Notizie Basilicata

Integrazione: a Potenza venerdì l’evento “Sotto lo stesso manto”

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 18:19
Venerdi 24 maggio alle ore 18.30 al Museo archeologico Nazionale di Palazzo Loffredo di Potenza si terrà, nell’ambito di migrAzioni 2019, l’evento “Sotto lo stesso manto” durante il quale saranno presentati gli abiti realizzati nei laboratori della Silent Academy, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 coprodotto dalla cooperativa sociale il Sicomoro e Fondazione Matera Basilicata 2019. “Il progetto della Silent Academy - si legge in un comunicato - ha come obiettivo quello di mettere in contatto i rifugiati e richiedenti asilo con la comunità locale che li accoglie allo scopo di valorizzare le loro competenze e le esperienze formative acquisite in passato e mettendole a disposizione della comunità grazie anche al supporto degli artigiani locali. Gli abiti che verranno presentati nel corso dell’evento sono stati disegnati nel corso del laboratorio di sartoria della Silent Academy, che si sono tenuti tra gennaio e marzo 2019, dallo stilista ivoriano d’alta moda Eloi Sessou insieme al maestro rifugiato Ibrahim Savane e alle sarte locali. Ibrahim era un sarto affermato nel suo paese d’origine, la Costa d’Avorio: realizzava abiti per un importante partito politico ma, con lo scoppio della guerra, il suo nome spunta tra quelli da perseguitare, e così scappa dal suo paese per arrivare fino in Italia; accolto nel progetto SPRAR gestito dalla cooperativa sociale il Sicomoro, Ibrahim ha avuto la possibilità di riprendere il suo mestiere di sarto proprio grazie al progetto della Silent Academy. Tra gli splendidi abiti creati, con stoffe e colori che richiamano anche la tradizione africana, c’è quello realizzato, su idea dell’artista BR1, con l’emergency blanket, la coperta termica che viene utilizzata per avvolgere i migranti al loro arrivo dopo un lungo viaggio in mare e che per questa occasione si trasformerà in un elegante abito da sera dorato simbolo di integrazione. “Questi vestiti sono favolosi, incredibili - ha dichiarato Betty Williams Presidente della Fondazione Città della Pace e Premio Nobel per la Pace - perché raccontano una storia di integrazione. In Basilicata i rifugiati accolti vengono considerati dei valori, delle persone che possono portare un valore al nostro territorio. Questo progetto ne è l’esempio”. La sfilata degli abiti, che si terrà nella prestigiosa sede di Palazzo Loffredo grazie alla collaborazione della Direttrice del Polo Museale della Basilicata Marta Ragozzino, sarà introdotta dalla presentazione del progetto della Silent Academy a cura di Michele Plati, Presidente della cooperativa sociale Il Sicomoro, Savane Ibrahime, rifugiato e maestro artigiano del laboratorio di sartoria della Silent Academy e Valerio Giambersio, Direttore esecutivo della Fondazione Città della Pace. Gli abiti sono stati realizzati utilizzando le macchine da cucire professionali donate alla Fondazione Città della Pace dall’imprenditore Antonio De Fata che opera nel polo della corsetteria di Lavello. Ad indossare gli abiti ci saranno ragazze straniere e abitanti della comunità locale impegnati nel sociale: Absa, senegalese, frequenta l’Istituto Professionale “Morra” di Matera e sogna di diventare una stilista; Maria Domenica, non vedente, ha conosciuto l’amore della sua vita nella Residenza Brancaccio gestita dalla cooperativa sociale il Sicomoro; Olivia, rifugiata del Camerun accolta nel progetto SPRAR della provincia di Potenza che ha deciso di ricominciare una nuova vita in Basilicata insieme al marito; Pegah, iraniana di origine ma nata in Basilicata, attivista del collettivo Woman no alla violenza di genere. Insieme, al termine della sfilata, riproporranno l’immagine del dipinto della Madonna del Gonfalone, una Madonna dal manto speciale, icona materana dell’omonima confraternita, in cui trovano spazio da un lato i confratelli, dall’altro i “raccomandati”: i poveri, gli ultimi, che la confraternita aiuta e “raccomanda” alla Madre.

Categorie: Notizie Basilicata

Ordine Architetti su Piano assunzioni Comune Matera

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 18:04
“Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Matera apprende dalla stampa l’imminente approvazione del Piano Triennale dei fabbisogni di personale 2019-2021, meglio conosciuto come piano triennale delle assunzioni, che a fronte dei prossimi pensionamenti, dello scarso numero di architetti in ruolo all’interno della Amministrazione comunale e dell’importante visione strategica di una Capitale Europea della cultura, non può non prevedere l’assunzione di architetti all’interno degli uffici tecnici comunali”. È quanto scritto in una nota dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Matera. “La pianta organica del Comune di Matera ha bisogno di un considerevole numero di architetti all’interno dell’ufficio urbanistica, di pianificazione territoriale, dell’ufficio lavori pubblici e soprattutto all’interno dell’ufficio Sassi. In questo modo si può affrontare, in maniera strutturale, la pianificazione e la gestione del territorio, utilizzando le competenze degli architetti, che per legge, sono competenze esclusive nelle aree tutelate presenti nel territorio del comune di Matera”. “C'è la necessità - afferma il presidente degli architetti materani, Pantaleo De Finis - di figure nevralgiche all’interno dei procedimenti amministrativi che l’Amministrazione comunale dovrebbe adoperare verso la tutela del nostro inestimabile patrimonio storico e architettonico dei Sassi di Matera, dell’intera città, per le sue caratteristiche morfotipologiche, urbanistiche e del territorio circostante per l’importante valenza paesaggistica. Occorre prevedere un numero adeguato di personale con la qualifica di architetto anche altamente specializzato, da assumere secondo le nuove linee guida per procedure concorsuali basate sulla semplificazione dell’azione amministrativa. La qualità e la competenza sono principi di garanzia sempre più necessari, da cui non si può più prescindere”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Fiom, Fim e Uilm su vertenza ex Firema

