Basilicatanews

Abbonamento a feed Basilicatanews
Notizie dalla Basilicata
Aggiornato: 47 min 15 sec fa

POTENZA: ROSA , MASSIMO RIGORE SU EMISSIONI ANOMALE COVA E TEMPA ROSSA

Ven, 03/07/2020 - 17:22

Le emissioni anomale avvenute oggi al Cova di Viggiano e domenica scorsa a Tempa Rossa sono oggetto di attente verifiche da parte della Regione Basilicata e dell’Arpab che, nell’interesse dei cittadini, intendono avere piena contezza su quanto accaduto, anche per adottare gli eventuali provvedimenti consequenziali.
Lo annuncia l’assessore all’ambiente ed energia Gianni Rosa.

“In riferimento alle anomalie di domenica scorsa – comunica Rosa – da alcune spiegazioni fornite dalla Total sembrerebbe che nelle prove di funzionamento di un impianto collegato a quello principale per la gestione del gas naturale estratto, per un errore umano, la valvola che consentiva la separazione tra azoto e gas non sia stata chiusa e quindi la miscela ha causato la combustione che ha dato luogo alla formazione dei fumi.  Per trovare riscontro a quanto affermato da Total – spiega l’assessore – abbiamo inviato ispettori del servizio monitoraggio dell’aria dell’Arpab già nella mattinata del 29 giugno. Sono stati prelevati i dati delle centraline della qualità dell’aria di Total previste nel Piano di Monitoraggio Ambientale (PMA) dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA). Il giorno successivo è stata eseguita un’ispezione presso l’impianto, con la redazione di un verbale in cui si descrive la problematica che ha causato l’evento, attualmente non catalogabile quale Incidente Rilevante. I controlli hanno incluso anche le centraline in torcia relativamente al Sistema di Monitoraggio Emissioni (in aria – SME), con controllo e verifica delle stesse con ispezione al camino. Considerato che le spiegazioni fornite da Total e i risultati dell’analisi delle sostanze eseguite dalle centraline monitorate non trovano piena concordanza – sottolinea l’assessore Rosa- l’Ufficio Compatibilità Ambientale ha provveduto a richiedere immediatamente ulteriori spiegazioni al fine di ricostruire e classificare con esattezza l’accaduto. Questo scrupolo ce lo impone la linea di rigore che, come Governo Bardi, abbiamo adottato riguardo al tema dell’ambiente e della salute. Nello stesso modo – conclude Rosa – procederemo anche per l’evento segnalato oggi al Cova di Viggiano”.

 33 total views,  33 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: TURISMO E COVID REGIONE AVVIA UN MONITORAGGIO SPERIMENTALE

Ven, 03/07/2020 - 17:16

La giunta Bardi nella seduta di ieri ha approvato l’indirizzo strategico con cui la Basilicata fronteggerà la fase 2 con testing esteso, tracciamento dei contatti e trattamento dei casi positivi

“Con l’iniziativa di monitoraggio legata al Covid-19 che presentiamo oggi, la prima in Italia, puntiamo a mettere in sicurezza i cittadini lucani e i turisti. Sottoponendo a tampone ogni 7-10 giorni le cosiddette ‘sentinelle’, ossia gli operatori più esposti al rischio in questo periodo come camerieri, ristoratori e albergatori, ma anche chi lavora nelle guardie mediche turistiche, riusciremo ad adottare tempestivamente le necessarie misure sanitarie”.

È quanto ha dichiarato questa mattina l’assessore alla Salute della Regione Basilicata, Rocco Leone, intervenendo nella sede dell’Azienda sanitaria di Matera alla conferenza stampa di presentazione del progetto sperimentale di monitoraggio a cui hanno partecipato il direttore generale facente funzione dell’Asm, Gaetano Annese, il direttore sanitario Giovanni Santarsia e il direttore del servizio di igiene e sanità pubblica, Mariano Ruggieri.

Leone ha spiegato che, con il coinvolgimento dei sindaci e degli imprenditori turistici, saranno quattro le aree della Basilicata interessate dal monitoraggio che partirà dalla seconda settimana di luglio: la zona costiera di Maratea, l’area del Parco del Pollino, il Metapontino e la città di Matera.

“Partiamo con il turismo – ha evidenziato l’assessore – e da settembre porteremo avanti questo progetto di monitoraggio nelle scuole, dove i soggetti ‘sentinella’ da sottoporre periodicamente a tampone saranno gli insegnanti e il personale scolastico”.

L’iniziativa è in linea con gli indirizzi strategici approvati nella seduta di ieri dalla giunta regionale ed elaborati dal dipartimento Politiche della persona per fronteggiare la Fase 2 che sarà caratterizzata da un utilizzo del tampone naso-faringeo orientato maggiormente alla prevenzione, implementando e rafforzando un sistema di accertamento diagnostico, monitoraggio e sorveglianza della circolazione di SARS-CoV-2 dei casi confermati e dei loro contatti.

A questo proposito l’assessore ha spiegato che “per analizzare fino a duemila tamponi giornalieri è stato necessario poter contare sul supporto dei laboratori di microbiologia accreditati. E per dare un’idea sui criteri stringenti utilizzati, su 21 richieste di accreditamento giunte al dipartimento regionale, solo 4 sono state approvate”.

L’indirizzo strategico approvato dal governo Bardi, coerente con le azioni previste dal decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020, comporterà tre livelli progettuali: un testing esteso con l’obiettivo di effettuare 1250 tamponi per la sorveglianza e altri 750 per le attività di prevenzione in ambito ospedaliero e per le attività produttive; il tracciamento dei contatti attraverso l’istituzione di un team regionale dedicato (Smart tracking team), e il trattamento dei casi positivi da realizzarsi con il rafforzamento delle Unità speciali Covid e mediante il contributo di infermieri di comunità, in affiancamento ai medici di famiglia, per l’assistenza domiciliare e la sorveglianza attiva dei pazienti non ospedalizzati, dal momento che dal 1° gennaio 2021 le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale potranno assumere a tempo indeterminato 8 di queste figure ogni 50 mila abitanti.

