Notizie Basilicata

PRECISAZIONE SU NOTA SU RISERVA DI EFFICACIA PO FSE 2014-20

Basilicatanet - Sab, 21/09/2019 - 14:05
In merito al comunicato di ieri sul positivo avanzamento del Po Fse Basilicata 2014-2020, l’Ufficio Stampa della Giunta regionale di Basilicata precisa che con la nota si intende esclusivamente dare pubblicità circa la Decisione della Commissione europea del 23 agosto 2019, con la quale viene decretato il raggiungimento dei target intermedi per i livelli di priorità fissati al 31.12.2018, nell’ambito del quadro di efficacia dell’attuazione. Qualsiasi altra interpretazione è totalmente destituita da ogni fondamento.
Categorie: Notizie Basilicata

DICHIARAZIONE ASSESSORE CUPPARO SU INAUGURAZIONE BAWER

Basilicatanet - Sab, 21/09/2019 - 11:58
“Se ci fosse stata data la possibilità, come Giunta Regionale della Basilicata, avremmo condiviso il diffuso e motivato entusiasmo per l'inaugurazione della nuova attività Bawer, esempio di successo, prova delle potenzialità dell'Italia e del Sud. Per noi ogni fabbrica rappresenta un elemento positivo di crescita imprenditoriale, di sviluppo e di occupazione.
Questo non certo per il piacere di comparire, perchè non ci interessano le passerelle a cui altri consiglieri regionali hanno partecipato, quanto per rispondere positivamente alla volontà espressa da Confindustria nazionale che, presentando l'importante iniziativa di Matera, aveva indicato la volontà di  “dare voce ai protagonisti del nostro tempo”, tra i quali è indiscutibile il protagonismo istituzionale della Regione.
A meno che il presidente di Confindustria Basilicata e titolare della Bawer non sia informato che la Giunta Regionale dal mese di maggio scorso è cambiata e non ci sono più gli esponenti precedenti.
E' il caso di ricordare che il piano di sviluppo industriale dell’importo complessivo di € 2.159.212,59 è stato finanziato dalla Regione sul bando PIA, istruito nella precedente legislatura, con un contributo di € 768.026,91 distinto fra i due progetti:
- progetto di ampliamento della sede produttiva contribuito € 734.111,91
- progetto formazione del personale Aziendale € 18.240,00.
Nonostante la “dimenticanze” noi andiamo avanti lo stesso, lavorando per le aziende lucane e siamo pronti per il tavolo su Matera proposto dal Ministro Provenzano che ha annunciato l'invito della Regione, con la partecipazione di Invitalia, il Ministero dei Beni Culturali, il Comune.  Voglio sottolineare che solo qualche giorno fa il Presidente Bardi, regolarmente invitato al convegno organizzato dall'Agenzia Ansa nella Città dei Sassi sul tema "Raccontare l'eccellenza. Il successo di Matera Capitale europea della Cultura 2019 ", ha avuto modo di spiegare che “Matera è un esempio di un Sud che non si arrende" e di illustrare la strategia della Giunta sul valore della cultura e la sua capacità di generare prodotti, in termini di beni, servizi, nuova imprenditorialità e occupazione.


Categorie: Notizie Basilicata

Matera 2019, domani l’evento Agorà Madri e Figli a Cava Paradiso

Basilicatanet - Ven, 20/09/2019 - 16:42
Prosegue il programma di eventi e di azioni in occasione di Thauma, Atlante del gesto, la mostra a cura di Virgilio Sieni nell'ambito di I-DEA, progetto pilastro di Matera 2019. Si replica il 21 settembre alle 18,30 con Agorà, Madri e Figli a Cava Paradiso, danze in duetto realizzate da coppie di madri e figli, cittadini materani e della Basilicata che hanno lavorato con Sieni in un percorso laboratoriale verso la creazione di questa azione. Lo si apprende da una nota diffusa dall’ufficio stampa della Fondazione Matera-Basilicata 2019. Il 22 settembre alle ore 21 sulla Terrazza di Palazzo Lanfranchi si svolgeranno, in collaborazione con il Polo Museale della Basilicata, le Danze di Frontiera. Si tratta di danze sui gesti perduti e sviluppati, interpretate dai cittadini di Matera e nate da un processo di immersione nella natura del gesto. Una ricerca inedita sulle posture, le risonanze fisiche ed emotive delle persone messe in dialogo con le immagini recuperate dagli archivi storici della Basilicata. Le danze, presentate in un luogo simbolico della città, mettono in relazione la dimensione antropologica dei gesti con il paesaggio e la natura dei Sassi. Persone che non si conoscono in partenza condividono momenti intensi, tra dubbi, errori e forme di coraggio, mettendosi alla prova sulle proprie capacità mnemoniche, proiettate verso la costruzione di una "comunità del gesto". Le musiche saranno eseguite dal vivo da EuroBand Murgia's Street Band. È in corso inoltre a Cava Paradiso la mostra Thauma, Atlante del Gesto, terzo appuntamento di I-DEA. Thauma, Atlante del Gesto è un progetto a cura del grande coreografo e danzatore Virgilio Sieni, ideato per la città di Matera a partire dallo studio e dall'esplorazione di materiali provenienti dagli archivi della Basilicata e di altre regioni italiane allo scopo di creare un archivio in divenire del gesto attraverso mostre, installazioni, pratiche, azioni coreografiche, performance e progetti speciali. Virgilio Sieni, già direttore della Biennale di Venezia Settore Danza per 4 anni, dal 2013 al 2016, è danzatore e coreografo tra i più rappresentativi nel panorama europeo. Dirige a Firenze il Centro nazionale di produzione della danza. Ha creato spettacoli per le massime istituzioni musicali italiane e ha ricevuto numerosi premi della critica. Nel 2013 è stato nominato Chevalier de l'ordres des arts et des lettres dal Ministro della cultura francese.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Infrastrutture, Merra: “Lavoriamo per ammodernare le ferrovie”

