Notizie Basilicata

Potenza: L'oscurantismo regna nella rivoluzione

Basilicatanews - 49 min 50 sec fa
Avevamo già denunciato le dubbie procedure dell'affidamento dell'incarico ad un legale di comprovata esperienza per far uscire la Regione dall'operazione derivati,    
Categorie: Notizie Basilicata

Matera: Invecchiamento e cicli di vita

Basilicatanews - 1 ora 3 min fa
Giornata Internazionale delle Persone Anziane 2016, il 1° ottobre è l'occasione per mettere in evidenza gli importanti contributi che gli anziani apportano alla società e aumentare   
Categorie: Notizie Basilicata

Matera: La Fondazione Matera2019 cerca due Manager

Basilicatanews - Ven, 30/09/2016 - 21:27
La Fondazione Matera-Basilicata 2019 cerca un manager amministrativo e un manager culturale  
Categorie: Notizie Basilicata

Matera: Sfiducia al Presidente del Consiglio

Basilicatanews - Ven, 30/09/2016 - 21:25
"Il tentativo della minoranza di screditare il ruolo istituzionale del presidente del consiglio Angelo Tortorelli risulta pretestuoso e inutile".   
Categorie: Notizie Basilicata

Potenza: Lascenalucana

Basilicatanews - Ven, 30/09/2016 - 21:18
Si inaugura la prima edizione dall'1 al 22 Ottobre 2016 Avigliano, Lavello, Melfi, Moliterno, Oppido Lucano, Matera e Potenza.     
Categorie: Notizie Basilicata

Vincitori Narrativa XLV Edizione Premio Basilicata

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 19:08
Decretati i vincitori delle sezioni Narrativa, Letteratura Spirituale e Poesia religiosa nell'ambito della Quarantacinquesima edizione del Premio Letterario Basilicata. La giuria presieduta da Ermanno Paccagnini, Ordinario di Letteratura italiana contemporanea all'Università Cattolica di Milano, si è riunita nell'Ufficio di Rappresentanza della Regione Basilicata a Roma. Il Premio della sezione Narrativa è stato assegnato a Eraldo Affinati autore del libro "L'uomo del futuro. Sulle strade di don Lorenzo Milani", edizioni Mondadori. Un premio speciale della giuria per il Quarantacinquennale del "Basilicata" è stato attribuito a Mimmo Sammartino per il romanzo "Il paese dei segreti addii" Hacca Edizioni. Il volume di Lucio D'Alessandro dal titolo "Il dono di nozze", edizioni Mondadori ha ottenuto una segnalazione.
Il Premio di Letteratura Spirituale e Poesia religiosa è andato a Sabino Palumbieri per l'Opera Omnia.
Domenica 9 ottobre
si riunirà a Potenza la giuria delle Sezioni di Saggistica storica ed Economia Politica presieduta dall'Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca.
La cerimonia di consegna dei prestigiosi riconoscimenti sarà domenica 23 ottobre a Potenza alle ore 18.00 presso l'Auditorium del Conservatorio di Musica "Carlo Gesualdo da Venosa".

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

ISTITUTO FERMI POLICORO A INAUGURAZIONE ANNO SCOLASTICO

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 18:59
“Il grande orgoglio di esserci per la prima volta”. Non ha nascosto la soddisfazione Giovanna Tarantino, Dirigente Scolastico dell’Istituto Fermi di Policoro, per la prima volta presente, con una delegazione composta da studenti e dal Di-rigente, all’evento di inaugurazione dell’anno scolastico tenutosi a Sondrio oggi alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.
Un momento speciale per l’Istituto di Policoro, - si legge in una nota -  che è stato selezionato tra i cinque lucani che “si sono distinti per il loro operato - si legge nella nota del Miur - tra casi di eccellenza scolastica a istituti in grado di rappresentare una vera e propria comunità soprattutto nelle zone più svantaggiate del Paese”.
La cerimonia è stata anche l’occasione per valorizzare i progetti e le iniziative sui grandi temi dell’Educazione, della Legalità e della lotta al bullismo realizzati dalle scuole. Tra questi si è certamente distinto positivamente il video-promo “Ombre della rete”, realizzato l’anno scorso da tre ragazzi della classe IVC (ora sono in quinta) del Liceo Scientifico: Marida Pontrandolfi, Mariagrazia D'Oreto e Carmine Rimoli. E’ il prodotto multimediale, focalizzato su cultura digitale e sicurezza in rete, che ha dato alla scuola l’occasione di partecipare all’importante iniziativa, che ha riunito circa 1800 studenti da tutta Italia.
L’evento si sarebbe dovuto tenere lo scorso 19 settembre, ma è stato rimandato a causa della scomparsa dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. La cerimonia è stata trasmessa ieri in diretta televisiva Rai con importanti ospiti, tra cui i cantanti Zero Assoluto e numerosi sportivi olimpionici e paraolimpionici.