 34 total views,  34 views today

Categorie: Notizie Basilicata

MARSICOVETERE: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “VAL D’AGRI TURISTICA” MERCOLEDÌ, 8 LUGLIO, ORE 16.30, SALA CONSILIARE DI VILLA D’AGRI

Ven, 03/07/2020 - 17:14

“Lasciati stupire dalla bellezza del territorio”, è il fil rouge che unisce il nuovo progetto “Val d’Agri Turistica” dove Natura, Cultura e Paesaggio, sono gli “ingredienti” di un ricco Calendario Green programmato per la stagione estiva. Il progetto promosso e realizzato dall’amministrazione comunale, il Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese e la sinergia di diverse associazioni socio-culturali e naturalistiche del territorio, verrà presentato nel corso di una Conferenza Stampa che si svolgerà mercoledì 8 luglio, alle 16.30, nella Sala Consiliare della Seconda Delegazione Municipale di Villa d’Agri. Nel dettaglio, il programma che si snoderà dall’11 luglio fino al 30 agosto, prevede: dalle adrenaliniche arrampicate, alle emozionanti escursioni con gli scarponi ai piedi e lo sguardo smarrito tra i monti e altre forme di turismo green come le passeggiate a cavallo, i tour sulle due ruote e le magiche notti in osservazione delle stelle. Ma non solo, per i più piccoli, ci sarà spazio per mini trekking e laboratori didattici a contatto con il mondo naturalistico. Molteplici ed eterogenee attività messe in campo per percorrere e scoprire i mille colori di una Valle, valorizzate dal lavoro di tante associazioni che per passione e amore aprono ai viaggiatori i luoghi del cuore di un territorio. “Sarebbe sufficiente parlare dello scrigno storico di Marsicovetere – spiega il Primo cittadino, Marco Zipparri – indicando la Villa Romana in località Barricelle di Bruttia Crispina, moglie dell’Imperatore Commodo o il Convento di Santa Maria dell’Aspro (o di Loreto) dove dimorò e morì nel 1337 fra’ Angelo Clareno dei Francescani Spirituali”. “Ma, in appena 37 Km², un territorio comunale – afferma il Sindaco – tanto piccolo quanto prezioso, si racchiude una estensione di notevole ricchezza naturale con una presenza di biotopi e biodiversità. Non possiamo e non dobbiamo sottovalutare – sottolinea Zipparri – l’importanza di queste “vere risorse eterne” e in questo 2020 per fronteggiare i sussulti di una crisi che si è abbattuta soprattutto nelle aree interne, proviamo, tutti insieme a ri-valutare ciò che negli anni è stato dimenticato, o addirittura ignorato. In una visione “green”, insieme – aggiunge il Primo cittadino – alla collaborazione di naturalisti, Guide Parco, Associazioni sportive, culturali e ambientali vi proponiamo di aderire alle iniziative programmate e di vivere i nostri luoghi”. Durante la Conferenza stampa sarà illustrato anche il neo portale di “Val d’Agri Turistica”, a cura del Gruppo di Animazione territoriale (GAT) di Cuore Basilicata.

Programma Mercoledì 8 Luglio ore 16.30, Sala Consiliare, Villa d’Agri

16:00 – Registrazione degli ospiti

16:30 – Presentazione del progetto “Val d’Agri Turistica”: il Sindaco MARCO ZIPPARRI, il Commissario Straordinario dell’Ente Parco nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese GIUSEPPE PRIORE, il consigliere comunale con delega alla Montagna GIOVANNI GIAMPIETRO.

 34 total views,  34 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: Riapertura mercati, Cupparo incontra associazioni venditori ambulanti

Ven, 03/07/2020 - 17:08

L’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo, ha incontrato oggi l’Anci, e le associazioni Confesercenti, Ana, Confcommercio e Cam, che rappresentano i venditori ambulanti.

Gli ambulanti hanno lamentato all’assessore le decisioni di alcuni sindaci e amministratori di non autorizzare la riapertura delle attività di vendita anche dopo l’ordinanza del presidente Bardi che ne consente la ripresa

Dopo una discussione Cupparo ha avuto un colloquio telefonico con il Prefetto di Potenza, rappresentandogli la situazione. Si è stabilito che sarà inviato al Prefetto l’elenco dei Comuni che non hanno ottemperato alla riapertura dei mercati e delle fiere,

“Nel ringraziare l’Anci per la collaborazione – ha dichiarato l’assessore Cupparo – sono convinto che i sindaci faranno il possibile per far sì che gli ambulanti possano riprendere a lavorare e a guadagnare il proprio stipendio a fine mese”.

 

 3 total views,  3 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: NUOVI A.P. APPROVATI IN GIUNTA: ASSESSORE CUPPARO, PROSEGUE ATTIVITA’ DI SOSTEGNO A IMPRESE, LAVORATORI E CITTADINI

Ven, 03/07/2020 - 00:06

Prosegue l’attività del Dipartimento Attività Produttive sulle misure di aiuto e sostegno ad imprese, lavoratori e cittadini.

Su proposta dell’Assessore Francesco Cupparo oggi la Giunta Regionale ha approvato l’AP “Azioni di formazione continua per cassaintegrati e beneficiari di altre forme di integrazione salariale attivate in seguito all’emergenza COVID 19”

“L’intervento – spiega l’Assessore Cupparo – ha la finalità di fornire un supporto alle imprese lucane per prepararsi al cambiamento per affrontare l’emergenza legata al COVID-19, mediante il finanziamento di azioni formative per aggiornare ed accrescere le competenze dei lavoratori delle imprese con unità locali di produzione di beni e servizi ubicate nel territorio della Regione Basilicata, interessate alla realizzazione di attività di formazione continua per favorire la competitività migliorando la loro capacità di adattamento e consentire una ripartenza delle attività nel rispetto dei protocolli di sicurezza richiesti dall’attuale situazione emergenziale”.

Potranno presentare domanda: imprese che ai sensi del D.Lgs. n. 148/2015 collegato all’emergenza COVID 19 beneficiano di: CassaIntegrazione Guadagni Ordinaria art. 19, Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria art. 20 e Cassa Integrazione Guadagni in Deroga art. 22imprese con lavoratori percettori di altre forme di integrazione salariale, quali Fondi bilaterali di cui all’art. 27 del D.Lgs. n. 148/2015 e Fondi FIS (fondo di integrazione salariale) disciplinati dal decreto interministeriale 3 febbraio 2016, n. 94343 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 30 marzo 2016, n. 74, collegati all’emergenza COVID-19. E ‘ prevista la delega del 30% agli organismi di formazione su incarico delle aziende.  Lo stanziamento deciso è pari € 500.000,00 esercizio 2020 e   € 2.500.000,00 esercizio 2021

La Giunta – come già annunciato nei giorni scorsi dall’Assessore Cupparo (che ha la delega allo Sport) – inoltre ha approvato l’Avviso Pubblico ” Misure di sostegno per gli operatori del settore dello sport. Contributo a fondo perduto” per una dotazione complessiva di 1 milione di euro.

