Aggregatore di feed

POTENZA: Crediti imprese Tempa Rossa, incontro Dipartimento Attività produttive

Basilicatanews - Mer, 01/07/2020 - 07:45

“In continuità con un impegno iniziato dai mesi seguenti l’insediamento della Giunta Bardi sui crediti vantati dalle imprese lucane che hanno operato a Tempa Rossa, che risalgono agli anni passati, domani si terrà un nuovo incontro tecnico al Dipartimento Attività Produttive con la presenza di dirigenti Total e Tecnimont e rappresentanti di Confindustria Basilicata, Confapi Potenza e Matera”. Ad annunciarlo è l’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo.

“Dopo aver risolto il 90% della situazione debitoria riguardanti le aziende interessate, il  percorso individuato per dare alle imprese lucane certezze nella riscossione dei crediti vantati sul comparto Tempa Rossa  – aggiunge l’assessore – ci vede dedicarci ad azioni ed iniziative per dare una soluzione, la più tempestiva possibile, a quei crediti certi, liquidi ed esigibili, quindi che escludono il contenzioso che si trascina da tempo.

Per questo impegno, per il quale lo stesso presidente Bardi non ha risparmiato energie – continua Cupparo – abbiamo sempre richiamato le responsabilità della società Tecnimont General Contractor nel Progetto Tempa Rossa e sollecitato l’intervento della Total.

Posso assicurare che la Regione continuerà l’opera di mediazione, fino a quando non saranno state risolte tutte le debitorie. Mi auguro che sia Tecnimont, in primis, sia Total siano rispettosi delle aziende lucane che hanno lavorato per il Centro Oli. Non vorremmo che una parte dei soldi investiti per la realizzazione di Tempa Rossa non ricada sui lucani, che dal petrolio devono avere i maggiori benefici possibili, e soprattutto sulle aziende che non devono pagarne il conto”.

 31 total views,  31 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: L’ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA IL BILANCIO DI ACQUEDOTTO LUCANO/2

Basilicatanews - Mer, 01/07/2020 - 07:38

Marchese: “Con Regione ed Egrib, in corso un vasto programma di investimenti”

Il programma di investimenti messi in campo da Acquedotto Lucano per rendere sempre più adeguate le infrastrutture del servizio idrico integrato e la realizzazione di importanti interventi a beneficio degli utenti è il frutto del proficuo rapporto di collaborazione tra la Regione Basilicata e l’Egrib (Ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche)”. Lo ha dichiarato l’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Giandomenico Marchese, illustrando all’Assemblea dei Soci il bilancio delle attività svolte nel 2019.

Tra gli investimenti di rilievo risalta quello relativo ai lavori di potenziamento e ottimizzazione delle opere di alimentazione alternativa dello Schema Vulture. Il gestore, infatti, sempre allo scopo di ottimizzare e migliorare la gestione della risorsa idrica sul territorio, ha ottenuto che detto intervento rientrasse tra le opere meritevoli di finanziamento nel Piano Invasi, grazie ad azioni incisive ed interlocuzioni proficue con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Pertanto, ha

approvato, nel corso del 2019, alcuni importanti progetti che consentiranno, attraverso il potenziamento del sistema di adduzione e delle reti idriche in alcuni comuni del Vulture – Melfese,

tubo-acqua_4

una migliore gestione del flusso idrico e l’ottimizzazione delle risorse disponibili a beneficio dell’intera comunità del Vulture stesso. Con l’attuazione di tali investimenti, si provvederà oltre alla alimentazione duale dello schema Vulture, anche alla messa in sicurezza dell’approvvigionamento

nel caso di interruzione del flusso nel Canale Principale dell’Acquedotto del Sele.

La Regione Basilicata, inoltre, con fondi del programma operativo Fesr, ha ammesso a finanziamento l’accordo di programma che prevede interventi di efficientamento per un importo complessivo di 14 milioni di euro. Si tratta delle seguenti opere: potenziamento della rete idrica a servizio delle aree produttive del Comune di Tito in contrada Santa Loya (3,5 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Aggia e Paterno (2 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Camastra a Trivigno (5,45 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Ginestrole a Marsico Nuovo (1,4 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Pietrasasso a Castelluccio Inferiore (2,150 milioni di euro).

Approvato, tra gli altri, il progetto esecutivo relativo ai lavori di adeguamento della rete idrica e fognaria del centro abitato di Muro Lucano, per un importo complessivo di oltre 2,7 milioni di euro. Si tratta di lavori di rifacimento di alcuni tratti di rete idrica e fognaria vetusti, con lo scopo di risanare il sistema idrico e fognario.

 33 total views,  33 views today

Categorie: Notizie Basilicata

RIVELLO: MURO DELLA SPERANZA

Basilicatanews - Mer, 01/07/2020 - 07:34

 Un racconto per immagini, della durata di 30 minuti, per ricostruire tappa dopo tappa, il progetto che ha portato alla realizzazione, nel comune di Rivello, dell’installazione artistica di street art firmata da Milu CorrechAlice Pasquini e UNO.

