Regione e 20 componenti del consiglio regionale (13 per la provincia di Potenza e sette per quella di Matera).

Domenica 21 aprile si potrà votare fino alle ore 23; i seggi (vi sono quattro sezioni ospedaliere) riapriranno lunedì 22 aprile alle ore 7 e chiuderanno definitivamente alle 15, per lasciare subito il posto allo spoglio delle schede.

Hanno diritto al voto, secondo gli ultimi conteggi delle prefetture, 279.552 uomini e 288.407 donne, che dovranno scegliere fra 258 candidati.

Per la presidenza corrono Vito Bardi (sostenuto da sette simboli: centrodestra e i partiti di Calenda e Renzi), Piero Marrese (centrosinistra, con cinque simboli) ed Eustachio Follia (Volt).

Il candidato presidente del centrosinistra, Piero Marrese ha votato questa mattina nella sezione 1 della scuola primaria “Fiorentino” a Montalbano Jonico mentre il candidato presidente di Volt, Eustachio Follia ha votato questa mattina nella sezione 38 della scuola di via Lazazzera a Matera.

Come si vota

Si adotta la formula del turno unico, in cui l’elettore deve esprimere una preferenza all’interno della lista scelta e votare per il candidato Presidente su una sola scheda. A vincere sarà il candidato più votato. Si può votare per una delle liste provinciali tracciando un segno nel rettangolo corrispondente o scrivendo il cognome o nome e cognome di uno dei candidati della stessa lista. Il voto espresso per una lista provinciale viene attribuito al candidato Presidente della lista o coalizione a cui essa è collegata.

Il voto espresso solo per il candidato Presidente viene attribuito al Presidente stesso. Non è possibile votare per candidati di liste diverse (voto disgiunto), in quanto il voto verrebbe considerato nullo. È invece possibile esprimere una doppia preferenza di genere (un candidato uomo e un candidato donna): in caso di doppia preferenza con lo stesso genere, il voto considerato valido sarà solo quello espresso per primo. Tuttavia ogni sesso non può superare il 60% di rappresentanza per ogni lista.

Per potersi recare alle urne, elettrici ed elettori dovranno aver compiuto 18 anni e devono presentarsi con tessera elettorale e documento d’identità in corso di validità.

Come si elegge il Presidente della Regione

Il candidato che ottiene la maggioranza dei voti è proclamato eletto Presidente della Regione. Il secondo candidato con il maggior numero di preferenze ha diritto a un seggio da consigliere regionale. Alle liste collegate al Presidente eletto può essere assegnato un premio di maggioranza che va da un minimo di 11 seggi nel caso in cui il Presidente eletto ottenga il 30% in più dei voti fino a un massimo di 14 seggi se riceve il 40% in più dei voti. La legge prevede anche una soglia di sbarramento dell’8% per le coalizioni e del 3% per le liste non coalizzate. Non è previsto alcuno sbarramento per le liste all’interno delle coalizioni che abbiano superato il 4%.

Per quanto riguarda la suddivisione del voto in Basilicata, il territorio è diviso in due circoscrizioni elettorali: Potenza e Matera. Insieme formano il collegio unico Regionale. Questa ripartizione determina il calcolo dei voti attribuiti ai candidati alla carica di Presidente della Regione così come l’attribuzione e la ripartizione dei seggi tra coalizioni e gruppi di liste. Per le elezioni di quest’anno il numero dei seggi assegnati alle circoscrizioni sarà lo stesso di quelli della precedente tornata elettorale del 2019, ovvero 13 seggi per la circoscrizione di Potenza e 7 per quelli di Matera, per un totale di 20 seggi.

I candidati

La sfida è a tre. Sono candidati il presidente uscente, Vito Bardi, sostenuto dalla coalizione di centrodestra composta da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, UdC-Democrazia Cristiana-Popolari Uniti, da Azione e dalle liste civiche Orgoglio lucano e La Vera Basilicata. Bardi è il presidente della Regione Basilicata dal 16 aprile 2019. È nato a Potenza il 18 settembre 1951. Già vicecomandante generale della Guardia di Finanza, è stato indicato da Forza Italia come candidato unitario del centrodestra.

Sul fronte del centrosinistra, il candidato è Piero Marrese, presidente della provincia di Matera, sostenuto da: Partito democratico, Movimento 5 stelle, Alleanza Verdi-Sinistra e dalle liste  civiche Basilicata Unita e Basilicata Casa Comune. Quest’ultima fa riferimento all’imprenditore Angelo Chiorazzo, che inizialmente avrebbe dovuto essere candidato, ma poi si è ritirato dalla corsa.

Il terzo candidato è Eustachio Follia, giornalista materano sostenuto da Volt.

CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I CANDIDATI CONSIGLIERI REGIONALI PER LE ELEZIONI REGIONALI 2024 IN BASILICATA

CLICCA QUI PER CONSULTARE I DATI DELL’AFFLUENZA ALLE URNE

Nella fotogallery i candidati presidente Marrese e Volt al voto



 

L’articolo Elezioni regionali Basilicata 2024 live: aperti i seggi. Lucani al voto per scegliere nuovo presidente tra Bardi, Follia e Marrese. Candidati Consiglieri regionali, come si vota, dati affluenza proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More