“Lo tsunami coronavirus – sottolinea Cupparo – rischia di travolgere lo sport in modo irreparabile. La nostra realtà sportiva regionale è costituita da decine di associazioni che svolgono un ruolo insostituibile ai fini educativi, del benessere, dell’inclusione sociale e del turismo. Si tratta di enti che sopravvivono grazie alla passione, all’impegno, al sacrificio. Bisogna, quindi arricchire l’offerta finanziando tutte quelle attività sportive e strutture impiantistiche che, oltre alla loro funzione principale, possono diventare luoghi di spettacolo e di intrattenimento. Le Associazioni, inoltre, continuano a sostenere costi di gestione fissi: canoni di locazione degli impianti, rate di mutui contratti per l’acquisto di attrezzature, costi per le utenze elettriche e idriche, assicurazioni, ecc… La Regione Basilicata con questo Avviso Pubblico prevede “Iniziative in favore dello sport” che si rivolgono alle ASD/SSD”  dilettantistiche, affiliate alle Federazioni sportive e iscritte al registro del CONI e CIP . Tale contributo verrà  erogato direttamente a tutte le ASD/SSD attive  al 31/12/2019 che ne faranno richiesta.  Questi i tipi di contribuiti ammessi: Affiliato alle Federazioni, massimo euro 1000,00; Affiliato alle Discipline Associate, massimo euro 500,00; Affiliato ad Enti di Promozione, Massimo 500 euro

Un altro AP riguarda la concessione di contributi economici a studenti universitari fuor sede per l’anno accademico 2019-2020, con una dotazione complessiva di 1,8 milioni di euro.

La Regione – afferma l’Assessore – vuole supportare le famiglie che nel periodo di emergenza COVID 19, periodo di disagio economico generalizzato e nonostante le sospensioni delle attività  didattiche universitarie, si sono trovate comunque a dover sostenere i pagamenti  dei  canoni di locazione dei propri figli iscritti alle Università del territorio nazionale. A tal fine ,  sarà erogato un contributo  economico agli studenti “fuori sede” regolarmente iscritti per l’anno accademico 2019/20 alle università e istituti di grado universitario e in possesso di un contratto di affitto regolarmente registrato, e sulla base di spese effettivamente sostenute e quietanzate. Il contributo sarà per un rimborso del canone di locazione  circoscritto a un periodo massimo di quattro mensilità (Marzo -Giugno 2020), per un contributo che non potrà superare l’ 80% del costo previsto nel contratto relativo ai succitati 4 mesi di canone di locazione e fino ad un massimo di €.300 ,00 mensili, per un totale di max € 1.200,00. Sono ritenute  prioritarie le condizioni dello studente portatore di disabilità, in condizioni di gravità, di cui all’art. 3 comma 3 della L. 104/92 o con invalidità non inferiore al 66%

Altra misura approvata: Azioni di accompagnamento ai beneficiari del programma TIS ed interventi mirati a componenti dei nuclei familiari-Interventi di pubblica utilità e di cittadinanza attiva: destinatarie 590 persone fuoriuscite dal Programma Tirocini di Inclusione TIS.

Il percorso delineato per i TIS e affidato alla gestione dell’Arlab – precisa Cupparo – si articolava in tre fasi di cui le prime due tra loro strettamente correlate, si sarebbero concluse tra maggio e giugno 2020. Seguiva una terza fase che comprendeva percorsi in presenza (orientamento di secondo livello, formazione mirata all’inserimento, formazione per l’autoimpiego, ecc.) e servizi specialistici (ad es. comportamenti di prevenzione e cura volti alla tutela della salute, assistenza domiciliare, percorsi di studio, ecc.). Gran parte di queste azioni sono incompatibili con il perdurare di alcune misure di contenimento correlate all’ emergenza sanitaria COVID 19. Le stesse attività d’aula (II fase) gestite da ARLAB sono state sospese in quanto non risultavano erogabili in modalità FAD, sia per l’indisponibilità dei necessari strumenti, sia per la particolare fragilità del target.

Di qui il progetto che è costruito insieme alla persona ed è garantito dalla sottoscrizione di una Proposta di Politica Attiva in attività di Pubblica Utilità (PPA) tra amministrazione ospitante e ARLAB. In base al principio della personalizzazione degli interventi, le azioni sono progettate a favore del singolo destinatario. Si prevedono interventi di workfare come iniziative di inserimento socio-lavorativo in progetti di pubblica utilità e di cittadinanza attiva   attraverso la stipula di Patti per attività di pubblica utilità con PP.AA. o loro Enti e società partecipate o di servizi.  Il progetto formativo individuale di tirocinio deve prevedere un impegno mensile di 120 ore, a fronte del riconoscimento dell’indennità di partecipazione pari ad euro 678,00. Per l’A.P. “pacchetto turismo” è stata deliberata la riapertura dello sportello di accettazione delle domande dall’ 8 luglio (ore 8) al 15 luglio (sino ore 18) a causa dell’alto numero di richieste.

 16 total views,  16 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: FONDAZIONE LEONARDO SINISGALLI , NOMINATI I NUOVI MEMBRI DEL CDA.

Gio, 02/07/2020 - 23:50

Si è svolta

 questa mattina presso la sede del Consiglio regionale della Basilicata, l’assemblea dei Soci Fondatori e Sostenitori della Fondazione Leonardo Sinisgalli, durante la quale sono stati nominati i nuovi

membri del Consiglio di Amministrazione che guideranno l’istituto culturale montemurrese fino al 2025: per la Regione Basilicata, la prof.ssa Carmela Colangelo, docente presso il Liceo scientifico “Galilei” di Potenza; per la Provincia di Potenza il prof. Luigi Beneduci, docente presso l’ISS “Miraglia” di Lauria; per il Comune di Montemurro, il dott. Antonio Sanchirico, Direttore del Distretto della Salute della Val d’Agri; per l’Università degli Studi della Basilicata, la prof.ssa Maria Teresa Imbriani, docente presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Ateneo. A ricevere la nomina di Presidente è stato il giornalista e scrittore Mimmo Sammartino, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Basilicata.