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl:manifestazione difesa Camere Commercio

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 18:47
Si è tenuta a Roma il 29 settembre 2016 una manifestazione nazionale in difesa delle Camere di commercio, oggetto di un Decreto Legislativo di riordino - attualmente all'esame delle commissioni parlamentari competenti - che riduce considerevolmente le risorse economiche, le funzioni ed il ruolo del Sistema camerale.
La manifestazione è stata organizzata da FP CGIL, CISL FP e UIL FPL e si è sviluppata intorno al tema “Competenze che fanno crescere. Rilanciamo le Camere di commercio”.
Già oggi - spiega una nota diffusa dalle organizzazioni sindacali di categoria lucane -  il sistema grava in minima parte (0,2%) sulla spesa pubblica nazionale e opera con alti livelli di efficienza, frutto di un confronto costante con le imprese che chiedono servizi innovativi con tempi e modalità propri del mondo privato.
Il Decreto sulle Camere di commercio va assolutamente cambiato. È in gioco la difesa degli oltre 10.000 posti di lavoro delle Camere di commercio, delle Unioni regionali e delle Aziende speciali, messi a rischio da un provvedimento che va ben oltre la delega conferita al Governo dalla legge e che, all’opposto, prevedeva la salvaguardia occupazionale.
FP CGIL, CISL FP e UIL FPL hanno promosso la manifestazione nazionale nella capitale contro gli esiti disastrosi di un provvedimento sbagliato e per chiedere una riforma vera delle Camere di commercio che tuteli i lavoratori e rilanci lo sviluppo locale.
Alla manifestazione tenutasi a Roma hanno partecipato le lavoratrici e i lavoratori di tutte le Camere di commercio presenti sul territorio nazionale.
Le lavoratrici e i lavoratori delle Camere di commercio di Matera e Potenza, dell'Unione Regionale, delle Aziende Speciali e del CSA hanno partecipato alla manifestazione, rappresentati da una delegazione particolarmente numerosa.
Le OO.SS., insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, proseguiranno l'azione di sensibilizzazione delle istituzioni nazionali e locali, al fine di vedere apportate significative modifiche al Decreto di riordino, con il duplice obbiettivo di salvaguardare la professionalità ed i posti di lavoro del personale camerale e mantenere l'importante presidio a supporto delle economie locali, rappresentato dal Sistema delle Camere di commercio.