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 17:58
Si è tenuta oggi nello stabilimento Tfa di Tito Scalo una riunione sindacale tra la direzione aziendale e le organizzazioni sindacali di Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil “anche alla luce dell’ultimo tavolo ministeriale dell’8 maggio in cui Tfa ha lanciato ombre sul futuro stesso dello stabilimento”. “Questa incertezza industriale che si caratterizza già da troppi anni sottolineano i sindacati in una nota congiunta - deve necessariamente trovare una sintesi positiva che possa consentire la saturazione degli attuali livelli occupazionali e soprattutto creare prospettive industriali per il futuro, e ciò può avvenire anche attraverso l’azione politica del nuovo governo regionale che deve essere parte integrante di questa vertenza; non possiamo consentirci in nessun modo di arrivare tardi, perché arrivare tardi significherebbe segnare in maniera ineluttabile il destino di questo stabilimento. È necessario pertanto, così come richiesto in data odierna, un tavolo di confronto regionale permanente che possa essere propedeutico attraverso proposte concrete per la risoluzione di questa annosa vertenza”.

Categorie: Notizie Basilicata

Scattone: debutto in Canada film “From the vine come the grape”

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 17:53
Nella "Giornata dei Lucani nel Mondo" giunge dal Canada “la notizia del debutto del nostro film “From the vine come the grape” che avverrà nel prossimo mese di giugno, in Nord America al Festival du Film Italian Contemporain (Icff) e i primi a vederlo saranno proprio i nostri connazionali all'estero”. Lo afferma in una nota il sindaco di Acerenza, Fernando Scattone. “From the Vine come the grape è la commovente storia - prosegue - di un importante uomo d’affari di mezza età alle prese con una crisi esistenziale che lo porta a far ritorno al suo paese d’origine nella speranza di poter ritrovare I tasselli mancanti della sua esistenza. Quando ai suoi occhi si presenta il vigneto di famiglia, invaso da rovi e sull’orlo della rovina in lui nasce un desiderio irrefrenabile di riportarlo in vita. Tratto dal famoso romanzo di Kenneth Cancellara, Finding Marco, il film ci trasporta in un viaggio ricco di emozioni alla scoperta di sé stessi e di cose perdute. Ambientato in uno stupendo e suggestivo paese dell’Italia meridionale, le vicende del protagonista alla ricerca delle sue radici coinvolge il telespettatore dall’inizio alla fine”. 
 
Categorie: Notizie Basilicata

Giornata Lucani Mondo, l’intervento di Simonetti (Cseres)

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 17:44
“Alla fine degli anni Novanta, con il compianto presidente Raffaele Dinardo, fu predisposta una serie di norme di sostegno agli emigrati lucani in America Latina colpiti da gravi crisi economiche e sociali, la istituzione della Bandiera della Basilicata, c'era solo il Gonfalone, e della giornata del Lucani nel Mondo, celebrato ogni anno il 22 maggio per ricordare alche l'approvazione del primo Statuto della Regione”. Lo ricorda attraverso una nota Pietro Simonetti, del Centro studi e ricerche economiche e sociali (Cserse) che aggiunge: “La Bandiera sventola ancora, gli aiuti anche nelle forme diverse e la ricorrenza viene ricordata con i saluti istituzionali. A vent’anni dalla approvazione di quelle norme è cambiato molto. Gli interventi dello Stato a sostegno della emigrazione italiana, circa 120 milioni di discendenti sparsi in oltre 70 Stati, dei quali oltre 1,2 milioni di lucani, sono stati tagliati brutalmente anche con la chiusura di Consolati, Istituti di Cultura e tanto altro. La retorica degli Ambasciatori permane mentre la penuria delle risorse avanza in un mondo globalizzato dove l'Italia piace ma la promozione ed il ruolo dei nostri migranti viene ignorato. Anche l'attività delle politiche regionali hanno subito un vasto ridimensionamento in tutto il Paese. Si tratta di un grave errore per lo Stato e le Regioni al tempo della rete, della comunicazione e dei flussi migratori mondiali. In un contesto di competizioni commerciali, di flussi turistici, di cattura degli investimenti esteri appare miope rinunciare alla diffusione della Italianià a partire dalla diffusione della lingua e dei giacimenti culturali. Anche per i Lucani sparsi nel mondo si tratta di riflettere e riorganizzare le politiche, ormai datate, che non incrociano gli interessi e la domanda delle ultime generazioni specie quelle insediate in Europa, per nulla considerate al netto della lamentazione sulla fuga dal proprio Paese e dalla propria regione. A vent’anni dalle importanti misure approvate in Basilicata, riprese dalle altre Regioni, è giunto il momento per coniugare ricordo, innovazione e solidarietà nel territorio "dal cuore antico cheha prodotto Matera 2019" e l'accoglienza diffusa dei migranti e nel resto del mondo. 