Il docufilm sul Muro della Speranza, per la regia di Ariano De Lucia, (montaggio De Lucia-Marco Deodati, operatore di riprese drone Daniele Camele), ripercorre i  vari step che hanno portato alla realizzazione del muro: dall’allestimento dei pannelli alle diverse fasi dell’esecuzione da parte dei tre artisti di fama internazionale coinvolti nel progetto; dalle visite delle scolaresche alla cerimonia inaugurale, la “Giornata della Speranza” con sindaco di Rivello, Franco Altieri e il Vescovo della diocesi Tursi-Lagonegro, Monsignor Vincenzo Orofino.

Nel filmato, on line all’indirizzo www.murodellasperanza.eu., anche la testimonianza del direttore artistico Rocco Cantisani e di Sofia D’Ambrosio, la giovane studentessa autrice della poesia “La strada del nostro cuore” vincitrice del concorso sui temi dell’accoglienza e integrazione, che ha ispirato le immagini presenti sull’ultima parte del murale.

Il progetto, realizzato nell’ambito del programma “Basilicata for Hope” con al centro “il protagonismo delle giovani generazioni”, ha, infatti, registrato la partecipazione di 10 istituti comprensivi presenti nei 27 comuni dell’area Sud per un totale di 2500 studenti coinvolti.

Un messaggio di speranza, lungo 100 metri, che viaggia attraverso la street art, per «veicolare l’idea di un’Europa diversa e di una Basilicata terra di valori autentici e di accoglienza» che nella delicata fase di ripartenza per l’emergenza Covid-19 si carica di un significato ancora più forte.

L’opera, realizzata dal Comune di Rivello con il sostegno della Regione Basilicata, è stata installata nell’area antistante il monastero cinquecentesco di Sant’Antonio. Sui pannelli (collocati su una struttura removibile in ferro) i tre artisti hanno illustrato, nei primi 50 metri, la storia della regione, dalle origini sino alla celebrazione di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, e, nei successivi i versi della poesia vincitrice nel concorso “La strada del nostro cuore”.

Il docufilm è ora anche sul web all’indirizzo www.murodellasperanza.eu.

 32 total views,  32 views today

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: EMERGENZA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Basilicatanews - Mer, 01/07/2020 - 07:22

La Federconsumatori e l’Adiconsum di Matera, Associazioni Difesa Consumatori, hanno richiesto al Sindaco di Matera, Avv. Raffello De Ruggieri, un incontro urgente con al centro dell’appuntamento la raccolta differenziata.

L’argomento sta creando fibrillazioni fra i cittadini, per lo più fra gli anziani, che si vedono sommersi di numerose incombenze che il Comune dovrebbe risolvere a monte e non scaricare sugli utenti del servizio.

Marina Festa, dell’Adiconsum, e Saverio Attico della Federconsumatori ricordano che già il 7 gennaio u.s. hanno richiesto un incontro al Sindaco, per l’attivazione della Carta dei Servizi ma l’Amministrazione Comunale è sempre assente e sorda alle istanze dei cittadini e della società civile.

Speriamo che a seguito del nostro ulteriore invito – hanno precisato i rappresentanti delle Associazioni dei Consumatoti – il Sindaco ci convochi immediatamente perchè urgono soluzioni ragionate immediate nel bene della collettività e non soluzioni irrazionali e penalizzanti per la società.

In mancanza di una convocazione non si escludono iniziative più incisive da parte dei cittadini.

Segue lettera al Sindaco

Matera 30-06-2020

Ufficio stampa

SEGUE LETTERA INVIATA AL SINDACO:

 26 total views,  26 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: RIUNITO IL COMITATO PROVINCIALE PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Basilicatanews - Mer, 01/07/2020 - 07:11
Convocato dal Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, si è riunito nella mattinata odierna il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per analizzare alcune problematiche che interessano la città di Potenza quali gli assembramenti, il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ed il degrado urbano, segnalati in alcuni esposti e ripresi anche dalla stampa locale.

Alla riunione hanno partecipato il sindaco di Potenza ed i vertici delle Forze di Polizia.

In apertura, il Prefetto Vardè ha evidenziato l’importante operazione giudiziaria eseguita dalla Questura di Potenza nell’ambito della quale sono stati arrestati un gruppo di spacciatori attivo in contrada Rossellino.

In merito sono stati potenziati i controlli finalizzati a contrastare con sempre maggiore efficacia tale insidioso fenomeno.

Per quanto concerne le segnalate situazioni di degrado urbano per la presenza di rifiuti abbandonati in città, fra l’altro nella contrada Poggio d’Oro e zone limitrofe, il sindaco ha assicurato una riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti che sarà attivo fin dalle ore 5.00 del mattino, mentre saranno raddoppiati i turni nel centro storico.

Inoltre il primo cittadino, in merito all’abbandono indiscriminato dei rifiuti in quella contrada, ha assicurato che verranno individuati i responsabili tramite le telecamere di vigilanza presenti in quella zona ed ha auspicato un maggiore senso civico da parte dei cittadini ai fini del regolare conferimento dei rifiuti.