Basilicatanet - Ven, 20/09/2019 - 15:56
L’assessore regionale alle Infrastrutture, Donatella Merra ha avviato una serie di azioni istituzionali per la realizzazione “di un sistema ferroviario moderno, sicuro ed efficiente”. “In occasione di incontri ufficiali a Roma, con il Ministero delle Infrastrutture e con Rete ferroviaria italiana (Rfi) - ha evidenziato l’esponente dell’esecutivo lucano - abbiamo sollevato la necessità di inserire, per quanto riguarda gli investimenti per il Sud, aggiornamenti al Contratto di Programma 2017-2021 che puntino sostanzialmente alle direttrici Adriatico-Ionica e Napoli-Palermo. È ad esempio fondamentale finanziare gli investimenti per il completamento e per la velocizzazione delle direttrici Salerno-Potenza-Taranto e Potenza-Foggia, mediante ulteriori interventi che la Regione Basilicata ritiene essenziali e che sono quindi da prevedere negli aggiornamenti del Contratto di programma. L’ammodernamento del sistema del trasporto regionale, ed in particolar modo di quello ferroviario - ha continuato l’assessore Merra - sono un obiettivo strategico, se si intende collegare il nostro territorio alle reti nazionali ed internazionali in un disegno di sviluppo integrato che renda la Basilicata baricentrica per il rilancio economico dell’intero meridione”. Secondo l’assessore sarà importante completare gli interventi relativi “alla variante del tracciato di San Nicola di Melfi della linea ferroviaria Potenza-Foggia” ma anche quelli concernenti “la velocizzazione della Salerno-Taranto, l’estensione fino a Matera della Ferrandina-La Martella; la velocizzazione della direttrice Salerno-Taranto e delle linee ferroviarie Battipaglia-Potenza e Potenza-Metaponto”. Al fine di realizzare “un tracciato ferroviario turistico in un’area di elevato valore paesaggistico e storico” l’esponente dell’esecutivo ha chiesto che venga inserita nell’elenco degli aggiornamenti “anche la tratta ferroviaria San Nicola di Melfi-Spinazzola, della linea sospesa Rocchetta Sant’Antonio-Gioia del Colle”. Pe quanto riguarda la linea ferroviaria ionica della “Magna Grecia”, che interessa Basilicata, Calabria e Puglia “attiveremo - ha concluso Merra - un tavolo istituzionale con le altre due Regioni per porre con forza la questione al Ministero competente, ribadendo la necessità di una visione di sistema fra territori”.



 
Categorie: Notizie Basilicata

Vicenda concorsi Arpab: da Gianni Rosa un invito ai sindacati

Basilicatanet - Ven, 20/09/2019 - 14:33
In una lettera aperta alle organizzazioni sindacali - Cgil, Cisl e Uil - l’invito dell’assessore all’Ambiente Gianni Rosa a partecipare a un incontro: “Capisco le vostre ragioni ma è un errore abbandonare il tavolo del confronto”.

Di seguito il testo della lettera aperta:

In riscontro alla Vs nota inviatami ieri, con la quale si comunica a questo Assessorato la Vostra intenzione di non partecipare alla riunione indetta per lunedì 23, pur significando che l’atteggiamento assunto dalla dirigenza Arpab nel pomeriggio del 17 u.s., in difformità all’indirizzo concordato nella mattinata, è ingiustificabile, Vi invito a rivedere la Vostra decisione e a considerare centrale nelle Vostre valutazioni l’importanza delle scelte epocali che stiamo condividendo.
Conosciamo tutti il valore strategico e sociale che riveste l’Agenzia regionale deputata al controllo ambientale, e, allo stesso tempo, siamo tutti consapevoli delle sue debolezze in termini di risorse umane ed attrezzature.
In queste settimane, abbiamo lavorato insieme per permettere all’Agenzia di dotarsi del personale di cui essa ha bisogno, attraverso la massima trasparenza di prove concorsuali, serie e certe.
Per queste ragioni, non possiamo permettere che atteggiamenti ‘ingiustificabili’, per i quali sono in corso le dovute valutazioni da parte degli organi regionali competenti, mettano a repentaglio il percorso che abbiamo condiviso.
Siamo altrettanto consapevoli che vi sono da espletare gli atti propedeutici all’emissione degli avvisi concorsuali e che questo non permetterà nell’immediato di superare la fase dei contratti di somministrazione. È necessaria, pertanto, una proroga tecnica che può essere assunta solo se condivisa tra tutte le parti, al fine di evitare di sguarnire l’Agenzia in questo periodo transitorio, ricreando così quelle condizioni di disagio della capacità operativa che, negli anni, hanno creato nei Lucani una sfiducia verso l’ente regionale.
In questo contesto, è richiesto un’assunzione di responsabilità del ‘buon padre di famiglia’ da parte di tutti gli attori istituzionali. Oggi, siamo di fronte ad una grande sfida, i giovani disoccupati, i lavoratori, i Lucani tutti ci osservano e aspettano da noi quelle soluzioni concrete che non hanno finora avuto. Andare avanti è un nostro obbligo morale cui non possiamo sottrarci.

