C’è anche il Cluster Lucano dell’Aerospazio tra i partner sostenitori della seconda edizione del Mediterranean Aerospace Matching, la business convention organizzata dal Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese – DTA, in collaborazione con il Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio – CTNA e il Distretto Aerospaziale Campano – DAC.

Questo evento, tenutosi presso l’Aeroporto Marcello Arlotta di Taranto-Grottaglie dal 20 al 22 marzo, ha rappresentato un’importante occasione di confronto tra rappresentanti istituzionali, esperti, leader dell’industria spaziale nazionale e internazionale, start-up, docenti universitari e ricercatori per discutere sull’evoluzione del settore aerospaziale.

Tra i principali temi di interesse emersi, oltre alle applicazioni del settore dell’Osservazione della Terra, figurano i satelliti per l’agricoltura, i droni per le forze di polizia e la strumentazione di ultima generazione a supporto di tutti i settori dell’economia e della vita quotidiana.

L’articolato programma di MAM-Mediterranean Aerospace Matching ha previsto interventi da parte di oltre 115 relatori e dei vertici europei dell’aerospazio, che si sono alternati in numerose attività come talks, dimostrazioni, laboratori e competizioni.

Il presidente del Cluster Lucano dell’Aerospazio, Antonio Colangelo, si è dichiarato molto soddisfatto dell’intera iniziativa e ha sottolineato l’importanza di avvicinare i giovani alle materie STEM, in particolare al settore aerospaziale. “Abbiamo bisogno di credere ed investire nelle nuove generazioni”, ha affermato, sottolineando il potenziale delle menti brillanti capaci di trainare il progresso e l’innovazione.

E proprio gli studenti lucani sono stati protagonisti indiscussi della Drones Beyond Racing, gara di pilotaggio di mini-droni FPV dedicata alle scuole.

La Basilicata, dunque, si distingue ancora una volta per l’eccezionale talento dei suoi giovani nel campo aerospaziale, con la partecipazione vincente degli studenti del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Potenza.

In particolare, la classe quinta I si è aggiudicata il trofeo come classe più veloce in un circuito ricco di ostacoli, nuove scoperte e pura adrenalina, dimostrando abilità straordinarie di velocità e controllo. Oltre duecento studenti provenienti da diverse regioni del Mezzogiorno hanno preso parte a questa sfida emozionante. Per la Basilicata, oltre al Liceo Scientifico Galileo Galilei, ha partecipato anche una squadra del Liceo Classico Flacco di Potenza, distintasi altrettanto per le abili performance messe in campo.

Inoltre, nella “DB Racing” è senza dubbio emerso il talento di Vincenzo Mucciarone, giovane studente potentino, che si è distinto sia nella competizione di squadra che in quella individuale, conquistando il gradino più alto del podio.

Commentando la vittoria, il giovane ha affermato: “C’è grande soddisfazione. Oggi, ha vinto soprattutto lo spirito di squadra. Vinco anche un premio personale, un drone di ultima generazione, ma continueremo ad allenarci tutti insieme e scoprire tutte le meraviglie che questo strumento può offrire”.

L’obiettivo dichiarato del Sistema Lucano dell’Aerospazio permane quello di sostenere una crescita costruttiva e condivisa, puntando sui giovani e coinvolgendo sempre in maniera diretta e significativa gli istituti di formazione presenti sul territorio. Ex astris, Scientia.

L’articolo Basilicata si conferma terra di eccellenze nel settore aerospaziale: medaglie d’oro al Mediterranean Aerospace Matching proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More