Al riguardo il Prefetto ha concordato sulla necessità di una proficua collaborazione dei cittadini finalizzata al rispetto dell’ambiente, ritenendo indispensabile detta collaborazione per incentivare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti e per contribuire al mantenimento della pulizia della città.

Infine il Prefetto, in merito agli esposti giunti in Prefettura sulla ”movida” notturna, soprattutto nel centro storico, in particolare circa gli assembramenti nelle vie principali della città e davanti ai locali di somministrazione di bevande, riportati anche dalla stampa locale, pur sottolineando che la situazione epidemiologica in questa provincia è sotto controllo, ha evidenziato da un lato che le misure anticovid-19 sono tuttora vigenti e che pertanto vanno rispettate, dall’altro che occorre confidare sul buon senso dei cittadini e degli esercenti dei locali sottolineando che non è ancora il momento di abbassare la guardia se si vogliono consolidare gli eccellenti risultati registrati in questa provincia nel contenimento della diffusione del Covid-19.

 36 total views,  36 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA COVID-19, AGGIORNAMENTO DEL 29 GIUGNO (DATI 27 E 28 GIUGNO)

Basilicatanews - Mar, 30/06/2020 - 21:43

La task force regionale comunica che nelle giornate del 27 e 28 giugno, sono stati effettuati complessivamente 293 test per l’infezione da Covid – 19, (172 per il giorno 27 e 121 per il giorno 28). Tra questi una positività è stata registrata a Matera e tre sono i guariti.
Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 3, sabato erano 5.
Ai 3 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 370 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 1 paziente residente a Torino in isolamento domiciliare in Basilicata. Sono inoltre guariti: 2 pazienti residenti in Lombardia e 1 paziente, già conteggiato in Veneto, in isolamento in Basilicata.  I guariti totali sono 370.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 39.294 tamponi, di cui 38.874 risultati negativi.
Attualmente nelle strutture ospedaliere lucane è ricoverata 1 persona, che si trova nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
I lucani in isolamento domiciliare sono 2.
Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, 30 giugno, alle ore 12,00.

 5 total views,  5 views today

Categorie: Notizie Basilicata

ROMA: *SCUOLA, SALVINI: “IN FRANCIA SI VA IN CLASSE, IN ITALIA IL GOVERNO CACCIA 11MILA ALUNNI SOLO IN BASILICATA. CONTO SU MATTARELLA”*

Basilicatanews - Mar, 30/06/2020 - 21:41

“Mentre i vicini francesi chiuderanno l’anno scolastico in questi giorni, con l’obbligo di frequenza a eccezione dei licei e un protocollo sanitario alleggerito, in Italia regna il caos. Da settembre circa un milione di studenti italiani non troverà spazio nelle aule per i limiti imposti dal governo che in Basilicata lascerà fuori dalle classi più di 11mila alunni. La Lega ha proposto di utilizzare gli spazi a disposizione nelle scuole paritarie ma Conte e Azzolina perdono tempo perché c’è un pregiudizio ideologico. L’unica notizia positiva è che l’Italia può contare su un Presidente della Repubblica come Sergio Mattarella”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini. Il numero fa riferimento agli studenti iscritti negli istituti statali per l’anno 2019/2020 secondo i dati ufficiali del Ministero.

 6 total views,  6 views today

Categorie: Notizie Basilicata

ROMA: LE SETTE SOCIETA’ ASSEGNATARIE DI UN POSTO NELLA SERIE D 2020/21

Basilicatanews - Mar, 30/06/2020 - 21:39

La Lega Nazionale Dilettanti, attraverso il Comunicato Ufficiale n°343, ha reso note le sette società assegnatarie di un posto nella Serie D 2020/2021 relativamente agli spareggi tra le seconde classificate dei campionati di Eccellenza non disputati per l’emergenza Covid.

Seguendo le indicazioni già approvate dal Consiglio Direttivo LND, in primo luogo è stata data priorità al Rotonda Calcio e al Saluzzo, le due società ex-aequo al primo posto nelle classifiche cristallizzate del Girone unico di Eccellenza del C.R. Basilicata e del Girone “B” di Eccellenza del C.R. Piemonte Valle d’Aosta (si è tenuto conto del merito sportivo, del primato  ottenuto a parità di gare disputate e dell’ampio distacco sulla terza classificata).