Bas 05
Categorie: Notizie Basilicata

CIA-AGIA A SOSTEGNO LABORATORIO EDUCAZIONE ALIMENTARE scuole

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 18:38
Una buona alimentazione per la salute e la crescita del bambino comincia dalla scuola: è questo il messaggio della Cia e dell’Agia (Associazione Giovani Imprenditori) che sostengono a Policoro le attività di Ortolab, laboratorio di educazione alimentare in svolgimento in questo fine settimana su iniziativa dell’Associazione Orto Sociale, attività che coinvolgono i ragazzi e i docenti degli Istituti Comprensivi L.Milani e G.Paolo II di Policoro, con il patrocinio dell’Assessorato Politiche Sociali-Istruzione-Famiglia del Comune ionico. E’ la nutrizionista Antonella Catenacci a sottolineare che l'alimentazione sostenibile entra nelle scuole e costruisce davvero il futuro, grazie alla sensibilità e all'intraprendenza di chi ci crede. Per me – aggiunge – è una esperienza magnifica. Insegnare ai bimbi a mangiar sano è un modo meraviglioso per fare qualcosa di buono per il futuro. I dati di partenza: il 37% di ragazzi di 8-9 anni in sovrappeso o obesi e già tre anni fa il Ministero aveva evidenziato come il 32,3% degli alunni delle elementari avesse problemi di sovrappeso con record del 40% in Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise e Puglia. Il forte sovrappeso dei più piccoli, peraltro, non coincide con la percezione delle mamme sulla gestione alimentare delle proprie famiglie, con più del 90% di loro che – secondo i dati diffusi dal Rapporto Osservatorio Mamme - reputa la propria alimentazione fondamentalmente corretta e poco meno del 70% delle intervistate che ritiene di dedicare maggior attenzione all'alimentazione dei propri figli che a quella degli adulti della famiglia.
L’impegno della Cia per la qualità e la sicurezza alimentare a tutela dei consumatori, soprattutto bambini, è stato ribadito da Paolo Carbone (Turismo Verde Basilicata), Rudy Marranchelli (Presidente AGIA Basilicata) e Nicola Serio (Presidente CIA Basilicata ) ricordando tra le tante iniziative promosse l’ accordo tra la confederazione e i medici di famiglia tesa ad un’alimentazione sana e corretta indispensabile anche per prevenire malattie, le fattorie didattiche e più di recente le fattorie sportive con programmi specifici di alimentazione per quanti praticano sport non esclusivamente agonistico. La qualità dei prodotti, la loro tipicità, la sicurezza alimentare –sottolineano i dirigenti della Cia - hanno sempre rappresentato per noi un elemento cardine della sua strategia a tutela della salute pubblica, dei consumatori. La Cia - che intende intensificare le visite di scolaresche alle Fattorie Didattiche e realizzare laboratori e lezioni nelle scuole di educazione alimentare - vuole, così, promuovere la salute e far conoscere e rilanciare la tipicità dei prodotti italiani, da tutti riconosciuti come elementi importanti per una dieta ideale quella mediterranea. Azioni tese, quindi, a prevenire e a ridurre i rischi di una cattiva alimentazione. D’altra parte, la ricchezza delle nostre tradizioni agricolo-alimentari garantisce –continua - una risposta più che sufficiente non solo per tutti i gusti, ma anche per tutte le necessità dietologiche, siano esse per il mantenimento di uno stato di benessere che per i fini più squisitamente terapeutici. Di qui la necessità di rilanciare il consumo tra i bambini di frutta e verdura fresca e trasformata e di altri prodotti come succhi e spremute per contribuire alla lotta contro l'obesità infantile e migliorare le loro abitudini alimentari. E’ l’obiettivo del programma europeo “Frutta nelle scuole” attuato in circa 120 plessi scolastici delle due province lucane e che interessa oltre 25 mila alunni. La Basilicata, pertanto, si presta ampiamente per realizzare un moderno progetto e un modello da studiare e da far conoscere per valorizzare l’enorme “giacimento di salute” costituito dalle proprie produzioni agroalimentari tipiche. La base di partenza – conclude la Cia – è la scuola dove i bambini possono imparare a distinguere il cibo del fast food da quello di casa.