Potenza 20 settembre 2019

Gianni Rosa



Categorie: Notizie Basilicata

Commissione Europea assegna riserva di efficacia a Po Fse 2014-20

Basilicatanet - Ven, 20/09/2019 - 13:02
Il Presidente della Giunta, Vito Bardi, informa che, grazie al positivo avanzamento del Po Fse Basilicata 2014-2020, la Regione potrà disporre della riserva di performance di 17.377.450 euro, assegnata dalla Commissione europea con Decisione del 23 agosto 2019 con la quale ha decretato il raggiungimento dei target intermedi per livello di priorità fissati al 31.12.2018, nell’ambito del quadro di efficacia dell’attuazione.
Il Po Fse Basilicata 2014-2020 finanzia interventi volti alla promozione dell’occupazione e al sostegno della mobilità dei lavoratori, alla promozione della inclusione sociale e al contrasto della povertà e all’investimento sulle competenze, sull’istruzione e sull’apprendimento permanente nonché per il miglioramento dell’efficacia amministrativa dei servizi pubblici.
I target – spiega l’Ufficio Autorità di Gestione Fse 2007-2013 e 2014-2020 del Dipartimento Programmazione e Finanze della Regione Basilicata - fanno riferimento per ciascun Asse a un indicatore finanziario e ad uno o più indicatori di output o realizzazione, strettamente collegati al conseguimento dei pertinenti obiettivi specifici. I dati di realizzazione del Po Fse Basilicata 2014-2020 al 31.12.2018 evidenziano il raggiungimento e superamento, nella maggior parte dei casi, del valore target dell’85% con punte di oltre il 100%.
La Decisione della Commissione europea rappresenta un ulteriore riconoscimento dell’azione della Regione che segue il superamento della soglia del cosiddetto N+3 ovvero della soglia minima di spesa che andava certificata al 31.12.2018 e che ha consentito di evitare tagli finanziari al programma.

 

 

 

 

v\:* {behavior:url(#default#VML);} o\:* {behavior:url(#default#VML);} w\:* {behavior:url(#default#VML);} .shape {behavior:url(#default#VML);} Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman",serif;}
Categorie: Notizie Basilicata

Inaugurata "Mediterranea - Visioni di un mare antico e complesso"