I rimanenti cinque posti sono stati assegnati a Città di Sant’Agata (Cr Sicilia), Puteolana (CR Campania), Sestri Levante (CR Liguria), Tre Pini Matese (CR Molise) e Vis Nova Giussano (CR Lombardia) sulla base della media punti ottenuta dalle seconde classificate nei rimanenti 26 gironi di Eccellenza calcolando il rapporto tra il punteggio cristallizzato e il numero delle gare effettivamente disputate.
Di seguito la tabella completa:

Abruzzo Lanciano 2,035
Calabria Reggiomediterranea 2,041
Campania gir. A Puteolana 2,296
Campania gir. B Palmese 1,852
Emilia Romagna Gir. A Colorno 1,875
Emilia Romagna Gir. B Corticella 2,041
Friuli Venezia Giulia Torviscosa 2,136
Lazio Gir. A Real Monterotondo Scalo 2,000
Lazio Gir. B Gaeta 1,720
Liguria Sestri Levante 2,227
Lombardia Gir. A Verbano 1,857
Lombardia Gir. B Vis Nova Giussano 2,190
Lombardia Gir. C Lumezzane 1,809
Marche Anconitana 1,739
Molise Tre Pini Matese 2,217
Piemonte Valle d’Aosta Gir. A Borgovercelli 1,904
Puglia Corato 2,160
Sardegna Castiadas 2,087
Sicilia Gir. A Canicattì 2,166
Sicilia Gir B. Città di S.Agata 2,363
Toscana Gir. A Fratres Perignano 1,880
Toscana Gir. B Sinalunghese 1,840
Umbria Spoleto 1,782
Veneto Gir. A Montecchio Maggiore 2,045
Veneto Gir. B Portogruaro 2,045
Trento e Bolzano St. Georgen 2,095

 7 total views,  7 views today

Categorie: Notizie Basilicata

Al, Marchese: con Regione ed Egrib vasto programma investimenti

Basilicatanet - Mar, 30/06/2020 - 16:45
“Il programma di investimenti messi in campo da Acquedotto Lucano per rendere sempre più adeguate le infrastrutture del servizio idrico integrato e la realizzazione di importanti interventi a beneficio degli utenti è il frutto del proficuo rapporto di collaborazione tra la Regione Basilicata e l’Egrib (Ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche)”. Lo ha dichiarato l’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Giandomenico Marchese, illustrando all’Assemblea dei Soci il bilancio delle attività svolte nel 2019.
Tra gli investimenti di rilievo risalta quello relativo ai lavori di potenziamento e ottimizzazione delle opere di alimentazione alternativa dello Schema Vulture. Il gestore, infatti, sempre allo scopo di ottimizzare e migliorare la gestione della risorsa idrica sul territorio, ha ottenuto che detto intervento rientrasse tra le opere meritevoli di finanziamento nel Piano Invasi, grazie ad azioni incisive ed interlocuzioni proficue con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Pertanto, ha
approvato, nel corso del 2019, alcuni importanti progetti che consentiranno, attraverso il potenziamento del sistema di adduzione e delle reti idriche in alcuni comuni del Vulture – Melfese,
una migliore gestione del flusso idrico e l’ottimizzazione delle risorse disponibili a beneficio dell’intera comunità del Vulture stesso. Con l’attuazione di tali investimenti, si provvederà oltre alla alimentazione duale dello schema Vulture, anche alla messa in sicurezza dell’approvvigionamento
nel caso di interruzione del flusso nel Canale Principale dell’Acquedotto del Sele.
La Regione Basilicata, inoltre, con fondi del programma operativo Fesr, ha ammesso a finanziamento l’accordo di programma che prevede interventi di efficientamento per un importo complessivo di 14 milioni di euro. Si tratta delle seguenti opere: potenziamento della rete idrica a servizio delle aree produttive del Comune di Tito in contrada Santa Loya (3,5 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Aggia e Paterno (2 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Camastra a Trivigno (5,45 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Ginestrole a Marsico Nuovo (1,4 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Pietrasasso a Castelluccio Inferiore (2,150 milioni di euro).
Approvato, tra gli altri, il progetto esecutivo relativo ai lavori di adeguamento della rete idrica e fognaria del centro abitato di Muro Lucano, per un importo complessivo di oltre 2,7 milioni di euro. Si tratta di lavori di rifacimento di alcuni tratti di rete idrica e fognaria vetusti, con lo scopo di risanare il sistema idrico e fognario.

  

