Ideato dal reparto di ematologia dell’ospedale di Pagani in provincia di Salerno, il progetto “L’arte che cura”, attraversa i 5 sensi. Ora prende il via la parte progettuale che riguarda la vista, curata e realizzata dall’Associazione Nasi Rossi Clown Therapy di Scafati presieduta da Francesca Colombo, con la collaborazione dell’associazione Universarte di Maddaloni dell’artista Antonella Botticelli. Un progetto tutto campano, ma dove sono stati coinvolti anche artisti di tutta Italia. Tanti hanno aderito all’iniziativa, le loro opere saranno collocate nel DH e nel reparto di ematologia dell’ospedale diretto dal primario prof. Catello Califano, con la collaborazione della vulcanica caposala dott. ssa Carmela Trezza. Con questa bella frase è stata presentata la locandina: “L’arte ci consola, ci solleva, ci orienta, ci cura”. A questo bellissimo progetto hanno aderito anche tre artisti lucani: Angela Lapadula artista pisticcese, astrattista, ha partecipato a tantissimi eventi, ha vinto premi e riconoscimenti, definita la sua arte “poetica”. Rocco Scattino, fotografo di Ferrandina, ha all’attivo diversi riconoscimenti e premi. Ha partecipato a tantissime iniziative, ha tanti progetti per il futuro. Infine Donata Imperio, artista lucana paesaggista, partecipa a concorsi nazionali ed internazionali. La sua arte è stata definita essenzialista e ci riporta a Paul Gougin. Gli artisti ringraziano il maestro e artista Lorenzo Basile di Sarno per averli coinvolti nel progetto.

L’articolo Artisti lucani Angela Lapadula, Rocco Scattino e Donata Imperio coinvolti nel progetto “L’arte che cura” proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More