Basilicatanet - Ven, 20/09/2019 - 12:21
L'Agenzia Spaziale Italiana e Telespazio hanno inaugurato a Matera la mostra "Mediterranea – Visioni di un mare antico e complesso".
Parte integrante del programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, l'iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 e dal Polo Museale della Basilicata insieme con l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e Telespazio, una joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%).
La mostra, realizzata a cura di Viviana Panaccia al Museo Archeologico Nazionale "Domenico Ridola" di Matera, sarà aperta al pubblico dal 20 settembre 2019 al 19 gennaio 2020 (ingresso con Passaporto per Matera 2019).
"Mediterranea" intende raccontare la storia, la bellezza, i popoli, i miti di questo continente marino, ma anche le insidie e i contrasti che oggi lo minacciano. Il percorso espositivo offerto ai visitatori rappresenta, infatti, il Mediterraneo in tutta la sua complessità, attraverso la narrazione della sua storia con immagini satellitari inedite, elaborate da e-GEOS (una società ASI/Telespazio), foto, video e installazioni site-specific di straordinario impatto emotivo, in una perfetta sintesi tra scienza e arte, tra passato e presente.
'Un futuro molto antico, è la sintesi di Matera come città e come patrimonio culturale", ricorda Giorgio Saccoccia, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana. "La mostra Mediterranea, che con Telespazio abbiamo inaugurato, in collaborazione con il Polo Museale della Basilicata e la Fondazione Matera 2019, è un po' il racconto di un passato orientato al futuro e rappresenta il connubio tra tradizione millenaria e luogo di grande tecnologia dove si enfatizza il contrasto fra un luogo rupestre come i sassi e un centro all'avanguardia come quello di Geodesia Spaziale dell'Agenzia Spaziale Italiana. La mostra riassume questi stati di contrasto che sono l'essenza totale del bacino del mediterraneo, che è la nostra culla, linfa della nostra cultura che dobbiamo preservare e tutelare. Lo spazio con le sue tecnologie è in grado di mettere in campo e sostenere le azioni e le attività necessarie per uno sviluppo sostenibile e la tutela di tutta l'area".
Luigi Pasquali, Coordinatore delle Attività spaziali di Leonardo e Amministratore delegato di Telespazio, ha dichiarato: "Sono molto felice di inaugurare a Matera una mostra di grande interesse, con la quale Telespazio e ASI vogliono sensibilizzare il pubblico su importanti tematiche legate al Mediterraneo. Le immagini satellitari ci conducono nei luoghi che hanno segnato la storia e l'evoluzione del nostro mare, e richiamano l'attenzione sulle emergenze che sta affrontando, prima fra tutte quella ambientale. La mostra rientra nelle numerose iniziative promosse da Leonardo nel segno della contaminazione tra discipline scientifiche e umanistiche".
“La mostra contiene tre elementi di importante continuità con il programma di Matera 2019 – spiega il Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri -. Innanzitutto consolida le relazioni tra Fondazione, Polo Museale e città di Matera con Asi e con Esa. Dopo la mostra su Marte e le attività per il cinquantenario della discesa del primo uomo sulla Luna, “Mediterranea” certifica che Matera è il luogo più adatto dove parlare di presente, di innovazione, di osservazione della terra. Inoltre attesta che la scelta di parlare di Futuro remoto era quanto mai centrata. Infine, che tra i principali scopi di una capitale europea della cultura c’è quello della formazione permanente con strumenti inusuali ed efficaci come le mostre interattive”.
Dalle antiche città-porto alle isole del mito, dalle coltivazioni tipiche dell'ulivo, del grano agli sforzi fatti nei territori nordafricani per guadagnare campi coltivati al deserto: la mostra evidenzia le potenzialità dell'osservazione satellitare, e in particolare della costellazione COSMO-SkyMed, per lo studio dei problemi ambientali e come strumento privilegiato per una diversa gestione del territorio e del suolo e il contrasto al loro degrado: per una agricoltura sostenibile e più produttiva, per un uso intelligente delle risorse idriche, per lo studio dei fenomeni derivanti dai cambiamenti climatici.
Le immagini dei satelliti forniscono anche dati estremamente utili su temperatura superficiale del mare, acidificazione delle acque, umidità del terreno, salute delle piante. Aiutano la navigazione fornendo dati di posizionamento precisi e nelle emergenze ambientali rappresentano uno strumento fondamentale per la protezione civile nella gestione dei soccorsi.

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

“AlleviAmo futuro Expo Matera 2019”, Fanelli risponde a Braia

Basilicatanet - Gio, 19/09/2019 - 17:26
“Non ci sono dubbi sulla volontà del Dipartimento di coinvolgere tutti i soggetti rappresentativi nei processi che riguardano l’agricoltura regionale. Mi sembra, però, assolutamente inopportuno parlare di “monitoraggio” in riferimento alle attività svolte dall’Associazione regionale allevatori (Ara), soggetto libero di organizzare e attuare le proprie azioni in un sistema di autonomia seppure di condivisione degli indirizzi politici”. Lo afferma l’assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Francesco Fanelli, rispondendo al consigliere regionale Luca Braia.
“Mi rammarico per quanto comunicatomi dai rappresentanti di Agrinsieme circa il paventato mancato coinvolgimento nell’organizzazione dell’evento “AlleviAmo futuro Expo Matera 2019”, organizzato dall’Ara e in programma nel fine settimana. Dal canto nostro, abbiamo prontamente accolto la segnalazione di Agrinsieme e l’abbiamo evidenziata con fermezza ai vertici dell’Associazione allevatori, perché riteniamo ingiustificata qualsiasi esclusione.
Certo cosa diversa è l’opera di indirizzo politico propria della Regione e del Dipartimento – aggiunge Fanelli - rispetto a un coinvolgimento nelle fasi organizzative di un evento o di manifestazioni. Come certamente saprà Braia, la Regione non attua ma, nella logica della sussidiarietà che è principio fondamentale espresso già nello Statuto, favorisce l’iniziativa delle formazioni sociali per lo svolgimento delle attività di interesse generale. E’ proprio in questo modo che si evitano quelli che il consigliere Braia chiama inciuci e si assicura un atteggiamento imparziale e disinteressato attento solo ad assicurare la coerenza e il rispetto degli indirizzi politici.
Per quanto riguarda la manifestazione in questione, comunico che la Regione Basilicata non ha previsto un contributo aggiuntivo e specifico. Eventuali spese relative all’evento potranno essere valutate e ammesse a finanziamento esclusivamente nell’ambito e nei limiti della convenzione in essere con l’Ara e del Regolamento europeo 702/2014.
Per ciò che attiene, poi, la politica attuale, al di là di ogni facile comunicazione di buoni intendimenti, all’attuale governo regionale e al Dipartimento sono ben chiare e definite la strategia e le politiche per l’agricoltura lucana.
La strategia di breve periodo è concentrata sul garantire i pagamenti ancora non effettuati agli agricoltori beneficiari delle misure di sostegno e al conseguente utilizzo delle risorse comunitarie previste dal Psr Basilicata. In verità più che di strategia si tratta di una forte azione tattica tesa a porre rimedio a situazioni ereditate dalla precedente amministrazione e che rischiano di condizionare gli sforzi per il conseguimento di questi obiettivi di breve periodo.
Basti pensare alle carenze organizzative che impediscono la fluidità dei pagamenti e il veloce avanzamento della spesa che sostiene gli investimenti delle imprese agroalimentari.
Nel medio periodo l’attuale governo regionale e la struttura tecnica sono già fortemente impegnati e coinvolti nelle attività di programmazione della nuova Politica agricola comunitaria post 2020, che sarà definita con il confronto continuo e costruttivo con il partenariato economico e sociale, sulla base degli orientamenti comunitari, degli indirizzi nazionali e delle verifiche dei risultati conseguiti nell’attuale periodo di attuazione, valorizzandone tutti gli elementi positivi, quali ad esempio il sostegno ai giovani, le azioni di sviluppo integrato, l’agricoltura di qualità, i processi innovativi applicati all’agroalimentare.
Invito, perciò, l’opposizione ad innalzare l’asticella del dibattito politico puntandola non su polemiche sterili e capziose ma su un confronto serio e fattivo per risolvere i problemi che attanagliano il mondo agricolo”.