 
Categorie: Notizie Basilicata

Scarano (Fp-Cgil) su servizio di prevenzione San Carlo Potenza

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 17:33
Il segretario generale della Fp-Cgil, Giuliana Scarano afferma in una nota che “suscita grande perplessità la decisione dell’Azienda Ospedaliera San Carlo di esternalizzare il Servizio di Prevenzione e Protezione, che è stato sempre attestato ai servizi di staff della Direzione Generale, come da Atto Aziendale, senza che fossero mai emerse prima e fatte rilevare importanti criticità o problemi. Con Deliberazione n. 520 del 16.05.2019, si è proceduto ad aderire ad una convenzione Consip, esternalizzando il Servizio di Prevenzione e Protezione. Contestualmente si è provveduto ad estromettere dal Servizio, istituito nel 2011, i 12 addetti interni che, seppur in maniera non esclusiva, sia per le alte competenze professionali che per l’esperienza maturata negli anni, hanno sino ad ora garantito la necessaria tutela della salute e della sicurezza dei luoghi di lavoro. Dal provvedimento deliberativo di esternalizzazione non si evincono le reali motivazioni della scelta aziendale, se non una generica attestazione di «alcune criticità non più sanabili mediante un Servizio di Prevenzione e Protezione composto da personale interno non dedicato». Appare alquanto strano che un Servizio attivo da oltre 10 anni e che non ha mai fatto segnalare problematiche in materia di Sicurezza, rilevi improvvisamente così evidenti criticità in pochi mesi di gestione Aziendale da parte dell’attuale direzione, a meno che tale delibera non implichi un implicito giudizio negativo sull’operato degli addetti, il cui numero era stato, tra l’altro, anche recentemente incrementato per rispondere a nuove incombenze dovute al riordino del sistema sanitario regionale che, oltre presidio ospedaliero di Pescopagano, ha assegnato all’azienda ospedaliera regionale San Carlo i presidi periferici di Melfi, Villa d’Agri e Lagonegro. La scelta appare totalmente incomprensibile nonché carente e non supportata da concrete ed espresse motivazioni. Anzitutto ci preme evidenziare come la scelta di aderire alla convenzione venga fatta passare come una scelta obbligata e tale non è. Nella succitata delibera si parla di una proposta del responsabile Spp alla convenzione Consip, ma non sono menzionate spiegazioni, cause e motivi che abbiano portato ad una scelta così importante e radicale, che riguarda altresì anche lo stesso personale dipendente dell’Azienda Ospedaliera, che si è visto revocare degli incarichi assegnati. Non si comprendono ancor meno le motivazioni della scelta di esternalizzare se si considera che la decisione dell’azienda ospedaliera regionale San Carlo porterà i costi di gestione del servizio di prevenzione e protezione a essere quasi quadruplicati, con una spesa sul triennio di 1.170.000 euro e per la sola esternalizzazione di 840.000 euro a fronte dei circa 100.000 euro annui della spesa internalizzata. La Fp Cgil, proprio nella consapevolezza della centralità del servizio di prevenzione e protezione, ritiene che l’esternalizzazione sia una scelta sbagliata, considerando, in linea generale, le esternalizzazioni dei servizi nella pubblica amministrazione. una scelta residuale, l’estrema ratio. Riteniamo essenziale il confronto con le organizzazioni sindacali su un tema centrale come questo e crediamo sia indispensabile un confronto urgente in merito alle tante criticità e alle priorità sulle quali investire le risorse economiche che l’ azienda ospedaliera regionale San Carlo attesta con tale atto di avere a disposizione". 