Alla riunione hanno partecipato il dirigente Domenico Tripaldi, su delega del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, il sindaco Senatro di Leo per il Comune di Montemurro, il Presidente Rocco Guarino per la Provincia di Potenza, il prof. Michele Greco, su delega della Rettrice dell’Ateneo lucano, Aurelia Sole.

Nel corso dell’incontro è stato altresì approvato il bilancio previsionale 2020 e il bilancio consuntivo 2019 e presentata la relazione sulle attività di mandato del Direttivo uscente, in carica dal 2015, rappresentato dal Presidente Mario Di Sanzo e il Direttore Biagio Russo.

Biografie (in ordine alfabetico)

     Luigi Beneduci (1973), laureato in Lettere all’Università “La Sapienza” di Roma con Giulio Ferroni, ha conseguito il Dottorato di ricerca presso l’Università di Salerno con una tesi su Sinisgalli, uscita in volume (Bestiario sinsgalliano, Roma, Aracne, 2011). Ha pubblicato articoli e saggi sulla letteratura italiana dell’Otto-Novecento («Rivista di Studi Italiani», «Poesia», «Leukanikà», «Diacritica») e sulla didattica dell’italiano («La Nuova Secondaria»). Vive a Lagonegro ed è docente di Italiano e Latino al Liceo Classico.

Carmen Colangelo, nata a Potenza dove risiede, insegna materie letterarie e latino al liceo G. Galilei; ha sempre vissuto l’insegnamento non come mera trasmissione di nozioni ma come stimolo per lo sviluppo della sensibilità e della ricerca; appassionata della cultura classica, dei poeti della letteratura locale; convinta sostenitrice del valore della memoria e della necessità di far conoscere quanto la nostra terra offra in termini di cultura e tradizioni.

Maria Teresa Imbriani, Associato di Letteratura italiana presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università della Basilicata, ha al suo attivo una nutrita attività di ricerca, sempre mirata allo scavo di documenti rari o inediti e alla loro interpretazione storico-critica. Contributi originali e costante impegno filologico sono alla base dei suoi lavori tra cui spiccano l’edizione critica della Fiaccola sotto il moggio di Gabriele d’Annunzio (2009) e il Carteggio D’Ancona-Torraca (2003).

 

Domenico (Mimmo) Sammartino, giornalista dal 1986, responsabile della redazione potentina della Gazzetta del Mezzogiorno dal 2000 al 2018, è presidente dell’Ordine regionale dei giorna

listi dal 2010. Si occupa di letteratura e teatro. Ha, tra l’altro, pubblicato con l’editore Sellerio Vito ballava con le streghe (2004, premio speciale della giuria per la narrativa del Premio Letterario Basilicata 2005), Un canto clandestino saliva dall’abisso (2006). Con Hacca edizioni ha pubblicato Il paese dei segreti addii (2016, premio speciale della giuria per la narrativa del Premio Letterario Basilicata 2016, premio Carlo Levi 2017, candidato al Premio Strega 2016), Vito ballava con le streghe (2017, nuova edizione), Ballata dei miracoli poveri (2019).

Antonio Sanchirico, è nato a Montemurro, medico e scrittore, attualmente ricopre l’incarico di Direttore del Distretto della Salute della Val d’Agri. E’ autore oltre che di articoli e saggi aventi ad oggetto la nutrizione umana, l’igiene degli alimenti e la storia della medicina e della scienza, anche di volumi di manualistica e legislazione sanitaria, adottati da diverse Università italiane. E’ docente dei Corsi di laurea triennali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e presso la Scuola di Formazione in Medicina Generale dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Potenza. Dal 2008 è il Direttore editoriale della rivista medico-scientifica La Lucania Medica.

 17 total views,  17 views today

Categorie: Notizie Basilicata

ROMA: RAPPORTO ANNUALE 2020, LA SITUAZIONE DEL PAESE

Gio, 02/07/2020 - 23:32

Venerdì 3 luglio alle ore 10,30 presso Palazzo Montecitorio il presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo, alla presenza dei vertici delle principali istituzioni, presenterà i principali contenuti del Rapporto Annuale 2020 – La situazione del Paese.

Come sempre, il Rapporto è composto di due parti: il volume, strutturato in cinque capitoli, e la sintesi. Questa ventottesima edizione esamina lo scenario venutosi a creare con l’irrompere dell’emergenza sanitaria e esamina gli effetti sulla società e sull’economia dell’Italia. Analizza i cambiamenti in atto, partendo dalle informazioni raccolte nel periodo più critico anche attraverso indagini specifiche presso le famiglie e presso le imprese. Dedica un’attenzione particolare all’impatto dell’epidemia sulla mortalità, alla situazione del Sistema sanitario nazionale, alla qualità della vita degli anziani.

Approfondisce l’analisi della mobilità sociale, delle disuguaglianze di genere e generazionali e l’evoluzione del mercato del lavoro, rilevanti per comprendere il tessuto su cui si innesta la crisi in atto. Analizza sia i punti di forza sia le fragilità del sistema delle imprese, individuando possibili effetti immediati della recessione. Infine, il Rapporto riprende alcuni temi al centro nell’ agenda nazionale e internazionale – la natalità, lo stato dell’ambiente, il capitale umano – che corrispondono a criticità ineludibili, soprattutto in un’ottica di investimento per il futuro.

A seguito delle misure adottate per contenere l’emergenza sanitaria, la presentazione del Rapporto Annuale sarà trasmessa in diretta streaming dalla Camera dei Deputati. Il link per seguire la presentazione sarà reso disponibile sul sito dell’Istat.

Tuttavia, per favorire la preparazione di articoli e servizi radio-televisivi giovedì 2 luglio alle ore 16 il contenuto del volume sarà illustrato in un briefing on line, che sarà aperto con un intervento del presidente Blangiardo, cui potranno partecipare i giornalisti che avranno inviato richiesta di accredito all’indirizzo mail ufficiostampa@istat.it.

l materiale sarà comunque sottoposto a EMBARGO fino alle ore 10.30 di venerdì 3 luglio.