Bas 05



Categorie: Notizie Basilicata

Consiglio Comunale Pisticci: approvata delibera su Tecnoparco

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 18:21
Si è protratto fino a tarda serata il Consiglio Comunale di Pisticci, tenutosi presso la Sala Consiliare della Delegazione di Marconia. Numerosi e importanti - si legge in un comunicato stampa diffuso dall'Amministrazione comunale -  gli argomenti trattati dall'assise pisticcese, tra cui l'assunzione di atti di indirizzo relativi alla questione Tecnoparco ValBasento, proprio in vista della discussione del rinnovo AIA con la Regione.
L'Assessore all'Ambiente Salvatore De Angelis ha effettuato alcune precisazioni preliminari riguardo a temi importanti per la comunità: "In questi giorni sono stati divulgati dati sicuramente poco significativi sulla raccolta differenziata: il 60% di giugno fa riferimento ad un numero di tonnellate di immondizia che è pari a meno della metà di quella prodotta ad agosto, dove la raccolta è arrivata al 40%, valore che sarebbe prossimo a 50% se venissero stralciati i quantitativi di rifiuti indifferenziati rivenienti dalle tante discariche selvagge. Per quanto riguarda l'AIA della discarica La Recisa, in seguito ad un incontro in Regione, chiederemo il rinnovo e contestualmente individueremo le mosse giuste per poter intervenire nel conformare il luogo ai parametri di legge. Con il 65% di raccolta differenziata, poi, potremmo conferire in discarica volumi di rifiuti sensibilmente ridotti. Infine, una precisazione sul Rione Marco Scerra: come confermato dall’Ufficio tecnico Comunale, la perdita segnalata dai cittadini è frutto di una disfunzione del sifone di un'abitazione privata. Acquedotto Lucano è prontamente intervenuto per ripulire la linea, scongiurando rischi ulteriori". L'Assessore ha poi preso la parola su Tecnoparco, relazionando la cittadinanza sulla situazione attuale e sulle mosse dell'Esecutivo pisticcese: " L'azienda sita in Valbasento ha presentato richiesta di rinnovo dell'AIA dopo quella concessa nel 2010. Visti i recenti scandali giudiziari che hanno coinvolto anche la società, la Regione Basilicata ha deciso di non rinnovare automaticamente l'Autorizzazione, ma di convocare una Conferenza di Servizi in cui discutere della questione. In questi anni Tecnoparco ha effettuato svariate modifiche non sostanziali dell'impianto che questa Amministrazione non considera tali. Due nuovi punti di emissioni, uno scrubber e altre modifiche comportano aumento sostanziale delle emissioni e questo dovrà essere preso in considerazione nella Conferenza dei Servizi che ci apprestiamo ad affrontare. A tal proposito, a breve convocheremo un Consiglio Comunale aperto per ascoltare le posizioni dei cittadini e delle associazioni ambientaliste locali, così da avere un quadro della situazione ancor più definito e, si spera, unanime. Nella Conferenza di Servizi punteremo forte anche sulla bonifica della Valbasento, ancora zona SIN e attualmente poco appetibile per eventuali imprese che volessero insediarsi nel nostro territorio. Inoltre sarà richiesto che il Piano di Monitoraggio e Controllo sia più dettagliato e che si possa esercitare un costante e capillare controllo dei rifiuti in entrata e in uscita da Tecnoparco. Chiederemo di ridurre sensibilmente i metri cubi di reflui da poter conferire nell'azienda e di far rientrare i Sindaci nella gestione del Consorzio Industriale ". Proprio su questi punti il Consiglio Comunale ha approvato, nonostante il no della minoranza, una delibera già approvata dal Comune di Craco e condivisa con altri enti locali della Valbasento in cui si richiede alla Regione Basilicata di ripristinare la partecipazione di tali enti alla gestione del Consorzio Industriale di Matera, di effettuare una Conferenza di programmazione sulla Valbasento, di far conferire presso Tecnoparco solo ed esclusivamente i rifiuti provenienti dalle aree industriale della Provincia di Matera in attesa di un riordino delle attività dell'azienda da incentrare su ricerca e sicurezza ambientale.
La delibera, approvata dal Consiglio Comunale, conferisce mandato al Sindaco di avviare e promuovere con gli altri enti limitrofi, sindacati e lavoratori legati dalle medesime problematiche azioni indirizzate alla tutela della salute pubblica e dei posti di lavoro. "Si tratta di un punto di partenza di un cammino a difesa di ambiente e salute dei cittadini che vogliamo compiere insieme alle comunità della Valbasento - ha spiegato la Sindaca Verri - E' solo il primo passo, ne seguiranno altri, tra cui il confronto con cittadini e associazioni nel Consiglio Comunale aperto. Trovo incomprensibile che un'opposizione non recepisca una delibera che va nello stesso senso di quella a suo tempo da loro approvata. I contenuti, infatti, sono gli stessi: stop ai reflui petroliferi, riconversione produttiva della Valbasento, ripristino del ruolo degli enti locali nella gestione del Consorzio Industriale e svolgimento di una Conferenza di programmazione sulla reindustrializzazione dell'area. Noi non abbiamo sconfessato un bel niente rispetto a quanto ieri hanno tentato di far credere i rappresentanti dell'opposizione rimarcando il fatto che la delibera, peraltro apprezzata da molti pisticcesi, provenisse da un altro comune. Quando capiremo che le buone battaglie non hanno colore politico forse riusciremo ad essere finalmente uniti e potremo raggiungere importanti risultati per il nostro territorio. Ad ogni modo nel prossimo consiglio comunale aperto spero che ognuno possa esporre la propria posizione senza campanilismi e protagonismi inutili ed invito a tenere questa discussione dopo la pubblicazione della nostra delibera che mi pare nessuno conosca nella sua interezza".
Negli altri punti all'ordine del giorno è stata approvata una variazione del bilancio di previsione 2016, relazionata dall'Assessore Giuseppe Rocco Lettini , riguardante alcune risorse reperite e spese aggiuntive che rispettano in pieno l'equilibrio di bilancio. Approvata altresì la Convenzione con il Comune di Bernalda per la nomina della nuova Segretaria Generale, Carmela Gerardi, scelta che "permette al Comune di Pisticci un risparmio del 40% sul costo della segreteria e assicura all'ente l'esperienza della dottoressa Gerardi, già segretaria presso la Provincia di Matera e in città complesse come Potenza e Matera". Nominati anche i due Vice Presidenti del Consiglio: il vicario è Franco Plati, consigliere di minoranza, mentre l'altro vice è Filippo Ambrosini, entrambi nominati all'unanimità dall'assemblea. Designati i membri della Commissione che, insieme alla Sindaca, si occuperanno della formazione degli elenchi dei giudici popolari: si tratta del consigliere di minoranza Tommaso Gioia e di Elisabetta Caivano del gruppo consiliare M5S. L'assise ha approvato gli ordini collegiali indispensabili, ovvero Commissione elettorale comunale, Commissione distributore carburanti, commissione tutela del paesaggio, commissione di vigilanza ai locali di Pubblico Spettacolo. Infine, il Consiglio Comunale ha sancito l'adesione al nuove ente regionale EGRIB (Ente di Governo Rifiuti e Risorse Idriche della Basilicata).