 
Categorie: Notizie Basilicata

Legambiente Basilicata presenta indagine spiagge e fondali

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 17:26
Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dal presidente di Legambiente Basilicata, Antonio Lanorte.
“L’emergenza dell’inquinamento da rifiuti in mare ha assunto proporzioni allarmanti a livello globale. Un problema che riguarda da vicino anche il nostro “piccolo” Mar Mediterraneo ed purtroppo colpisce pure la Basilicata. Per ogni passo che facciamo sulle nostre spiagge incrociamo più di cinque rifiuti, dieci ogni metro. Per lo più sono plastica, un frammento ad ogni passo, ma ad invadere i nostri litorali c’è ormai di tutto: oggetti di ogni forma, materiale, dimensione, colore. Una mole incredibile che rappresenta soltanto la punta di un iceberg:i rifiuti in spiaggia e sulla superficie del mare rappresentano appena il 15% di quelli che entrano nell’ecosistema marino, mentre la restante parte galleggia o affonda. Rifiuti spiaggiati gettati consapevolmente arrivati da chissà dove attraverso i fiumi o che provengono direttamente dagli scarichi non depurati, dall’abitudine di utilizzare i wc come una pattumiera e, soprattutto, dalla loro cattiva gestione. A fotografare il fenomeno è l’indagine Beach Litter 2019 di Legambiente che presenta anche quest’anno una situazione critica per molti arenili italiani: su 93 spiagge monitorate, per un totale di circa 400mila metri quadri, pari a quasi 60 campi di calcio, sono stati trovati una media di 968 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia (sono 90.049 i rifiuti censiti in totale). In Basilicata l’indagine Beach Litter è stata effettuata su 2 spiagge:spiaggia della riserva regionale orientata Bosco Pantano di Policoro (MT) e spiaggia La Gnola – Maratea (PZ). A Policoro è stata campionata un'area di 10mila metri quadri e rinvenuti 879 rifiuti totali di cui il 65% plastica. A Maratea invece è stata campionata un'area di 3mila metri quadri dove sono stati rinvenuti ben 2158 rifiuti totali di cui il 78% plastica. Pertanto la plastica è il materiale più trovato, pari al 74% del totale dei rifiuti rinvenuti (minore rispetto alla media nazionale dell’81%), seguita da carta/cartone (7%), legno trattato (5%) e metallo (5%). La cattiva gestione dei rifiuti urbani è la causa principale della presenza dei rifiuti (83%, leggermente inferiore alla media nazionale pari all'85%), insieme a pesca e acquacoltura che sono i settori responsabili del 12% degli oggetti monitorati (la media nazionale si attesta al 7%): reti, lenze, scatoline delle esche (quindi non solo pesca professionale ma anche amatoriale). La carenza dei sistemi depurativi è responsabile del 5% dei rifiuti spiaggiati nei due casi analizzati in Basilicata (la media nazionale si attesta sul 8%). In particolare i rifiuti derivanti dalla cattiva gestione urbana, per le spiagge in esame, sono rappresentati da rifiuti che non sono riconducibili ad attività specifiche (43%), da imballaggi alimentari e non (27%), e da rifiuti derivanti da abitudini dei fumatori, principalmente mozziconi di sigaretta, ma anche accendini, pacchetti di sigarette e loro imballaggi (27%). Sono considerati anche le buste di plastica (1%) e l’abbandono di inerti (2%). La maggior parte dei rifiuti registrati sono rappresentati da mozziconi, oggetti in plastica, posate, piatti, bicchieri e tappi di plastica, cannucce, cotton fioc, polistirolo. L’indagine di Legambiente (realizzata per il sesto anno consecutivo nei mesi di aprile e maggio), è una delle più importanti azioni a livello internazionale di citizen science sul tema dei rifiuti spiaggiati, il risultato cioè di un monitoraggio eseguito direttamente dai volontari dei circoli dell’associazione (in Basilicata nel 2019 i circoli di Policoro e Maratea), che setacciano le spiagge italiane contando i rifiuti presenti secondo un protocollo scientifico riconosciuto dall’Agenzia Europea dell’Ambiente, a cui ogni anno vengono inviati i dati dell’indagine. Ma la nostra azione di cittadinanza attiva non si ferma qui. Anche quest'anno, infatti, si rinnova l'appuntamento con Spiagge e Fondali Puliti, la campagna di Legambiente di fine maggio per la pulizia dei litorali. Gli appuntamenti dell'edizione 2019 in Basilicata sono i seguenti: 23 maggio al lido Policoro, 25 maggio al porto di Maratea, 28 maggio a san Basilio di Pisticci. L'obiettivo è ripulire le spiagge dai rifiuti e allo stesso tempo richiedere una loro corretta gestione. Per dare concretezza alla strategia Rifiuti zero proclamata dalla Regione Basilicata e contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici rispetto alla quale anche la gestione dei rifiuti riveste un ruolo importante. Per questo anche le iniziative di Spiagge e Fondali Puliti rientrano tra gli appuntamenti della settimana del clima di Legambiente Basilicata che avrà come evento centrale il Secondo Sciopero Mondiale per il Clima del 24 maggio”. 
 
Categorie: Notizie Basilicata

Narrativa: “La Serpe d’oro”, a Matera si terrà la premiazione

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 17:19
Finalmente a Matera la premiazione del concorso nazionale di Narrativa “La Serpe d’oro”. Il premio, bandito dall’AMSI (Associazione Nazionale Medici Scrittori Italiani, aderente all’Union Mondial Écrivains Médécins), è alla sua 18/a edizione. Rivolto agli iscritti AMSI, medici e non medici premia ad anni alterni - si legge in una nota - opere di saggistica, poesia e narrativa. Il direttivo dell’associazione ha accolto l’invito di Maddalena Bonelli, pediatra, poetessa e medico scrittore a scegliere Matera per il 2019 come sede per il 68° congresso nazionale AMSI, per rendere omaggio alla città capitale europea della cultura 2019. L’AMSI avrà l’onore di proclamare i vincitori del concorso “La Serpe d’oro” nella sala Carlo Levi di Palazzo Lanfranchi, durante l’ultima sessione del congresso, alle ore 16,30 dell’8 giugno prossimo. La sede della premiazione è stata scelta, perché luogo Ideale per il prestigioso evento: Carlo Levi fu infatti uno dei primi iscritti all’AMSI nei lontani anni ’50. Sarà proprio la scrittrice materana a ricevere il primo premio per il racconto: “Cosa mangi oggi?”. Il titolo del racconto ricorda l’antica usanza della povera gente lucana di iniziare un colloquio con questa frase, che sottolineava l’importanza del cibo e la necessità di accertarsi che l’interlocutore non patisse la fame, prima di affrontare argomenti meno fondamentali per la sopravvivenza. Usanza che del resto conserva tracce anche in altre culture lontane dall’Europa. Nel racconto si parla del grande medico lucano Arcangelo Ilvento che operò indefessamente fra il 1900 e il 1936 per la salute del popolo italiano. L’idea del racconto, nata dalla partecipazione a una iniziativa volta a ridare dignità e lustro alla figura del grande igienista, sociologo e legislatore Arcangelo Il vento, iniziata grazie agli articoli del giornalista Giovanni Spadafino e portata avanti con la collaborazione di un gruppo di cittadini di Grassano e del dr. Serafino Montemurro, presidente dell’ordine dei medici di Matera, segue al saggio “Arcangelo Il vento, medico e legislatore con animo di filosofo e poeta” premio Cesare Pavese- sezione medici- 2018, primo frutto dell’approfondimento della figura dell’illustre medico che ebbe i natali a Grassano, paese di origine della dott.ssa Bonelli. Altro importante risultato di tale iniziativa è stata la presa in carico del busto in marmo di Carrara dell’illustre medico, opera dello scultore Tamburlini, da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Basilicata dopo deliberazione della ASM.