 17 total views,  17 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA COVID-19 2 LUGLIO EFFETTUATI 254 TEST TUTTI NEGATIVI

Gio, 02/07/2020 - 16:18
Emergenza Covid-19, aggiornamento 2 luglio (dati 1 luglio)

La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 1 luglio, sono stati effettuati 254 test per l’infezione da Covid-19, risultati tutti negativi.

Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione restano 2.

Ai 2 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 371 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 1 paziente residente a Torino in isolamento domiciliare in Basilicata.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 40.041 tamponi, di cui 39.621 risultati negativi.

I lucani in isolamento domiciliare sono 2.

Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, 3 luglio, alle ore 12,00.

 12 total views,  12 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: DOMENICO SAMMARTINO NUOVO PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE SINISGALLI

Gio, 02/07/2020 - 16:15

Presso il Consiglio Regionale della Basilicata, i soci della Fondazione Leonardo Sinisgalli, ovvero Regione Basilicata, Provincia di Potenza, Comune di Montemurro (fondatori) e Università degli Studi della Basilicata (sostenitore), si sono riuniti per nominare i membri del nuovo Consiglio di Amministrazione che guiderà l’istituto culturale montemurrese per i prossimi 5 anni, come previsto dallo statuto. Nel corso dell’incontro è stato approvato il bilancio previsionale 2020 e il bilancio consuntivo 2019 ed è stato presentata la relazione sulle attività svolte, eletto presidente Mimmo Sammartino.

 14 total views,  14 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: BRAIA, 2020 ANNO DELL’OLIO LUCANO

Mer, 01/07/2020 - 15:02

In attesa dell’IGP, per la prima volta un lucano alla presidenza delle città dell’olio.

Auguri di buon lavoro a Michele Sonnessa.

“Questo 2020 lo ricorderemo per tante cose, alcune inaspettatamente positive e che ci fanno guardare con più ottimismo al futuro prossimo, almeno nel settore agroalimentare. Ritengo che per la Basilicata il 2020 si debba assolutamente ricordare anche perché è e sarà l’anno dell’olio extravergine di oliva lucano, sotto varie forme.

Attendiamo, manca solo qualche settimana ormai, il definitivo riconoscimento del marchio IGP per l’olio lucano e oggi voglio anche esprimere una grande soddisfazione e formulare i miei più sinceri complimenti all’amico Michele Sonnessa, diventato Presidente della Associazione Nazionale Città dell’olio, associazione prestigiosa che da decenni opera per valorizzare i territori e le città olivicole di tutta Italia, oltre che i migliori oli italiani, dove la Basilicata da qualche anno ha assunto un ruolo di prim’ordine. 

La nostra Basilicata, infatti, in questi ultimi 5 anni ha recuperato un notevole protagonismo a livello nazionale nel panorama agroalimentare e la conseguenza é anche questo prestigioso risultato che pone il sud e la Basilicata al vertice di una storica associazione che conta centinaia di città italiane iscritte.

Voglio anche ringraziare tutti i sindaci e gli assessori comunali che hanno direttamente o per delega voluto partecipare a sostenere Michele Sonnessa, già Sindaco di Rapolla, fiorente città dalla tradizione olivicola forte, oltre che amico e valido rappresentante, oggi Presidente delle Città dell’olio d’Italia.

Questo il frutto del lavoro intenso degli ultimi anni, che ha visto all’opera anche un altro lucano, Carmine Lisanti già presente e riconfermato anch’egli nel direttivo dell’associazione. Un incarico per il quale anche la Ministra Teresa Bellanova ha espresso con una sua nota, complimenti e auguri di buon lavoro, dicendosi pronta a incontrare Sonnessa e condividere il programma di valorizzazione di questa nostra eccellenza e oro verde. Presto con Michele Sonnessa saremo insieme proprio dalla Ministra per condividere e definire le strategie per il futuro del comparto regionale e nazionale.”

Lo dichiara il consigliere regionale Luca Braia, capogruppo di Italia Viva.

 

 23 total views,  23 views today

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: Bardi a vigilia Festa della Bruna

Mer, 01/07/2020 - 14:58

Alla vigilia della Festa della Bruna, il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha partecipato, questa mattina a Matera presso la Basilica Pontificia Cattedrale, al consueto saluto dell’arcivescovo della diocesi di Matera- Irsina, Mons. Caiazzo, alle autorità civili e militari.

Nel corso dell’intervento rivolto alle istituzioni, citando le parole di papa Francesco, Caiazzo ha pregato per i governanti tutti affinché siano guidati da Dio nel loro compito di operare le scelte migliori per uscire dal difficile periodo di crisi.

A margine della cerimonia, nel ricordare la calorosa accoglienza dei materani lo scorso anno, il presidente Bardi ha auspicato che “la giornata di domani possa essere vissuta dai cittadini materani non perdendo la gioia e la speranza di un futuro migliore, per il quale anche la Regione è impegnata a fare la sua parte”.

 24 total views,  24 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: L’ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA IL BILANCIO DI ACQUEDOTTO LUCANO

Mer, 01/07/2020 - 07:57

Tra gli obiettivi di qualità conseguiti, la certificazione del laboratorio di analisi e delle procedure di gara e affidamento lavori

L’Assemblea dei Soci di Acquedotto Lucano ha approvato oggi all’unanimità il bilancio al 31 dicembre 2019. Ai lavori dell’Assemblea hanno preso parte con oltre il 74 per cento della compagine sociale, l’Assessore all’Ambiente Gianni Rosa in rappresentanza della Regione Basilicata, i Comuni soci e l’Amministratore dell’Egrib, Canio Santarsiero.

La gestione dell’esercizio 2019 è stata caratterizzata da una serie di attività che hanno consentito di ridurre significativamente le perdite: il valore della produzione operativa ammonta complessivamente a 85.511.619 euro, con un incremento di 2.748.752 euro rispetto al 2018.