L'Assemblea dei soci approva il bilancio di Acquedotto Lucano

Basilicatanet - Mar, 30/06/2020 - 16:27
L’Assemblea dei Soci di Acquedotto Lucano ha approvato oggi all’unanimità il bilancio al 31 dicembre 2019. Ai lavori dell’Assemblea hanno preso parte con oltre il 74 per cento della compagine sociale, l’Assessore all’Ambiente Gianni Rosa in rappresentanza della Regione Basilicata, i Comuni soci e l’Amministratore dell’Egrib, Canio Santarsiero.
La gestione dell’esercizio 2019 - si legge nella nota di Al -  è stata caratterizzata da una serie di attività che hanno consentito di ridurre significativamente le perdite: il valore della produzione operativa ammonta complessivamente a 85.511.619 euro, con un incremento di 2.748.752 euro rispetto al 2018.
In particolare, i ricavi del 2019 (pari a 62.603.004 euro) presentano un incremento di 4.213.633 euro. Il margine operativo lordo (Mol) è stato di 11.354.376 euro, mentre il risultato prima delle imposte e degli oneri finanziari (Ebit) è stato positivo per 3.402.556. Dopo aver effettuato svalutazioni dei crediti, accantonamenti a fondi per rischi ed oneri finanziari, l’esercizio sociale registra una perdita di 417.536 euro, inferiore di circa 1 milione di euro rispetto all’esercizio precedente.
Nel corso dei lavori dell’Assemblea l’amministratore unico della Società, Giandomenico Marchese, ha illustrato le attività svolte e gli obiettivi raggiunti nel 2019, evidenziando l’impegno costante del gestore nel tendere al continuo miglioramento dell’efficacia ed efficienza nella gestione del servizio idrico integrato e a porre basi solide e reali per garantire all’intera comunità locale servizi adeguati e rafforzare il rapporto di fiducia con gli utenti.
“La sfida per il gestore e per tutti i soggetti istituzionali a vario titolo coinvolti nelle gestione della risorsa idrica – ha dichiarato Marchese – proseguirà verso la valorizzazione della stessa, per garantirne la continua disponibilità, la tutela dell’ambiente e l’impegno a migliorare la qualità dei servizi offerti agli utenti”.
L’amministratore unico di Acquedotto Lucano si è soffermato su altri eventi particolarmente rilevanti del 2019: tra questi, l’acquisizione di 6.200 nuove utenze (in aggiunta alle 1.600 già acquisite nel corso del 2018) a completamento dell’assunzione in gestione delle infrastrutture idropotabili dei disciolti consorzi di bonifica, l’intensificazione delle attività di riscossione dei crediti nei confronti degli utenti morosi ed il conseguimento delle certificazioni di qualità dell’acqua e delle procedure di gara.
“Obiettivo del gestore nel corso del 2020 è senz’altro il raggiungimento della gestione ottimale del servizio idrico integrato – ha continuato Marchese – a cui concorrerà la definizione della tariffa nel prossimo quadriennio finalizzata alla sostenibilità economica e finanziaria della gestione nel territorio regionale”.
“La Regione Basilicata conferma la fiducia ad Acquedotto Lucano a cui ha chiesto di essere più efficiente e di effettuare una politica di spending review per recuperare le diseconomie che determinano la difficile situazione finanziaria della Società. A tal proposito condivido il richiamo dell’amministratore Marchese ai sindaci affinché si impegnino a sanare i propri debiti nei confronti di Acquedotto per oltre 10 milioni di euro. Ognuno deve fare la propria parte affinché la Società possa assicurare un servizio migliore a costi sociali per un bene essenziale come è quello dell’acqua. Il bilancio 2019 di Acquedotto Lucano è di transizione tra una vecchia e nuova amministrazione regionale pertanto, in attuazione delle indicazioni fornite al gestore con apposita delibera di Giunta regionale, l’auspicio è di riscontrare nel corso del 2020 trend positivi di crescita e ottimizzazione del servizio”. Lo ha detto l'Assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa nel corso dell’Assemblea.
    

Bando sottomisura 6.2, finanziate 163 domande

Basilicatanet - Mar, 30/06/2020 - 12:07
Approvata la graduatoria definitiva dei beneficiari della sottomisura 6.2 “Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole nelle zone rurali” del Psr Basilicata 2014-2020. A fronte di 236 istanze presentate sul Siarb, il sistema informativo agricolo della Regione Basilicata, sono stati finanziati 163 progetti per un ammontare di 6,5 Mln di euro. L’iniziale dotazione finanziaria di 5,6 Mln di euro è stata ulteriormente incrementata attraverso l’utilizzo di risorse disponibili sulla medesima misura, così da premiare un numero maggiore di progetti.
Il bando prevede il finanziamento di iniziative in ambito extra agricolo nei piccoli comuni della Basilicata, con popolazione inferiore a 2.000 abitanti. Il premio concesso per la realizzazione dei progetti è pari a 40mila euro, così da consentire l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali e lo sviluppo di nuova occupazione.
“Si tratta – ha spiegato l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli – di una misura che, con i suoi esiti, è in grado di testimoniare come, anche in ambiti considerati svantaggiati, è possibile attivare iniziative produttive con modalità innovative, attraverso cui dare piena realizzazione alle proprie aspirazioni lavorative, mantenendo il legame con il territorio di origine. Peraltro, la misura nasce prima dell’emergenza Covid ed oggi sembra quasi assumere il carattere di una nuova prospettiva per coloro che, da domani, potranno cominciare a realizzare i progetti per i quali si sono candidati e sono stati premiati. C’è soddisfazione sia per il numero di domande pervenute, sia per la numerosità dei progetti che è stato possibile sostenere, attingendo alle risorse stanziate nel Psr, a testimonianza dell’interesse che ha riscontrato la misura”.
Sono in tutto 53 i Comuni interessati dalle proposte finanziate, alcune dal carattere innovativo. Tra i settori interessati, ai primi posti le attività commerciali, i servizi di accoglienza e i servizi al turismo; seguono i servizi professionali alle imprese, le attività produttive e artigianali, i servizi alla persona e sociali.