 
Categorie: Notizie Basilicata

ASSESSORE ROSA INCONTRA DIPENDENTI ASSESSORATO E ARPAB

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 16:43
Dopo aver incontrato tutti i dipendenti del Dipartimento Ambiente per verificare il lavoro svolto finora e le criticità esistenti, l’Assessore all’Ambiente, Gianni Rosa, oggi, si è recato direttamente negli uffici dell’ARPAB di Potenza, insieme al Direttore Generale, Carmen Santoro ed al funzionario Carlo Gilio, per un confronto con i dipendenti.
“In questi primi giorni del mio mandato – ha dichiarato Rosa - mi è sembrato doveroso incontrare personalmente tutti i dipendenti, non solo degli uffici dipartimentali ma anche degli Enti strumentali che afferiscono all’Assessorato. Oggi – aggiunge Rosa - ho iniziato il confronto con i dipendenti dell’ARPAB di Potenza per comprendere il lavoro fatto, le necessità dell’Azienda e, soprattutto, lo stato d’animo dei lavoratori. Ho incontrato tutti, dagli addetti alla vigilanza ai dirigenti, perché è mia intenzione ascoltare tutte le problematiche e cercare di superarle al meglio”.
Gli incontri proseguiranno nei prossimi giorni.
“Andrò – ha annunciato l’assessore - anche nella sede ARPAB di Matera e ho intenzione di incontrare anche i responsabili dei Parchi per comprendere lo stato dell’arte. Ovviamente, organizzerò degli incontri anche con le associazioni ecologiste e ambientaliste e con chiunque abbia proposte concrete per migliorare la tutela ambientale della nostra Terra. Questo Assessorato – ha concluso Rosa - sarà aperto ai lucani ed improntato alla massima trasparenza e partecipazione”.

Categorie: Notizie Basilicata

Matera 2019, il 24 e 25 maggio la Festa Europea delle Comunità

Basilicatanet - Mer, 22/05/2019 - 10:41
Il 24 e 25 maggio con la Festa Europea delle Comunità, Matera 2019 celebra la Giornata europea del vicinato (European Neighbours' Day), iniziativa dedicata a tutti i cittadini che, in Italia e in Europa, costruiscono processi collettivi per migliorare la qualità della vita nelle loro comunità.
Per questa occasione la Fondazione Matera Basilicata 2019 ha invitato a Matera cittadini e professionisti che lavorano con le comunità da tante Capitali Europee della Cultura passate, presenti e future - come Wroklaw 2016, Leeuwarden 2018, Plovdiv 2019, Galway 2020, Eleusis 2021, Novi Sad 20021, Kaunas 2022 -, da tutta la Basilicata e da varie regioni d’Italia per creare un momento di scambio di buone pratiche italiane, lucane ed europee.
Il programma delle due giornate si sviluppa in una duplice modalità: nella mattinata sono previsti dei tavoli di lavoro chiusi, dedicati ai progettisti di comunità di ogni provenienza, coordinati dall’associazione CivicWise, rete internazionale di professionisti che si occupa di progettazione civica e sociale; nel pomeriggio ci saranno invece momenti di condivisione aperti al pubblico, disseminati in vari luoghi della città e organizzati dalle realtà lucane coinvolte nei Progetti di Comunità di Matera 2019. Una festa della comunità diffusa, attraverso la quale i progettisti di comunità di Matera 2019 racconteranno le proprie attività ed il proprio territorio, ciascuno attraverso una propria peculiare modalità.
In particolare, nel pomeriggio di venerdì 24 il pubblico potrà partecipare a due appuntamenti: uno dedicato alla Salute Mentale di Comunità, con laboratori per la costruzione di cupa cupa e la spettacolazione “Noi e la Maschera” organizzato dalla Cooperativa Progetto Popolare in piazza San Giovanni; uno dedicato al ricamo e riciclo emozionale (RoseCrossing), con un laboratorio nella sede dell’Associazione Crea che Ricrea organizzato insieme alle ricamatrici dell’Associazione Santa Maria della Rocca Onlus di Calciano. Nel pomeriggio di sabato 25, invece, si potrà partecipare a tre diverse iniziative: i Giochi da Tavola di Comunità organizzati dall’Associazione Zio Ludovico a Casino Padula, le camminate di nordic walking alla scoperta dei Sassi proposte dall’Associazione Matera Cammina (partenza da piazza San Giovanni), e il laboratorio dedicato alla realizzazione di pasta filata (Food Process: dal latte alla mozzarella) a cura dei cittadini del quartiere Agna (a Casino Padula). L’ingresso agli eventi è gratuito fino ad esaurimento posti. Il programma dettagliato delle iniziative è consultabile sul sito ufficiale www.materaevents.it nella sezione dedicata “European Neighbours’ Day” .
“Con la Festa Europea delle Comunità - sottolinea Rossella Tarantino, manager dell’Area Sviluppo e Relazioni della Fondazione Matera Basilicata 2019 - intendiamo tessere reti e creare comunità tra le realtà lucane, quelle italiane ed internazionali; le due giornate consentiranno ai partecipanti di condividere processi e progettare contenuti attraverso cui poter far crescere il territorio, e creare una comunità europea di cittadini, che continui oltre il 2019”.