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Prc: incontro con Moro su globalizzazione e declino industriale

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 18:09
La segreteria regionale di Rifondazione Comunista rende noto che domani, sabato 1 ottobre alle ore 17 a Potenza presso la sala A del Consiglio Regionale, ha organizzato un incontro con l’economista Domenico Moro per discutere di “Globalizzazione e declino industriale” che è l’argomento di un suo saggio pubblicato nel 2015.
"Fuori dalla vacua propaganda dei governanti ad ogni livello, di cui il campione è senz’altro Matteo Renzi, - si legge nel comunicato diffusa da Prc Basilicata -  la realtà ad oggi non vede risposte degne di considerazione. Il lavoro manca e continua a diminuire con la conseguenza di maggiore povertà e maggiore insicurezza per la parte più larga del corpo sociale. La produzione industriale italiana continua a diminuire, siamo al 25% in meno nell’ultimo decennio e l’unica industria che in occidente, Europa e Stati Uniti, continua a crescere è quella militare".
"Il paradosso che viviamo è che economisti liberali parlano di insostenibilità del modello sociale attuale ed i governi europei ed italiano continuano ad ingannare parlando di crescita in arrivo da un lato e dall’altro a praticare una austerità che dal 2008 ad oggi ha prodotto solo distruzioni a partire da quelle umane".
  Parlando dei fatti lucani Rifondazione Comunista sostiene che "la vicenda petrolio ci dice che il lavoro è poco, le royalties incerte, i danni alla salute invece certi come il ramificarsi di corruttele varie e riduzione di diritti del lavoro come a Tempa Rossa dovute al restringersi della redditività dell’investimento. Quello che fu il polo del salotto sta vivendo l’epilogo di una fine ingloriosa con gli ultimi licenziamenti alla Natuzzi. Mentre FCA – Sata conferma la pratica di un capitalismo assistito quanto rapace, sia delle energie delle lavoratrici e dei lavoratori, sia degli ingenti finanziamenti pubblici ricevuti, consegnandoci di nuovo con tempi più rapidi la pratica della cassa integrazione.
I dati parlano chiaro. Oltre 6000 posti di lavoro perduti dal 2008 e poco più di 2000 realizzati. Povertà ormai al 30%.
Non è facile costruire alternative. Nell’immediato però le risorse andrebbero tutte destinate a creare lavoro non in un improbabile sostegno all’impresa privata. Come altri riteniamo che la prima cosa da fare sia un grande piano di difesa idrogeologica del territorio e di adeguamento al risparmio energetico ed alle norme antisismiche degli immobili, con capitali pubblici aggiuntivi, violando le norme restrittive dell’Europa.
L’incontro che abbiamo organizzato per sabato 1 ottobre ha lo scopo di contribuire a creare un punto di riferimento comune per le forze frammentate della sinistra, i movimenti, la cultura democratica e le organizzazioni sindacali non subalterne ai governi".