  

Crediti imprese Tempa Rossa: domani incontro in Regione

Basilicatanet - Mar, 30/06/2020 - 12:01
“In continuità con un impegno iniziato dai mesi seguenti l’insediamento della Giunta Bardi sui crediti vantati dalle imprese lucane che hanno operato a Tempa Rossa, che risalgono agli anni passati, domani si terrà un nuovo incontro tecnico al Dipartimento Attività Produttive con la presenza di dirigenti Total e Tecnimont e rappresentanti di Confindustria Basilicata, Confapi Potenza e Matera”. Ad annunciarlo è l'assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo.
“Dopo aver risolto il 90% della situazione debitoria riguardanti le aziende interessate, il  percorso individuato per dare alle imprese lucane certezze nella riscossione dei crediti vantati sul comparto Tempa Rossa  – aggiunge l’assessore – ci vede dedicarci ad azioni ed iniziative per dare una soluzione, la più tempestiva possibile, a quei crediti certi, liquidi ed esigibili, quindi che escludono il contenzioso che si trascina da tempo.
Per questo impegno, per il quale lo stesso presidente Bardi non ha risparmiato energie – continua Cupparo – abbiamo sempre richiamato le responsabilità della società Tecnimont General Contractor nel Progetto Tempa Rossa e sollecitato l’intervento della Total.
Posso assicurare che la Regione continuerà l’opera di mediazione, fino a quando non saranno state risolte tutte le debitorie. Mi auguro che sia Tecnimont, in primis, sia Total siano rispettosi delle aziende lucane che hanno lavorato per il Centro Oli. Non vorremmo che una parte dei soldi investiti per la realizzazione di Tempa Rossa non ricada sui lucani, che dal petrolio devono avere i maggiori benefici possibili, e soprattutto sulle aziende che non devono pagarne il conto”.

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 30 giugno (dati 29 giugno)

Basilicatanet - Mar, 30/06/2020 - 11:37
La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 29 giugno, sono stati effettuati 337 test per l’infezione da Covid – 19, risultati tutti negativi.

Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 3, come nella giornata di ieri.
Sono 370, in totale, le persone guarite.
Ai 3 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 370 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 1 paziente residente a Torino in isolamento domiciliare in Basilicata.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 39.631 tamponi, di cui 39.211 risultati negativi.
Attualmente nelle strutture ospedaliere lucane è ricoverata 1 persona, che si trova nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
I lucani in isolamento domiciliare sono 2.
Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, 1 luglio, alle ore 12,00.
In allegato il bollettino quotidiano con tutti i dati riassuntivi.
  

MURO LUCANO: MURO LUCANO PLATZ A KARLSFELD

Basilicatanews - Mar, 30/06/2020 - 08:23

 Quando a Gennaio salii a Karlsfeld durante le elezioni comunali per la consegna della cittadinanza onoraria al Primo Cittadino Kolbe, lo stesso mi anticipò che se avesse vinto nuovamente le elezioni, avrebbe voluto intitolare una nuova piazza alla Città di Muro Lucano.

Qualche giorno fa ho ricevuto la notizia ufficiale da parte del Sindaco che mi ha comunicato la volontà del Consiglio Comunale di dare il nome di “Muro Lucano Platz” alla nuova e centrale piazza che sorgerà nelle vicinanze della Casa Comunale.

La volontà del Sindaco Kolbe è quella di inaugurarla entro l’anno prossimo per festeggiare i 10 anni di gemellaggio.

E’ un onore ed un orgoglio per tutti i cittadini Muresi.

Giovanni Setaro | Sindaco di Muro Lucano

 14 total views,  14 views today

Categorie: Notizie Basilicata

TEMPA ROSSA, ROSA: “REGIONE HA AVVIATO CONTROLLI”

Basilicatanews - Mar, 30/06/2020 - 08:14

“La Regione, a seguito delle segnalazioni sulle folate di fumo registrare ieri nell’impianto di Tempa Rossa – provenienti dal territorio e dalla stessa Total, con cui si persegue un rapporto di leale collaborazione, pur nella diversità dei ruoli –, ha avviato i necessari controlli per comprendere quanto accaduto attraverso l’Ufficio compatibilità ambientale e l’Arpab, i cui tecnici in questo momento si trovano sul posto”.

Lo comunica l’assessore regionale all’Ambiente ed energia, Gianni Rosa.

“Trasparenza e verità – aggiunge Rosa – sono le parole d’ordine che, anche sui temi ambientali, guidano l’azione del governo Bardi. Nelle prossime ore, non appena avremo tra le mani la relazione puntuale dei tecnici regionali, potremo condividere le informazioni in nostro possesso con cittadini e rappresentanti delle istituzioni locali.

Al fine di tranquillizzare i sindaci dell’area, è indubbio – conclude l’assessore – che i controlli, rigorosi e seri, avvengono nel rispetto della legge, dell’Autorizzazione integrata ambientale e del Piano di monitoraggio che i primi cittadini conoscono bene”.