Bas 05
 
Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: CANTINE APERTE 2019

Basilicatanews - Mer, 22/05/2019 - 07:43

Cantine Aperte 2019 torna a Oltre 800 cantine d'Italia, 22 Cantine del Movimento Turismo del Vino IN BASILICATA L'ultimo fine settimana di Maggio  sabato 25 e domenica 26 maggio   

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

MONTESCAGLIOSO: “SALUTE MENTALE DI COMUNITA’.

Basilicatanews - Mer, 22/05/2019 - 07:31
IL PROGETTO “SALUTE MENTALE DI COMUNITA’. LABIN-Laboratorio inclusivo” è un progetto di COMUNITA’ DI MATERA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019.  

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

Attività produttive, Ugl incontra l’assessore regionale Cupparo

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 17:42
“L’Ugl su richiesta, domani sarà ricevuta dall’Assessore alle Attività produttive, al Lavoro, alla Formazione e allo Sport, Dot. Francesco Cupparo, consegnando una relazione sul piano delle proposte, delle idee e della visione di sviluppo che si possono applicare sul territorio per tutto ciò che concerne la delega inerente. Durante l’incontro – conclude la nota – oltre ai dovuti ringraziamenti per la tempestiva convocazione che Cupparo ha fatto all’O.S. Ugl, segno di serietà, coerenza, disponibilità e ottima visione politica/amministrativa che dovrebbero avere tutti con un buon senso, saranno esposti i contenuti che l’Ugl da sempre ha fatto bandiera per soddisfare il più possibile le esigenze e le istanze dei lavoratori che rappresenta”.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Bucaletto: domani firma accordo per realizzazione 70 alloggi

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 16:43
È in programma domani alle ore 12 nella sala Verrastro del palazzo della giunta regionale, la firma dell’accordo “per la costruzione di cinque fabbricati per complessivi 70 alloggi e 10 locali” nel rione Bucaletto, a Potenza. Alla cerimonia prenderanno parte il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, il sindaco di Potenza, Dario De Luca e l’amministratore unico dell’Ater, Domenico Esposito. L’intervento - volto a dare una risposta all’esigenza abitativa del quartiere di Bucaletto - è frutto di un’intesa programmatica tra la Regione Basilicata, la Città capoluogo e l’Ater di Potenza. Il costo totale dell’operazione è pari ad 8 milioni di euro: 7 milioni a valere sul Po-Fesr Basilicata 2014-2020 ed 1 milione di risorse proprie dell’Ater di Potenza, che è anche l’attuatore dell’intervento. 


Categorie: Notizie Basilicata

Ritorna a Matera il Festival della sostenibilità

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 16:12
Si terrà a Matera il giovedì 23 maggio 2019 ore ore 09-13.30 presso i locali dell’ex Ospedale  S. Rocco Via San Biagio, 31 – Matera, il Festival della sostenibilità, intitolato “Pace e sviluppo responsabile educando alla  sostenibilità ambientale”, evento che intende mettere al centro della riflessione esempi di pratiche virtuose per lo sviluppo sostenibile.
La manifestazione si svolge su tutto il territorio nazionale comprendendo, tavoli di lavoro, eventi per discutere, riflettere, sensibilizzare e diffondere la cultura della sostenibilità e far conoscere l’Agenda 2030 dell’ONU.
Il Festival è promosso dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile (ASviS) e realizzato con l’ausilio di oltre 160 partner, nasce per sensibilizzare su questi argomenti.
Presente al tavolo la Regione Basilicata con la dirigente Ufficio Euromediterraneo e Cooperazione internazionale  Patrizia Minardi, che ha voluto ricordare il valore di simili eventi, in considerazione delle sfide che attendono la nostra società: “Accanto alla leva della responsabilità, e del riconoscimento delle diversità, occorre avviare una nuova etica, che realizzi azioni socio-politiche inclusive, in grado di integrare l'altro. Il luogo deputato ad una simile costruzione è l'Unione Europea, questo spazio privilegiato della libertà, nei cui valori è possibile riconoscersi”.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Rosa, incontro con dirigenti per potenziamento Arpab

