Per me il giro di incontri elettorali sui territori si sta rivelando una bella opportunità di dialogo e confronto e soprattutto l’occasione per ricevere sostegno ed affetto dai tanti che mi rinnovano stima ed amicizia. Sono questi gli aspetti più profondi di questa campagna elettorale che, insieme al calore delle persone, porterò sempre nella mia memoria. Così Francesco Cupparo (Fi) che aggiunge: ho avuto modo di registrare che tanti provvedimenti, tante misure ed iniziative che ho assunto prima da assessore alle Attività Produttive e successivamente, sia pure per un periodo breve, da Assessore all’Agricoltura, oltre che da coordinatore del Programmi Operativo Val d’Agri e Programma Speciale Senisese, hanno lasciato il segno tra la gente. E’ stato sufficiente il mio impegno a ricominciare il lavoro interrotto in Regione per riaccendere attenzione e consensi. E per questo – sottolinea Cupparo – che negli incontri rinnovo il Patto con gli elettori ad essere al servizio della mia gente e del mio territorio. Ci attendono anni di intenso lavoro – aggiunge  – per uscire da una situazione difficile segnata dal crescente spopolamento dei nostri paesi, dalle incertezze per le imprese e quindi per ridare fiducia ai giovani, programmare bene, facendo tesoro delle risorse finanziarie che arriveranno. Sono certo che, lavorando con la massima condivisione con sindaci, parti datoriali e sindacali, come da assessore ho sempre fatto, sarà possibile creare le condizioni più efficaci di benessere sociale perché nessuno sia lasciato da solo, opportunità di nuovo lavoro, sviluppo delle nostre popolazioni, per affrontare lo spopolamento, la fuga dei giovani, il superamento del disagio sociale di tante famiglie. Con una squadra già preparata e che non ha più nulla da dimostrare per competenza ed impegno sarà possibile raccogliere la nuova sfida che è essenzialmente quella di spendere tutto ma bene, nell’interesse delle nostre comunità.

L’articolo Elezioni regionali Basilicata 2024, incontri elettorali del candidato Cupparo proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More