Si chiama BASILICATA BIKE TRAIL ed è la prima avventura unsupported organizzata in regione. “Una nuova modalità di esplorazione del territorio in bicicletta, che coniuga avventura, sport e turismo attivo, già ampiamente diffusa nelle regioni del nord Italia e all’estero”, così dichiara Manuela Lapenta, presidente dell’associazione FIAB Potenza ciclOstile, che organizza la manifestazione. “Un lavoro costante di mappatura, esplorazione e sopralluoghi, alla ricerca delle tracce perfette: abbiamo disegnato, pedalato e verificato non solo i tre percorsi ad anello con partenza e arrivo a Potenza (lunghi 700, 450, 300 km) dell’evento di ottobre, ma anche i due percorsi che proponiamo nella Spring Edition, che partirà da Senise il 26 aprile 2024. Le tracce si snodano su una grande varietà di strade e difficoltà tecniche, attraverso paesaggi rurali, borghi autentici, antichi tratturi, vie della transumanza e paesaggi lunari dei calanchi. La modalità unsupported propone una esperienza del tutto nuova: una volta ricevuta la traccia gpx, i partecipanti saranno autonomi e potranno organizzarsi in totale autonomia. Non esistono vincitori, ma solo finisher e gli altri partecipanti non sono avversari ma potenziali compagni di viaggio.

Per la Spring edition si parte tutti insieme il 26 aprile, con accoglienza e allestimento di un village completamente plastic-free a partire dalle 16:00 di giovedì 25 aprile, nella spettacolare location della Masseria Casata del Lago a Senise. Ciclofficina, musica, stand, birre artigianali e tante attività, pensate non solo per accogliere gli oltre 130 partecipanti, provenienti da tutta Italia, ma anche per chiunque voglia vivere un pomeriggio diverso e respirare un’aria di novità.

“È questa la cifra identitaria della nostra regione” – prosegue Manuela Lapenta – “non ci sono dubbi sulla fortissima vocazione cicloturistica del territorio, che non smette mai di sorprenderci. Nella nostra esperienza di promozione del cicloturismo abbiamo acquisito consapevolezza che è necessario saper intercettare le nuove tendenze, e che bisogna attrezzarsi per rendere la Basilicata la destinazione cicloturistica che merita di essere, partendo da elementi chiave quali l’intermodalità, l’impiego di competenze specifiche come le nostre, la ricettività dedicata al cicloturismo. Porteremo più di 130 partecipanti da tutta Italia nelle aree più interne e remote della regione, anche quelle fuori dalle principali rotte turistiche, infatti sono già sold out le strutture ricettive di paesi come Salandra, Senise, Craco Peschiera ecc. Questo non solo produrrà economia diffusa su tutto il territorio attraversato, ma creerà un precedente importante a beneficio delle comunità locali che, dallo scambio genuino e sincero con i partecipanti, possono trarre nuova linfa per rivalutare la loro funzione di presìdi territoriali.”

Tutte le info su www.basilicatabiketrail.it e sulle pagine social dell’evento.

Fonte: La Gazzetta della Val d’Agri – Read More