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 16:03
Nella mattinata di oggi l’assessore della Basilicata all’Ambiente, Gianni Rosa, ha incontrato il direttore dell’Arpab, Edmondo annicelli, il direttore generale del Dipartimento Finanze, Elio Manti, il direttore generale della Stazione unica appaltante della Regione Basilicata (Suarb), Raffaele Rinaldi, alla presenza del direttore generale del Dipartimento Ambiente, Carmela Santoro, per essere aggiornato sullo stato di avanzamento del Masterplan per il potenziamento dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente di Basilicata. Dopo aver analizzato nel dettaglio lo stato dell’arte del Masterplan sia dal punto di vista degli investimenti che delle relative coperture finanziarie, si è deciso un programma di azioni cui ciascuna delle parti dovrà ottemperare al fine di superare qualsiasi problematica che possa in qualsiasi maniera bloccare gli investimenti stessi. “Questo - ha detto l’assessore Rosa - è il primo di altri incontri programmati con l’Arpab. Siamo consapevoli che il territorio lucano sia molto più sensibile di quello di altre regioni al pericolo inquinamento e che l’Arpa Basilicata abbia la necessità di implementare i propri programmi di monitoraggio e di controllo. Per questo, uno dei primi impegni che ho assunto è quello di seguire da vicino il Masterplan”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Associazioni su navette per Bari Palese e Ferrandina Scalo

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 15:58
Il presidente dell’ Associazione S.S. 7 Matera Ferrandina, Leonardo Bia, insieme agli altri presidenti delle altre Associazioni che si occupano di potenziamento della mobilità e sicurezza delle infrastrutture del Materano, Antonio Latronico della “SS.407 Matera Vittime sulla strada”, Francesco Paolo Bianchi dell”Associazione Infrastrutture per Matera”, Gianfranco Losignore dell’ “Associazione Viabilità in sicurezza”, esprimono grande soddisfazione per l'avvio del servizio di potenziamento delle navette previste il 24 Maggio 2019, per il collegamento tra Matera ed Aeroporto Bari Palese, con 24 corse totali A/R, e potenziamento delle navette da Matera alla Ferrovia Fs di Ferrandina, a breve tutti gli orari.
"Si tratta di un grande risultato - affermano - che interessa tutti i cittadini, pendolari e turisti, per soddisfare una domanda potenzialmente crescente legata anche a Matera Capitale 2019.
Finalmente si avrà un allineamento e frequenza quasi oraria sugli scambi intermodali tra Navette e traffico aereo e ferroviario, evitando infinite attese e decongestionando il traffico veicolare.
Protagonisti per il potenziamento delle navette sono stati il Ministro per il Sud Barbara Lezzi, il Referente unico per il Cis Invitalia Giovanni Portaluri, Il Presidente della Provincia di Matera Piero Marrese, che è stato parte attiva e fondamentale nello sblocco della vicenda, sollecitando gli altri soggetti interessati per il raggiungimento dell’accordo con un costante dialogo, facendo ridurre anche il costo chilometrico per il servizio navette implementato, con un risparmio per la collettività, il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, l'assessore alla Mobilità del comune di Matera Angelo Montemurro, l'ing. Antonio Nicoletti  referente Cis del Comune Matera, tutti i ministri che hanno firmato il provvedimento al tavolo istituzionale per il Contratto Istituzionale di Sviluppo di Matera 2019, ed inoltre a tutte le Associazioni che come parte attiva hanno sensibilizzato tutti gli enti preposti per una celere risoluzione dell'impasse.
L’ auspicio delle Associazioni summenzionate è che questo costituisca il primo passo per una più equilibrata politica di infrastrutturazione del territorio in chiave di mobilità moderna e salvaguardando oltremodo la sicurezza stradale.
Le nostre associazioni continueranno a monitorare, sensibilizzare l’andamento di tutte le problematiche future collaborando proficuamente con gli enti preposti".
Orari Navette Matera-Altamura-Bari Palese
Matera P.zza Moro 4:00 Altamura Via Maratea  4:25
Bari Palese 5:15
Matera 4:55 Altamura 5:20 Bari 6:10
Matera 7:00 Altamura 7:25 Bari 8:15
Matera 8:00 Altamura 8:25 Bari 9:15
Matera 9:30 Altamura 9:55 Bari 10:45
Matera 10:45 Altamura 11:10 Bar 12:00
Matera 12:30 Altamura 12:55 Bari 13:45
Matera 14:30 Altamura 14:55 Bari 15:45
Matera 16:00 Altamura 16:25 Bari 17:15
Matera 17:00 Altamura 17:15 Bari 18:15
Matera 18:00 Altamura 18:15 Bari 19:15
Matera 19:30 Altamura 19:55 Bari 20:45
Orari Navette Bari Palese- Altamura - Matera
Bari  9:15 Altamura 10:05 Matera 10:30
Bari 10:00 Altamura 10:50 Matera 11:15
Bari 11:00 Altamura 11:50 Matera 12:15
Bari 12:30 Altamura 13:20 Matera 13:45
Bari 14:00 Altamura 14:50 Matera 15:15
Bari 14:40 Altamura 15:30 Matera 15:55
Bari 16:00 Altamura 16:50 Matera 17:15
Bari 17:00 Altamura 17:50 Matera 18:15
Bari 18:00 Altamura 18:50 Matera 19:15
Bari 19:30 Altamura 20:20 Matera 20:45
Bari 22:00 Altamura 22:50 Matera 23:15
Bari 00:30 Altamura 01:20 Matera 01:45
I nuovi orari saranno disponibili il prima possibile e comunque nei prossimi giorni sul sito della Co.TRA.B ed Aeroporti di Puglia per le prenotazioni on line. Le navette potenziate per la Ferrovia dello Stato Ferrandina scalo saranno aggiornate il prima possibile.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Schiavone (Apt) su Raduno nazionale Bersaglieri in Basilicata