 18 total views,  18 views today

Categorie: Notizie Basilicata

EMERGENZA COVID-19, AGGIORNAMENTO DEL 29 GIUGNO (DATI 27-28 GIU.)

Basilicatanet - Lun, 29/06/2020 - 11:59
La task force regionale comunica che nelle giornate del 27 e 28 giugno, sono stati effettuati complessivamente 293 test per l’infezione da Covid – 19, (172 per il giorno 27 e 121 per il giorno 28). Tra questi una positività è stata registrata a Matera e tre sono i guariti.
Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 3, sabato erano 5.
Ai 3 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 370 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 1 paziente residente a Torino in isolamento domiciliare in Basilicata. Sono inoltre guariti: 2 pazienti residenti in Lombardia e 1 paziente, già conteggiato in Veneto, in isolamento in Basilicata.  I guariti totali sono 370. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 39.294 tamponi, di cui 38.874 risultati negativi. Attualmente nelle strutture ospedaliere lucane è ricoverata 1 persona, che si trova nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. 
I lucani in isolamento domiciliare sono 2. Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, 30 giugno, alle ore 12,00.
In allegato il bollettino quotidiano con tutti i dati riassuntivi.

Tempa Rossa, Rosa: “Regione ha avviato controlli”

Basilicatanet - Lun, 29/06/2020 - 11:50
“La Regione, a seguito delle segnalazioni sulle folate di fumo registrare ieri nell’impianto di Tempa Rossa – provenienti dal territorio e dalla stessa Total, con cui si persegue un rapporto di leale collaborazione, pur nella diversità dei ruoli –, ha avviato i necessari controlli per comprendere quanto accaduto attraverso l’Ufficio compatibilità ambientale e l’Arpab, i cui tecnici in questo momento si trovano sul posto”.
Lo comunica l’assessore regionale all’Ambiente ed energia, Gianni Rosa.
“Trasparenza e verità – aggiunge Rosa – sono le parole d’ordine che, anche sui temi ambientali, guidano l’azione del governo Bardi. Nelle prossime ore, non appena avremo tra le mani la relazione puntuale dei tecnici regionali, potremo condividere le informazioni in nostro possesso con cittadini e rappresentanti delle istituzioni locali.
Al fine di tranquillizzare i sindaci dell’area, è indubbio – conclude l’assessore – che i controlli, rigorosi e seri, avvengono nel rispetto della legge, dell’Autorizzazione integrata ambientale e del Piano di monitoraggio che i primi cittadini conoscono bene”.
  

POLICORO: “L’ultima foresta incantata”: il racconto di un anno nel bosco Pantano di Policoro tra ricerca e belle scoperte

Basilicatanews - Lun, 29/06/2020 - 06:30

All’incontro di presentazione i sindaci di Policoro e Rotondella, il direttore dell’Apt Nicoletti e l’assessore regionale Leone

“L’ultima foresta incantata” ha radunato i nove partner del progetto. finanziato da Fondazione Con il Sud, all’Oasi WWF di Policoro per presentare il racconto del suo primo anno di attività.

Per salvare l’ultimo lembo di bosco planiziale dell’Italia meridionale e probabilmente uno dei pochissimi rimasti nel sud Europa, il progetto ha avviato un’intensa attività di studio, censimento e monitoraggio sui quali poi verranno effettuati piccoli interventi idraulico forestali per cercare di ripristinare le condizioni originarie ideali allo sviluppo del bosco igrofilo ed in particolare della Farnia (Quercus robur), la specie più minacciata ed a rischio di estinzione.

All’incontro sono intervenuti anche i sindaci di Policoro Enrico Mascia e di Rotondella Gianluca Palazzo, l’assessore regionale Rocco Leone e il direttore dell’Apt Antonio Nicoletti. L’assessore regionale all’Ambiente Gianni Rosa ha consegnato a un videomessaggio il suo pieno sostegno all’iniziativa di recupero e riqualificazione dell’area. Sostegno confermato dall’assessore Leone, convinto della necessità di dover consegnare integro alle giovani generazioni un habitat così raro e prezioso. Un impegno condiviso dal direttore dell’Apt che del turismo en plein air ha fatto il motore della ripartenza.

I diversi aspetti del progetto sono stati illustrati da Maurizio Rosito (Legambiente Montalbano), Antonio Colucci (Organizzazione Aggregata WWF Costa Ionica Lucana), Francesco Ripullone (docente Università degli Studi della Basilicata), Andrea Piotti (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Bioscienze e Biorisorse), Gianluca Cirelli (Organizzazione Aggregata WWF Costa Ionica Lucana), Remo Bartolomei (Centro Studi Appennino Lucano), Fabio Quinto(Legambiente Montalbano).

Tante le belle scoperte che questa prima fase del progetto ha regalato. Circa 50 gli esemplari di Farnia censiti e mappati nel bosco Pantano, poco meno di 500 i semi raccolti, piantumati in vaso e conservati in serra presso un vivaio locale. Saranno queste piantine giovani il bosco del futuro.