Categorie: Notizie Basilicata

Fal, Merra: “Ripristinare tratta Altamura-Avigliano”

Basilicatanet - Gio, 19/09/2019 - 13:47
La questione del movimento franoso che ha interessato la linea ferroviaria delle Fal “Altamura-Avigliano di Lucania” - nella tratta “Acerenza-Pietragalla” al chilometro 66 - è stato al centro di una riunione istruttoria fra il Dipartimento regionale Infrastrutture e Mobilità e le autorità preposte al rilascio di eventuali autorizzazioni per i lavori di ripristino e di ammodernamento da parte del soggetto attuatore, Ferrovie Appulo Lucane.
“L’obiettivo è stato quello di discutere dello stato procedurale e degli eventuali adempimenti da porre in essere per consentire un celere ripristino della funzionalità della linea ferroviaria”, ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Donatella Merra, che presente alla conferenza ha sollecitato “il tavolo a pervenire in tempi rapidissimi alla chiusura della procedura, attraverso la convocazione a stretto giro da parte delle Fal della conferenza di Servizi decisoria”. A tal proposito l’assessore ha ribadito come “la riapertura della tratta Genzano-Avigliano di Lucania rappresenti un obiettivo fondamentale per il sistema della mobilità dell’area interessata e, in tal senso, il Dipartimento monitorerà costantemente lo stato di attuazione della procedura da parte del Soggetto Attuatore”.
  
Categorie: Notizie Basilicata

Rosa: “Regione e Parco Vulture per la promozione di Monticchio”

Basilicatanet - Gio, 19/09/2019 - 13:04
“Continua il nostro impegno per il rilancio di Monticchio”. A dichiararlo, l’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa, che insieme al commissario del Parco naturale regionale del Vulture, Franco Ricciardi ha incontrato i rappresentanti nazionali e regionali del Fondo ambiente italiano (Fai), al fine di “promuovere la candidatura dei laghi di Monticchio, dopo l’eccellente piazzamento nella classifica dei Luoghi del Cuore”. La delegazione Fai era composta dalla responsabile del progetto “I Luoghi del Cuore”, Federica Armiraglio, dalle referenti per le Relazioni con il territorio, Daria Ballarin e per Puglia-Basilicata, Mariangela Marchese, dai rappresentanti del gruppo Fai di Potenza, Lidia Pantone (capo delegazione) ed Antonio Racana. “Ringrazio la delegazione Fai ed in particolare Lidia Pantone per il suo amore per la nostra terra”, ha detto l’assessore, evidenziando che “l’incontro sui programmi di riqualificazione del sito, per i quali è stato stanziato un finanziamento di circa 940 mila euro attraverso il Po-Fesr Basilicata 2014-2020, e sugli approfondimenti relativi al lotto di progetto presentato al Fai e alla documentazione integrativa inerente al piano di intervento sul sentiero è stato proficuo. La mia visita - ha proseguito Rosa - è stata l'occasione anche per fare un sopralluogo per verificare l’andamento dei lavori di pulizia boschiva affidati al Consorzio di Bonifica, che vanno avanti nonostante le ‘intemperanze’ di cittadini che ancora non hanno compreso che migliorare lo stato dei luoghi avvantaggia tutti. Proprio per arginare tali atteggiamenti - ha detto ancora - sono stato costretto a preallarmare le forze dell'ordine. Purtroppo, cosa ancor più grave, ho dovuto riscontrare il disinteresse delle amministrazioni locali di Atella e di Rionero in Vulture, incontrate già diversi mesi fa, che ad oggi rimangono inadempienti rispetto ad attività di loro competenza. Tra le altre, la perdurante mancata assegnazione dei locali commerciali appositamente costruiti, utilizzando denaro pubblico, per superare il degrado esistente rappresentato dalle baracche che vanno demolite e l’inerzia di fronte ai numerosi casi di abusivismo, ai quali non è seguito alcuna azione o procedimento per ripristinare la legalità”. L’assessore parla di “disinteresse incomprensibile, che mortifica il luogo ed i cittadini e che non accettiamo. Nel caso l’inattività delle amministrazioni dovesse perdurare, provvederemo a segnalare tutto alle autorità competenti. Le ragioni di tutto ciò sono oscure ma denotano solo il disamore per la propria terra. La Basilicata non è un far west senza leggi”.

