E’ disponibile sulle piattaforme digitali “Miezz a chist vie”, la canzone scritta dal tarantino William Mastrocola e dal materano Vito Mancini in arte Mancio.
Il brano racconta la vera realtà di oggi vissuta da chi da sempre sa cosa vuol dire essere nato dall’altra parte della società moderda cioè il ghetto, la strada, vivendo alla giornata e affrontando la vita così com’è.
Gli arrangiamenti sono di Ottavio Lo Salvio.
Il brano è stato registrato presso EMB Music Production di Enzo Mignogna a Taranto.
Il videoclip è stato girato da Gianluca Violetto (G.V. produzioni audio visive) interamente nei vicoli e nelle stradine della città di Taranto vecchia dove i due cantanti William e Mancio insieme ai ragazzi che hanno partecipato al video raccontano ed esprimono messaggi positivi, non come quelli imposti dalla società o come impone il sistema.
Il brano è composto con liriche in stile neomelodico per William in raggamuffin style per Mancio.
Il videoclip del brano è disponibile su Youtube ed è in promozione su Radio Carina di Potenza. I due artisti ringrziano lo speaker Nicola Galante e il direttore artistico di Radio Carina, Antonio Marte.
I due artisti invitano a seguirli anche sui rispettivi profili social “William Mastrocola” e “Vito Mancini”.

Di seguito la biografia di Vito Mancini in arte Mancio

Vito Mancini in arte Mancio è conosciuto nell’ambiente reggae come Vigeman Rebe. Ha cominciato a cantare nel 2007  nelle Dancehall di Matera la stupenda “città dei Sassi” grazie alla passione per la musica reggae che lo ha affascinato fin da piccolo. Così il RaggamuffinMan materano comincia ad incidere tracce e featuring con artisti locali, collaborando anche con artisti di altre regioni d’Italia, danno vita ad uno stile completamente unico e originale variando in diversi generi musicali: Reggae italiano, Rap, Raggamuffin e Dancehall style. Inoltre è sempre attivo nelle autoproduzioni su Riddim Instrumental. Mancio ha lanciato nell’estate 2017 i suoi 2 primi videoclip ufficiali “io non ho mai”e “Raggamuffin time”.
Vito Mancini in arte Mancio si distingue per le sue liriche e i suoi testi molto semplici, diretti, divertenti e rivoluzionari.
Nel febbraio 2018 pubblica un’altro videoclip “La strada”.
Apocalisse è il titolo del primo album di Mancio MT: contiene 18 brani di cui 15 inediti e 3 già pubblicati. Un vero e proprio messaggio lanciato all’umanità con stile e fuori dagli schemi, in modo rivoluzionario e artistico. Il videoclip ufficiale che rappresenta l’album “Apocalisse”
Nell’ottobre 2020 Mancio MT pubblica il suo secondo album “A tutto reggae” con 10 tracce su riddim instrumental e con un lirycs video “Africa”.
Il 4 giugno 2021 sui Digital store esce “Sud” l’originalissimo disco tutto autoprodotto con 10 tracce tra cui il videoclip ufficiale “Sud” pubblicato a Luglio 2021 ed un intro, le basi musicali sono state prodotte presso lo studio di registrazione Lucus Recording Studios di Albano di Lucania (Potenza) di Vito Dragonetti, mentre per Mix e Mastering presso Labsonic Recording Studio (Matera) di Francesco Altieri.
2023 è l’anno del suo quarto album intitolato “Oasi di musica”, che contiene 10 tracce tutte inedite e con un videoclip “Oasi di musica”, canzone dedicata a chi nella musica trova sempre pace interiore e libertà. Le basi musicali sono state prodotte presso lo studio di registrazione Lucus Recording Studios di Albano di Lucania (Potenza) di Vito Dragonetti, mentre per Mix e Mastering presso Labsonic Recording Studio (Matera) di Francesco Altieri.
Agosto 2023 partecipa al famoso contest Jukebox a Cassano delle murge (BA) classificandosi secondo nella sua categoria con il brano “Oasi di musica”.
Il 2024 comincia benissimo per Mancio. Partecipa a diverse puntate del programma “ShowVagando in festa” presso gli Auditorium di Andria insieme alla scuola di canto che frequenta presso Ruvo di Puglia “scuola di canto Cantomania” del tenore e maestro Gianni Mazzone.



L’articolo Disponibile sulle piattaforme digitali “Miezz a chist vie…”,  nuovo singolo di William feat. Mancio proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More