Altrettante sorprese ha regalato il monitoraggio faunistico di mammiferi, rettili e anfibi nelle aree interessate dal progetto. Tra gli abitanti de “L’ultima foresta incantata”  una lontra con i suoi tre piccoli e una coppia di lupi.

A conclusione dell’attività di studio il progetto, della durata complessiva di 36 mesi, prevede piccoli interventi idraulico-forestali per cercare di migliorare le condizioni idriche ideali allo sviluppo del bosco igrofilo e la creazione di un orto botanico che consentirà di ricreare le fisionomie vegetali principali da utilizzare a scopo didattico e turistico.

Nove i partner del progetto: Legambiente Montalbano, Organizzazione Aggregata WWF Costa Ionica Lucana, Università degli Studi della Basilicata, Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Bioscienze e Biorisorse – Bari, Amministrazione Provinciale di Matera, Associazione culturale “I Colori dell’Anima”, Associazione Protezione Civile Gruppo Lucano – Viggiano, Centro servizi impresa soc. coop e Centro Studi Appennino Lucano.

A completare una giornata immersi nella natura un intero pomeriggio “sul campo” con le escursioni gratuite nel bosco in bike e nel retroduna in trekking.

 34 total views,  34 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: Braia: finalmente è legge. Singoli comuni, regione e enti sub-regionali possibili beneficiari dei beni

Basilicatanews - Lun, 29/06/2020 - 06:25

 dismessi dalle ex Comunità montane. Semplificata la procedura.

“Una norma presentata su mia iniziativa che nella sua ideazione nasce dalla condivisione con il sindaco di Stigliano Francesco Micucci nel mentre si affrontava  la questione di come utilizzare, entrando in disponibilità, le aree della zona Pip di Acinello e, parallelamente, per il comune di Tricarico come rendere produttiva l’azienda agricola “Il Casone” bene straordinario che spero possa essere reso fruibile ai giovani dell’area.

Con la Legge approvata in Consiglio Regionale è possibile il trasferimento anche ai Comuni prioritariamente dove il bene ha sede e che, a loro volta, potranno utilizzare come beni della comunità senza attendere quelle unioni dei comuni che sino ad ora erano unici possibili beneficiari. Lo stesso dicasi, per fare degli esempi, per beni quali il Vivaio di Villa D’agri, il Pala Basento di Potenza o il Volo dell’Angelo tra Pietrapertosa e Castelmezzano.”

Lo dichiara il consigliere regionale Luca Braia, capogruppo Italia Viva.

“Il lungo percorso di liquidazione delle Comunità Montane, – prosegue il Consigliere  Braia – dopo 10 anni trova in questa legge una direzione che è quella che i comuni lucani da tempo aspettavano.

La nuova norma consentirà anche,  finalmente, il trasferimento di singoli beni immobili alla Regione o a un suo ente strumentale, nel caso in cui il bene sia funzionale all’esercizio delle rispettive funzioni, dopo una adeguata valutazione economico finanziaria, oltre che giuridica.

Sono soddisfatto – conclude il consigliere Luca Braia – il processo di liquidazione delle soppresse Comunità Montane finalmente potrà avere un più rapido avanzamento e avviarsi verso la sospirata conclusione con una legge approvata che ha la precisa finalità di accelerare e snellire gli iter e, contemporaneamente, garantire la più idonea collocazione a beni immobili di particolare rilievo. Auspico che i commissari in carica provvedano immediatamente alla applicazione della norma convocando i comuni interessati dando corso al più presto alla liquidazione dei beni.”

 32 total views,  32 views today

Categorie: Notizie Basilicata

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 27 giugno (dati 26 giugno)

Basilicatanet - Sab, 27/06/2020 - 11:53
La task force regionale comunica che nella giornata del 26 giugno, sono stati effettuati 311 test per l’infezione da Covid – 19, risultati tutti negativi. Nessun nuovo positivo e nessun guarito.
Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 5, ieri erano 5.
Ai 5 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 367 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 3 pazienti, uno residente a Torino e due in Comuni della Lombardia, tutti in isolamento domiciliare in Basilicata; 1 paziente, conteggiato in Veneto perché lì diagnosticato e dichiarato guarito in seguito a doppio tampone negativo, risultato positivo al tampone di rientro e attualmente in isolamento in Basilicata.
I guariti totali sono 367.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 39.001 tamponi, di cui 38.582 risultati negativi.
Attualmente nelle strutture ospedaliere lucane è ricoverata 1 persona, che si trova nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
I lucani in isolamento domiciliare sono 4.
Per motivi organizzativi relativi al conferimento dei dati il bollettino domani non ci sarà e sarà emesso cumulativo per il 27 e 28 il giorno 29. Il prossimo aggiornamento, dunque, è per dopodomani, 29 giugno, alle ore 12,00.
In allegato il bollettino quotidiano con tutti i dati riassuntivi.

Pagine