  
Categorie: Notizie Basilicata

Alsia, a Maratea sabato convegno su domini collettivi

Basilicatanet - Gio, 19/09/2019 - 11:49
Domini collettivi e aree interne fra gestione e opportunità di sviluppo: saranno questi i temi principali del convegno previsto per il 21 settembre, con inizio alle ore 10.00, presso Villa Nitti ad Acquafredda di Maratea (Pz). Un incontro promosso dall’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della provincia di Potenza, in collaborazione con l’ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura. “I domini collettivi - fa sapere l’Alsia in un comunicato - sono aree che possono essere gestite da comunità di cittadini o da amministrazioni comunali, così come confermato dall’ultima legge nazionale n. 168 del 2017. E numerose sono le forme di gestione dei domini collettivi che possono essere affidate all’Asbuc (Amministrazione separata dei beni di uso civico), ovvero ad una entità separata dal Comune e costituita appositamente per la gestione separata delle terre”. L’incontro sarà suddiviso in due sessioni. Nella prima sessione si approfondirà la storia e la legislazione dei domini collettivi e, nella seconda, si parlerà delle loro opportunità di sviluppo. Il dibattito in programma si occuperà allora, tra l’altro, di esperienze di particolare importanza come quella delle Regole d’Ampezzo, che risalgono al 1200, e della Magnifica comunità di Val di Fiemme. Domini collettivi e aree interne, infatti, possono dialogare alla luce delle caratteristiche che riguardano questa particolare forma di gestione che Carlo Cattaneo definì “un altro modo di possedere”. I lavori del convegno saranno aperti dal direttore dell’Alsia, Domenico Romaniello. Modererà l’incontro Giuseppe Priore, sub commissario del Parco nazionale lucano della Val D’Agri e del Lagonegrese. La seconda sessione, che avrà inizio nel pomeriggio dello stesso giorno alle 15.30, sarà moderata da Egidio de Stefano, funzionario dell’Alsia. Tra i relatori, il professor Giorgio Pagliari, dell’Università di Parma, primo firmatario della legge nazionale 168/2017. Prevista anche la presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura, Francesco Fanelli, di Francesco Fiore, vicepresidente del Parco Nazionale del Pollino, di Stefano Lorenzi, delle Regole d’Ampezzo e di Amedeo Speranza, capo ufficio legislativo del Ministero dell’Ambiente.
  
Categorie: Notizie Basilicata

Matera 2019, in biblioteca “Mennea” sezione “Tesi di laurea”

Basilicatanet - Gio, 19/09/2019 - 11:39
È un bilancio molto positivo quello della Biblioteca della cultura sportiva “Pietro Mennea”, inaugurata la settimana scorsa nella Biblioteca provinciale di Matera, in occasione del “Mennea Day”, il quarantennale del suo fantastico record del mondo dei 200 metri. Decine di lettori - si legge in una nota dell’ufficio stampa della Fondazione Matera-Basilicata 2019 - hanno visitato ogni giorno i locali messi a disposizione della Fondazione Matera Basilicata 2019 dalla Provincia per consultare i volumi donati dalle case editrici, dagli autori e dai singoli cittadini che vogliono essere partecipi di questa iniziativa. La BCS Pietro Mennea è stata inaugurata nel quadro di Sport Tales, il programma dedicato allo sport per Matera 2019, capitale europea della cultura ma destinata a durare nel tempo, come punto di riferimento stabile per la diffusione della cultura sportiva. “Grande riscontro - ha commentato Luca Corsolini, responsabile del progetto Sport Tales - stanno raccogliendo i primi elementi di multimedialità utilizzati. Nell'attesa di munirci di una vera e propria sezione multimediale, infatti, abbiamo munito le aree tematiche di QR code, per visualizzare su tablet e smartphone i video che rappresentano le imprese narrate nei libri presenti. Così, in occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi, molti appassionati hanno potuto rivivere le grandi emozioni dell'epoca rivedendo i video in bianco e nero con i trionfi del Campionissimo”. “Motivo di grande soddisfazione - conclude Corsolini - è anche l'arrivo delle prime tesi di laurea sullo sport, che andranno a costituire una nuova sezione. Ci inorgoglisce, in particolar modo, che una campionessa olimpionica del rango e delle qualità umane di Iosefa Idem abbia scelto di affidarci il testo con cui si è laureata in Psicologia nell'anno accademico 2016-17 presso l'Università telematica e-Campus. Seguirà a breve Margherita Panziera, la campionessa europea dei 200 dorso, che ci invierà la tesi di laurea in economia aziendale”. La grande canoista italo-tedesca, iscritta al Corso di Scienze e Tecniche Psicologiche ha dedicato il suo lavoro all'Intelligenza Agonistica, con una ricerca sul Modello Sfera, che definisce appunto le abilità richieste per massimizzare le prestazioni sportive. Un capitolo è dedicato a uno straordinario caso di successo: la sedicenne tedesca Ulrike Meyfarth che, ad appena sedici anni, nel 1972, vince a Monaco di Baviera l'oro olimpico nel salto in alto.
   