In particolare, i ricavi del 2019 (pari a 62.603.004 euro) presentano un incremento di 4.213.633 euro. Il margine operativo lordo (Mol) è stato di 11.354.376 euro, mentre il risultato prima delle imposte e degli oneri finanziari (Ebit) è stato positivo per 3.402.556. Dopo aver effettuato svalutazioni dei crediti, accantonamenti a fondi per rischi ed oneri finanziari, l’esercizio sociale registra una perdita di 417.536 euro, inferiore di circa 1 milione di euro rispetto all’esercizio precedente.

Nel corso dei lavori dell’Assemblea l’amministratore unico della Società, Giandomenico Marchese, ha illustrato le attività svolte e gli obiettivi raggiunti nel 2019, evidenziando l’impegno costante del gestore nel tendere al continuo miglioramento dell’efficacia ed efficienza nella gestione del servizio idrico integrato e a porre basi solide e reali per garantire all’intera comunità locale servizi adeguati e rafforzare il rapporto di fiducia con gli utenti.

“La sfida per il gestore e per tutti i soggetti istituzionali a vario titolo coinvolti nelle gestione della risorsa idrica – ha dichiarato Marchese – proseguirà verso la valorizzazione della stessa, per garantirne la continua disponibilità, la tutela dell’ambiente e l’impegno a migliorare la qualità dei servizi offerti agli utenti”.

L’amministratore unico di Acquedotto Lucano si è soffermato su altri eventi particolarmente rilevanti del 2019: tra questi, l’acquisizione di 6.200 nuove utenze (in aggiunta alle 1.600 già acquisite nel corso del 2018) a completamento dell’assunzione in gestione delle infrastrutture idropotabili dei disciolti consorzi di bonifica, l’intensificazione delle attività di riscossione dei crediti nei confronti degli utenti morosi ed il conseguimento delle certificazioni di qualità dell’acqua e delle procedure di gara.

“Obiettivo del gestore nel corso del 2020 è senz’altro il raggiungimento della gestione ottimale del servizio idrico integrato – ha continuato Marchese – a cui concorrerà la definizione della tariffa nel prossimo quadriennio finalizzata alla sostenibilità economica e finanziaria della gestione nel territorio regionale”.

“La Regione Basilicata conferma la fiducia ad Acquedotto Lucano a cui ha chiesto di essere più efficiente e di effettuare una politica di spending review per recuperare le diseconomie che determinano la difficile situazione finanziaria della Società. A tal proposito condivido il richiamo dell’amministratore Marchese ai sindaci affinché si impegnino a sanare i propri debiti nei confronti di Acquedotto per oltre 10 milioni di euro. Ognuno deve fare la propria parte affinché la Società possa assicurare un servizio migliore a costi sociali per un bene essenziale come è quello dell’acqua. Il bilancio 2019 di Acquedotto Lucano è di transizione tra una vecchia e nuova amministrazione regionale pertanto, in attuazione delle indicazioni fornite al gestore con apposita delibera di Giunta regionale, l’auspicio è di riscontrare nel corso del 2020 trend positivi di crescita e ottimizzazione del servizio”. Lo ha detto l’Assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa nel corso dell’Assemblea.

 31 total views,  31 views today

Categorie: Notizie Basilicata

TRECCHINA: RIAPERTURA PARCO DELLE STELLE

Mer, 01/07/2020 - 07:53

PRESENTAZIONE della nuova stagione estiva 2020.

L’evento si terrà venerdì 3 luglio alle ore 17:00 presso il “Parco delle Stelle” (Monte Serra Pollino –
Trecchina) e saranno svelati progetti, ambizioni e peculiarità di questa nuova seconda stagione.

 21 total views,  21 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: BRAIA SU VERTENZA TOTAL, CUPPARO CI DICA SE DOPO MESI LE AZIENDE LUCANE AVRANNO

Mer, 01/07/2020 - 07:49

 quanto loro spetta e faccia rispettare intesa occupazionale. 

“La riunione di domani sia risolutiva. Cupparo e Pepe smettano di fare il gioco delle parti e si ricordino che governano loro. Costringano finalmente Total a rispettare gli impegni presi e ad aprire il fondo, come fatto in passato con la vertenza delle Officine Maraldi SPA, fallita nella fase di costruzione del centro oli a Tempo Rossa, utilizzato da Tecnimont per pagare proprio al posto di Officine Maraldi le imprese lucane.

Il Senatore Pepe, invece, piuttosto che scrivere oggi alla stampa, si rivolga al suo Presidente Bardi e al suo Assessore in giunta che continuano a ritenere non possibile il saldo delle pendenze maturate dalle aziende fallite, nonostante le nostre reiterate istanze e richieste di replicare modelli già applicati in passato. 

La questione dei crediti di Total e Tecnimont alle imprese lucane che hanno operato a Tempa Rossa, risale ai residui debiti certi che, se é vero che grazie all insistenza e pressione esercitata negli ultimi mesi ha registrato un avanzamento, non può ritenersi conclusa e deve riguardare anche i debiti delle aziende subappaltatrici di Technimont fallite che ammontano ad oltre 2.6 milioni di euro.

Solo per ricordare, nell’agosto 2019, sollevavo con forza il problema. Non può esserci, infatti, nessun altro tipo di futuro se non si salda il conto con il passato. I lavoratori e le aziende pretendono il mantenimento degli impegni. La Regione deve sovrintendere anche su questi temi nel futuro inserendo accorgimenti e monitorando sistematicamente il rispetto dei vincoli, provvedendo comunque a saldare le spettanze riconosciute e maturate verso le aziende locali. Altrimenti si sostituisca, ma non faccia pagare il conto ai lucani. 

Sul fronte occupazionale, invece, siamo a fianco di tutti i comuni e in particolare dei 10 comuni (Accettura, Aliano, Anzi, Armento, Castelmezzano, Cirigliano, Laurenzana, Missanello, Pietrapertosa e Stigliano) che sabato 4 luglio hanno organizzato una manifestazione di protesta. I dati presentati al Tavolo della Trasparenza, infatti, sono imbarazzanti e squilibrati per quantitativo di occupati complessivo e distribuzione sul territorio. I cittadini dei dieci comuni letteralmente umiliati. 

“Alle parole ora devono seguire celermente i fatti”, scrivevo il 27 gennaio scorso, riferendomi agli incontri effettuati dalla Regione Basilicata per trovare una soluzione definitiva con la disponibilità di Total e Tecnimont per i crediti non saldati alle imprese di Basilicata. 