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 15:55
“Il 67esimo Raduno Nazionale dei Bersaglieri, nella giornata conclusiva del 19 maggio scorso, ha portato a Matera oltre 100mila presenze. Un successo straordinario che ha confermato la giusta intuizione di organizzare questo importante appuntamento annuale nella Capitale Europea della Cultura”. Esprime così la sua soddisfazione il direttore generale della APT Basilicata, Mariano Schiavone, all'indomani di un evento che ha comportato uno sforzo organizzativo rilevante.
La stretta collaborazione tra l’Agenzia di Promozione Territoriale e l’Associazione Nazionale dei Bersaglieri è cominciata oltre un anno fa ed ha gradualmente coinvolto altre istituzioni, a cominciare dal Comune di Matera e dalla Provincia di Matera.
“Matera si è dimostrata all'altezza di una sfida nuova e complessa – ha continuato Schiavone – e di una consolidata capacità di accoglienza che rende matura una destinazione turistica. Tutta la Basilicata è stata co-protagonista dell’evento, in particolare attraverso l’ospitalità di Fanfare provenienti da tutta Italia e l’organizzazione a Potenza e in oltre 30 paesi di cerimonie che hanno coinvolto intere comunità locali. Un sentito ringraziamento va alle Forze dell’Ordine, che tanto hanno concorso alla riuscita di questa manifestazione di rilievo nazionale”.
“Il Raduno dei Bersaglieri ha rappresentato -  conclude Schiavone – un’opportunità importante che non si limita al significativo successo numerico delle presenze nel giorno dell’evento ma tiene conto dell’effetto mediatico di promozione territoriale che la manifestazione ha saputo suscitare, offrendo un altro importante contributo alla positiva reputazione della Basilicata e della Capitale della Cultura Europea 2019”.

bas 02


Categorie: Notizie Basilicata

Comune Mt, Materdomini (M5S) su mozione "Plastic free"

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 15:52
"Il consiglio comunale di Matera ha approvato all'unanimità la mozione del M5S sul progetto “Plastic Free”, dimostrando grande sensibilità e civiltà e dando un segnale politico importantissimo come Capitale Europea della Cultura". Lo rende noto Antonio Materdomini, Movimento 5 stelle Matera.
"Ora bisogna lavorare duramente, confrontarsi, promuovere e far recepire queste modalità comportamentali ai cittadini, agli esercenti ed ai turisti al fine di non produrre più rifiuti plastici.
Siamo afflitti dalla piaga di bicchieri e bottiglie di plastica - aggiunge -  di cui si fa un uso compulsivo e non più sopportabile in termini di decoro urbano, capacità di selezione e smaltimento. Ogni presenza turistica produce almeno 3 bicchieri e 2 bottiglie di plastica al giorno, per non contare il disinvolto usa e getta dei bicchieri post caffè.
Una montagna di rifiuti sempre in aumento e una situazione insostenibile per le capacità di questa città che, oltre ai danni ambientali e di decoro urbano, assiste ogni anno a delle sconfortanti impennate della relativa tassa sui rifiuti che puntualmente va a gravare sulle famiglie materane.
L’indirizzo politico è stato accolto e ci impegneremo al massimo per accelerare i tempi di riuscita di un progetto che è già effettivo in tanti comuni italiani grazie alle iniziative degli attivisti del Movimento 5 Stelle. Invitiamo tutti i cittadini a informarsi e prendere contezza delle linee guida del progetto “Plastic Free”.


bas 02


Categorie: Notizie Basilicata

Inps, a Matera “Over 70”, ufficio mobile per anziani e pensionati

Basilicatanet - Mar, 21/05/2019 - 15:49
Nel quadro delle attività in programma per “Matera Capitale europea della cultura 2019”, l’INPS di Basilicata promuove “Over 70”, iniziativa di prossimità ideata in favore di anziani e pensionati.
Giovedì 23 maggio, dalle ore 9,30 alle ore 12,30, presso i locali della Parrocchia di San Pio X, gentilmente concessi dal parroco Don Domenico Monacello, l’INPS allestirà uno sportello mobile mettendo a disposizione risorse strumentali e competenze specifiche per offrire un set minimo di importanti servizi riservati esclusivamente agli utenti “over 70”.
Nello storico e popoloso quartiere materano di San Pio X, caratterizzato da una massiccia presenza di residenti anziani - ovvero di quella fetta della popolazione più pesantemente penalizzata nell’accesso agli strumenti tecnologici anche della pubblica amministrazione – l’INPS incontrerà gli utenti pensionati, per garantire loro un’ampia e puntuale attività di verifica e d’informazione in merito alla complessiva situazione pensionistica.
Gli interessati avranno l’opportunità di conoscere nel dettaglio le voci che compongono il trattamento pensionistico in proprio godimento e gli ulteriori emolumenti cui hanno eventualmente diritto per conseguire un trattamento economico più favorevole. Potranno, dunque, ottenere il rilascio del modello Obis M, indispensabile per la richiesta di prestiti e finanziamenti, e il rilascio del modello CUD.
In un’ottica di promozione di azioni di prossimità fuori dai contenitori tipici dell’organizzazione di servizi e in una dimensione di possibile superamento del divario tecnologico, l’INPS rilancia il proprio approccio complessivo ai bisogni della persona, intrecciando e portando direttamente sul territorio previdenza, lavoro, relazione e partecipazione.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page