Categorie: Notizie Basilicata

Area industriale Tito, Rosa: “Verso recupero definitivo”

Basilicatanet - Mer, 18/09/2019 - 15:59
“Abbiamo aggiunto un altro importante tassello per il recupero definitivo dell’area industriale di Tito. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati consegnati i lavori per la realizzazione del piano di caratterizzazione radiologica del bacino fosfogessi dell’ex Liquichimica nel Sito di interesse nazionale (Sin) di Tito e Val Basento”. Lo annuncia l’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa, che aggiunge: “Nello specifico, il piano di caratterizzazione consentirà di determinare il quantitativo e le tipologie degli elementi inquinanti radiologici. In base alle risultanze seguiranno gli eventuali lavori per la bonifica dell’area o per la definitiva fruizione. Inoltre, siamo finalmente riusciti ad ottenere l’allaccio della rete elettrica, da parte di Enel Distribuzione, per il Trattamento acque di falda (Taf), che consentirà, nel mese di ottobre, l’inizio della bonifica delle acque sotterranee del sito che completeremo in quattro anni, grazie anche all’intervento sussidiario con cianobatteri. Soluzione, quest’ultima, che già consente un abbattimento delle concentrazioni degli inquinanti. Stiamo cercando, grazie anche al senso di responsabilità da noi trasmesso all’apparato amministrativo regionale nei primi mesi di mandato - conclude l’assessore - di recuperare il tempo perduto in questi anni”.

  
Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: COLDIRETTI, SITUAZIONE CENTRI DI ACCOGLIENZA IN BASILICATA

Basilicatanews - Mer, 18/09/2019 - 14:55
“E’ stato aperto venerdì scorso il centro di accoglienza dell’ex tabacchificio di Palazzo San Gervasio, ieri  pomeriggio è stato attivato il punto saluto gestito dall'ASP,       

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

CRACO: LUCANIA EXPRESS

Basilicatanews - Mer, 18/09/2019 - 14:42
Presentazione del libro LUCANIA EXPRESS incontro con l'autore Carlo Sanna Venerdì 20 Settembre ore 18,00 presso lex convento di San Pietro a Craco.   

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

L’Aglianico del Vulture conquista i podi

Basilicatanet - Mer, 18/09/2019 - 12:38
Mentre i viticoltori della Basilicata si preparano alla vendemmia 2019, l’Aglianico del Vulture, ormai indiscusso protagonista delle tavole lucane, continua a conquistare tenacemente le giurie di premi e riconoscimenti importanti, riconfermandosi quale ambasciatore lucano per eccellenza nel mondo.
Qualche giorno fa l’ultimo riconoscimento, portato in evidenza dalla anche dalla stampa nazionale, all’Aglianico lucano che con il Titolo 2017 di Elena Fucci si è classificato tra i 50 migliori vini d’Italia saliti sul podio dei Best Italian Wine Awards.
È solo della scorsa settimana – sottolinea il Dipartimento Politiche agricole e forestali della Regione Basilicata - il riconoscimento “Tre bicchieri 2020” all’interno della guida Vini D’Italia 2020 del Gambero Rosso, ottenuto da cinque grandi vini lucani (ricordando che ben 18 sono stati quelli che hanno avuto accesso alle degustazioni finali). E i cinque sono tutti Aglianico del Vulture: Aglianico del Vulture Don Anselmo 2016 – Paternoster; Aglianico del Vulture Gricos 2017 – Grifalco della Lucania; Aglianico del Vulture Il Repertorio 2017 – Cantine del Notaio; Aglianico del Vulture Re Manfredi 2016 – Cantina Terre degli Svevi; Aglianico del Vulture Titolo 2017 – Elena Fucci.
“Questi vini - commenta Francesco Fanelli, assessore alle Politiche agricole e forestali - rappresentano solo la punta di un iceberg, composto da numerose aziende che nel Vulture, nel Materano, nella Val D’agri e nel resto della regione lavorano incessantemente garantendo al settore vitivinicolo una visibilità sempre maggiore. L’impegno del Dipartimento sarà quello di continuare a promuovere, attraverso interventi mirati, la crescita del settore sostenendo le aziende vitivinicole lucane nella loro corsa alla competizione sui mercati nazionali e internazionali”.
La vite ed il vino – sottolinea ancora il Dipartimento Politiche agricole - costituiscono da sempre un elemento vitale del paesaggio della Basilicata, la memoria storica della nostra regione, di quella parte di ruralità che è espressione più autentica dei valori del territorio, dove la storia e la cultura si fondono in un lavoro fatto di passione, di quella tenacia tipica del “lucano che non si consola mai di quello che ha fatto, non gli basta mai quello che fa”. Del lucano che è “perseguitato dal demone dell’insoddisfazione” (Leonardo Sinisgalli, Gente della Lucania). Ed è proprio grazie a questa tenacia che oggi la Basilicata si vanta di vini dall’elevata qualità, ormai attestata da numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali che negli anni hanno dato ragione dell’intensa attività, del fermento e della trasformazione del settore vinicolo lucano.