Presentai una mozione e ho sollecitato l’emergenza di affrontare la questione delle intese con tutti i comuni della Basilicata da parte di Total e la conclusione urgente della vicenda dei crediti lasciati non saldati da Total-Tecnimont e dai suoi subappaltatori chiedendo audizioni in terza commissione a maggio. Continuando ancora oggi ad auspicare che si sia arrivati a poterla dirimere e risolvere.”

 30 total views,  30 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: Crediti imprese Tempa Rossa, incontro Dipartimento Attività produttive

Mer, 01/07/2020 - 07:45

“In continuità con un impegno iniziato dai mesi seguenti l’insediamento della Giunta Bardi sui crediti vantati dalle imprese lucane che hanno operato a Tempa Rossa, che risalgono agli anni passati, domani si terrà un nuovo incontro tecnico al Dipartimento Attività Produttive con la presenza di dirigenti Total e Tecnimont e rappresentanti di Confindustria Basilicata, Confapi Potenza e Matera”. Ad annunciarlo è l’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo.

“Dopo aver risolto il 90% della situazione debitoria riguardanti le aziende interessate, il  percorso individuato per dare alle imprese lucane certezze nella riscossione dei crediti vantati sul comparto Tempa Rossa  – aggiunge l’assessore – ci vede dedicarci ad azioni ed iniziative per dare una soluzione, la più tempestiva possibile, a quei crediti certi, liquidi ed esigibili, quindi che escludono il contenzioso che si trascina da tempo.

Per questo impegno, per il quale lo stesso presidente Bardi non ha risparmiato energie – continua Cupparo – abbiamo sempre richiamato le responsabilità della società Tecnimont General Contractor nel Progetto Tempa Rossa e sollecitato l’intervento della Total.

Posso assicurare che la Regione continuerà l’opera di mediazione, fino a quando non saranno state risolte tutte le debitorie. Mi auguro che sia Tecnimont, in primis, sia Total siano rispettosi delle aziende lucane che hanno lavorato per il Centro Oli. Non vorremmo che una parte dei soldi investiti per la realizzazione di Tempa Rossa non ricada sui lucani, che dal petrolio devono avere i maggiori benefici possibili, e soprattutto sulle aziende che non devono pagarne il conto”.

 31 total views,  31 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: L’ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA IL BILANCIO DI ACQUEDOTTO LUCANO/2

Mer, 01/07/2020 - 07:38

Marchese: “Con Regione ed Egrib, in corso un vasto programma di investimenti”

Il programma di investimenti messi in campo da Acquedotto Lucano per rendere sempre più adeguate le infrastrutture del servizio idrico integrato e la realizzazione di importanti interventi a beneficio degli utenti è il frutto del proficuo rapporto di collaborazione tra la Regione Basilicata e l’Egrib (Ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche)”. Lo ha dichiarato l’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Giandomenico Marchese, illustrando all’Assemblea dei Soci il bilancio delle attività svolte nel 2019.

Tra gli investimenti di rilievo risalta quello relativo ai lavori di potenziamento e ottimizzazione delle opere di alimentazione alternativa dello Schema Vulture. Il gestore, infatti, sempre allo scopo di ottimizzare e migliorare la gestione della risorsa idrica sul territorio, ha ottenuto che detto intervento rientrasse tra le opere meritevoli di finanziamento nel Piano Invasi, grazie ad azioni incisive ed interlocuzioni proficue con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Pertanto, ha

approvato, nel corso del 2019, alcuni importanti progetti che consentiranno, attraverso il potenziamento del sistema di adduzione e delle reti idriche in alcuni comuni del Vulture – Melfese,

tubo-acqua_4

una migliore gestione del flusso idrico e l’ottimizzazione delle risorse disponibili a beneficio dell’intera comunità del Vulture stesso. Con l’attuazione di tali investimenti, si provvederà oltre alla alimentazione duale dello schema Vulture, anche alla messa in sicurezza dell’approvvigionamento

nel caso di interruzione del flusso nel Canale Principale dell’Acquedotto del Sele.

La Regione Basilicata, inoltre, con fondi del programma operativo Fesr, ha ammesso a finanziamento l’accordo di programma che prevede interventi di efficientamento per un importo complessivo di 14 milioni di euro. Si tratta delle seguenti opere: potenziamento della rete idrica a servizio delle aree produttive del Comune di Tito in contrada Santa Loya (3,5 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Aggia e Paterno (2 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Camastra a Trivigno (5,45 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Ginestrole a Marsico Nuovo (1,4 milioni di euro); potenziamento, efficientamento ed automazione dell’impianto di sollevamento idrico Pietrasasso a Castelluccio Inferiore (2,150 milioni di euro).

Approvato, tra gli altri, il progetto esecutivo relativo ai lavori di adeguamento della rete idrica e fognaria del centro abitato di Muro Lucano, per un importo complessivo di oltre 2,7 milioni di euro. Si tratta di lavori di rifacimento di alcuni tratti di rete idrica e fognaria vetusti, con lo scopo di risanare il sistema idrico e fognario.

 33 total views,  33 views today

Categorie: Notizie Basilicata

RIVELLO: MURO DELLA SPERANZA

Mer, 01/07/2020 - 07:34

 Un racconto per immagini, della durata di 30 minuti, per ricostruire tappa dopo tappa, il progetto che ha portato alla realizzazione, nel comune di Rivello, dell’installazione artistica di street art firmata da Milu CorrechAlice Pasquini e UNO.

Il docufilm sul Muro della Speranza, per la regia di Ariano De Lucia, (montaggio De Lucia-Marco Deodati, operatore di riprese drone Daniele Camele), ripercorre i  vari step che hanno portato alla realizzazione del muro: dall’allestimento dei pannelli alle diverse fasi dell’esecuzione da parte dei tre artisti di fama internazionale coinvolti nel progetto; dalle visite delle scolaresche alla cerimonia inaugurale, la “Giornata della Speranza” con sindaco di Rivello, Franco Altieri e il Vescovo della diocesi Tursi-Lagonegro, Monsignor Vincenzo Orofino.

Nel filmato, on line all’indirizzo www.murodellasperanza.eu., anche la testimonianza del direttore artistico Rocco Cantisani e di Sofia D’Ambrosio, la giovane studentessa autrice della poesia “La strada del nostro cuore” vincitrice del concorso sui temi dell’accoglienza e integrazione, che ha ispirato le immagini presenti sull’ultima parte del murale.