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Matera 2019, l'impatto dei grandi eventi sui territori

Basilicatanet - Mar, 17/09/2019 - 16:57
Domani, mercoledì 18 settembre, alle ore 10:00 in Fiera del Levante, a Bari, nella sala 1 del Padiglione n.152 della Regione Puglia, un importante evento sul tema della sostenibilità e dell’impatto socioeconomico dei grandi eventi sui territori.‬ “Da Expo 2015 a Matera 2019, guardando le Olimpiadi invernali Milano-Cortina ed i Giochi del Mediterraneo Taranto 2026”. Si tratta - si legge in un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Fondazione Matera-Basilicata 2019 - di una occasione preziosa per raccogliere testimonianze e lavorare nella prospettiva di una sinergia comune fra i territori in chiave di programmazione e di sviluppo, puntando ad una forte eredità nel tempo con il coinvolgimento di cittadini, imprese e un solido partenariato pubblico-provato. ‬‬ Dopo i saluti istituzionali del presidente della Regione, Emiliano, del Presidente Nuova Fiera del Levante, Ambrosi, del sindaco di Matera, De Ruggieri e del presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, Adduce, i lavori proseguiranno con due panel complementari ed integrati.‬‬ “Matera 2019: il paradigma e la sfida di co-creazione con i cittadini già vinta nell’anno da Capitale Europea della Cultura” e “La sfida dell’anno 2026: un ponte fra Nord e Sud del Paese con Olimpiadi invernali Milano-Cortina e i Giochi del Mediterraneo di Taranto”.‬‬ A seguire, la tavola rotonda “La Sostenibilità ambientale e l’impatto socio-economico sui territori dei Grandi Eventi. Sinergie istituzionali per uno sviluppo coordinato”, con il confronto fra sindaci e delegati delle città di Matera, Cortina d’Ampezzo, Taranto e Bari. ‬‬

 
Categorie: Notizie Basilicata

Masterplan Arpab, Rosa: “Al via i concorsi in tempi certi”

Basilicatanet - Mar, 17/09/2019 - 16:41
“Abbiamo compiuto un importante passo in avanti con la definizione, oggi, del piano di fabbisogno del personale necessario al potenziamento dell’Arpab: lunedì ci riuniremo nuovamente per definire il cronoprogramma di tutte le attività propedeutiche agli avvisi pubblici per le assunzioni a tempo determinato”. Lo ha detto oggi, l’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa, al termine del tavolo con i rappresentanti di Regione, aziendali e delle organizzazioni di categoria, per la definizione del Masterplan Arpab. Il programma prevede la selezione all’agenzia per la protezione Ambientale di 82 persone, suddivise fra 6 posizioni dirigenziali e diversi profili professionali, che saranno individuati fra periti chimici, industriali e tecnici di laboratorio (17 unità), un assistente amministrativo e laureati in discipline economiche e giuridiche (5), Ingegneria (17), Chimica (15), Fisica (2), Geologia (6), Biologia (8), Informatica (1), Scienze ambientali, forestali, naturali (4). “La nostra ferma volontà - ha proseguito l’assessore - è quella di procedere ad assunzioni attraverso avvisi pubblici e procedure trasparenti: la riunione è stata aggiornata a lunedì prossimo, per mettere nero su bianco le procedure amministrative necessarie all’espletamento dei concorsi. Nell’ottica della massima chiarezza lavoreremo affinché le parti - ha concluso Rosa - abbiano contezza sui tempi e sulle modalità per la selezione del personale”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Regione, riunita in mattinata la giunta

Basilicatanet - Mar, 17/09/2019 - 15:52
La giunta regionale della Basilicata si è riunita nella tarda mattinata di oggi per discutere alcuni punti all'ordine del giorno. Tra questi, ha ottenuto il via libera lo scorrimento delle graduatorie di concorsi pubblici ancora valide per l’inserimento nell’organico regionale di diversi profili professionali.

  
Categorie: Notizie Basilicata

Il presidente Bardi ha ricevuto l’ambasciatore del Giappone

Basilicatanet - Mar, 17/09/2019 - 13:03
Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, questa mattina ha ricevuto a Potenza la visita istituzionale dell’ambasciatore del Giappone in Italia, Keiichi Katakami. Un incontro cordiale e ricco di spunti di analisi, nel corso del quale, oltre al contesto socioeconomico lucano, Bardi ha illustrato al diplomatico le principali meraviglie paesaggistiche ed enogastronomiche della regione. Ampio spazio è stato dedicato alla grande forza attrattiva della capitale europea della cultura in termini di flussi turistici e opportunità di investimento.
Al termine del colloquio, l’ambasciatore Keiichi Katakami ha lasciato il suo messaggio nel libro d’onore della Regione Basilicata.
  
Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page