Il progetto, realizzato nell’ambito del programma “Basilicata for Hope” con al centro “il protagonismo delle giovani generazioni”, ha, infatti, registrato la partecipazione di 10 istituti comprensivi presenti nei 27 comuni dell’area Sud per un totale di 2500 studenti coinvolti.

Un messaggio di speranza, lungo 100 metri, che viaggia attraverso la street art, per «veicolare l’idea di un’Europa diversa e di una Basilicata terra di valori autentici e di accoglienza» che nella delicata fase di ripartenza per l’emergenza Covid-19 si carica di un significato ancora più forte.

L’opera, realizzata dal Comune di Rivello con il sostegno della Regione Basilicata, è stata installata nell’area antistante il monastero cinquecentesco di Sant’Antonio. Sui pannelli (collocati su una struttura removibile in ferro) i tre artisti hanno illustrato, nei primi 50 metri, la storia della regione, dalle origini sino alla celebrazione di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, e, nei successivi i versi della poesia vincitrice nel concorso “La strada del nostro cuore”.

Il docufilm è ora anche sul web all’indirizzo www.murodellasperanza.eu.

 32 total views,  32 views today

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: EMERGENZA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Mer, 01/07/2020 - 07:22

La Federconsumatori e l’Adiconsum di Matera, Associazioni Difesa Consumatori, hanno richiesto al Sindaco di Matera, Avv. Raffello De Ruggieri, un incontro urgente con al centro dell’appuntamento la raccolta differenziata.

L’argomento sta creando fibrillazioni fra i cittadini, per lo più fra gli anziani, che si vedono sommersi di numerose incombenze che il Comune dovrebbe risolvere a monte e non scaricare sugli utenti del servizio.

Marina Festa, dell’Adiconsum, e Saverio Attico della Federconsumatori ricordano che già il 7 gennaio u.s. hanno richiesto un incontro al Sindaco, per l’attivazione della Carta dei Servizi ma l’Amministrazione Comunale è sempre assente e sorda alle istanze dei cittadini e della società civile.

Speriamo che a seguito del nostro ulteriore invito – hanno precisato i rappresentanti delle Associazioni dei Consumatoti – il Sindaco ci convochi immediatamente perchè urgono soluzioni ragionate immediate nel bene della collettività e non soluzioni irrazionali e penalizzanti per la società.

In mancanza di una convocazione non si escludono iniziative più incisive da parte dei cittadini.

Segue lettera al Sindaco

Matera 30-06-2020

Ufficio stampa

SEGUE LETTERA INVIATA AL SINDACO:

 26 total views,  26 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: RIUNITO IL COMITATO PROVINCIALE PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Mer, 01/07/2020 - 07:11
Convocato dal Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, si è riunito nella mattinata odierna il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per analizzare alcune problematiche che interessano la città di Potenza quali gli assembramenti, il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ed il degrado urbano, segnalati in alcuni esposti e ripresi anche dalla stampa locale.

Alla riunione hanno partecipato il sindaco di Potenza ed i vertici delle Forze di Polizia.

In apertura, il Prefetto Vardè ha evidenziato l’importante operazione giudiziaria eseguita dalla Questura di Potenza nell’ambito della quale sono stati arrestati un gruppo di spacciatori attivo in contrada Rossellino.

In merito sono stati potenziati i controlli finalizzati a contrastare con sempre maggiore efficacia tale insidioso fenomeno.

Per quanto concerne le segnalate situazioni di degrado urbano per la presenza di rifiuti abbandonati in città, fra l’altro nella contrada Poggio d’Oro e zone limitrofe, il sindaco ha assicurato una riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti che sarà attivo fin dalle ore 5.00 del mattino, mentre saranno raddoppiati i turni nel centro storico.

Inoltre il primo cittadino, in merito all’abbandono indiscriminato dei rifiuti in quella contrada, ha assicurato che verranno individuati i responsabili tramite le telecamere di vigilanza presenti in quella zona ed ha auspicato un maggiore senso civico da parte dei cittadini ai fini del regolare conferimento dei rifiuti.

Al riguardo il Prefetto ha concordato sulla necessità di una proficua collaborazione dei cittadini finalizzata al rispetto dell’ambiente, ritenendo indispensabile detta collaborazione per incentivare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti e per contribuire al mantenimento della pulizia della città.

Infine il Prefetto, in merito agli esposti giunti in Prefettura sulla ”movida” notturna, soprattutto nel centro storico, in particolare circa gli assembramenti nelle vie principali della città e davanti ai locali di somministrazione di bevande, riportati anche dalla stampa locale, pur sottolineando che la situazione epidemiologica in questa provincia è sotto controllo, ha evidenziato da un lato che le misure anticovid-19 sono tuttora vigenti e che pertanto vanno rispettate, dall’altro che occorre confidare sul buon senso dei cittadini e degli esercenti dei locali sottolineando che non è ancora il momento di abbassare la guardia se si vogliono consolidare gli eccellenti risultati registrati in questa provincia nel contenimento della diffusione del Covid-19.

 36 total views,  36 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA COVID-19, AGGIORNAMENTO DEL 29 GIUGNO (DATI 27 E 28 GIUGNO)

Mar, 30/06/2020 - 21:43

La task force regionale comunica che nelle giornate del 27 e 28 giugno, sono stati effettuati complessivamente 293 test per l’infezione da Covid – 19, (172 per il giorno 27 e 121 per il giorno 28). Tra questi una positività è stata registrata a Matera e tre sono i guariti.
Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 3, sabato erano 5.
Ai 3 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 370 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 1 paziente residente a Torino in isolamento domiciliare in Basilicata. Sono inoltre guariti: 2 pazienti residenti in Lombardia e 1 paziente, già conteggiato in Veneto, in isolamento in Basilicata.  I guariti totali sono 370.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 39.294 tamponi, di cui 38.874 risultati negativi.
Attualmente nelle strutture ospedaliere lucane è ricoverata 1 persona, che si trova nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
I lucani in isolamento domiciliare sono 2.
Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, 30 giugno, alle ore 12,00.

 5 total views,  5 views today

Categorie: Notizie Basilicata

Pagine