Bas 05
Categorie: Notizie Basilicata

Domenica apertura gratuita Oasi Wwf, anche in Basilicata

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 17:26
Domenica 2 Ottobre, 50 Oasi WWF saranno aperte gratuitamente al pubblico per dare a tutti l’opportunità di immergersi nella natura protetta e vivere in prima persona l'emozione di luoghi incontaminati da scoprire e valorizzare. Portare la propria famiglia e gli amici - spiega una nota dell'organizzazione ambientalista -  può essere un modo per condividere un’esperienza gratificante per grandi e piccini. Un’iniziativa nazionale finalizzata a consolidare il ruolo delle Oasi e delle guardie volontarie WWF volte alla difesa del territorio e delle specie a rischio e festeggiare così i 50 anni di vita del WWF spesi per la tutela della biodiversità.
In Basilicata saranno aperte le Oasi del Bosco di Policoro e del Lago di Pignola, dove si svolgeranno visite guidate ed attività di animazione.
L’Oasi del Lago Pantano di Pignola, in particolare, aderisce alla campagna proponendo una giornata sportiva con l’associazione Podistica Amatori Potenza con inizio previsto alle 9,30.
Sempre presso l’Oasi di Pignola, si svolgerà anche l’evento “l’Oasi che vorrei” con l’allestimento di uno spazio dedicato a dare informazioni a coloro che parteciperanno alla giornata sulla vita dell’Oasi ed al contempo a raccogliere suggerimenti e proposte utili a rendere la riserva più fruibile e vicina alla cittadinanza locale.
Quest’ultima iniziativa rientra nelle attività previste nel progetto W.CAMP WILDLIFE RESCUE AND EDUCATION CAMPUS, pensato dalla Cooperativa Sociale Novaterra e WWF Potenza, in collaborazione con il Comune di Pignola, e finanziato dalla Fondazione con il SUD, che, tra le altre cose, si pone l’obiettivo di creare una vera e propria “Community di amici dell’Oasi”.

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

CAST:PRESENTATI I PROGETTI REALIZZATI A MATERA

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 17:18
Proposte progettuali per il recupero e riuso di sette edifici pubblici dismessi presenti a Matera e la realizzazione di un archivio storico digitale del Circolo La Scaletta, sono questi i risultati ottenuti dal gruppo di lavoro del progetto CAST, Cittadinanza attiva per lo sviluppo sostenibile del territorio, presentati ieri pomeriggio in Casa Cava nell’evento conclusivo.
Un progetto - si legge in una nota -  nato per iniziativa delle associazioni Circolo La Scaletta di Matera Culture e Territori e Art Park di Potenza e Atelier Mob di Lisbona, con la collaborazione della facoltà di architettura dell’ Unibas, in cui le idee per il futuro della Capitale europea della cultura si mescolano alla memoria storica della Città, in vista della sfida del 2019.
L’ obiettivo del progetto - sottolinea il comunicato del Circolo la Scaletta -  è stato quello di promuovere processi innovativi per la pianificazione della città e del territorio, puntando sul coinvolgimento della popolazione locale attraverso strumenti di partecipazione via web, avvenuta attraverso l’utilizzo del portale www.castlab.it, dove è stato realizzato un Urban Center Virtuale. Un’esperienza che gli organizzatori intendono portare avanti, passando dal virtuale al reale, attraverso la nascita di laboratori di partecipazione permanente, intesi come centri di osservazione dei processi che interessano il territorio, per il supporto alla pianificazione strategica della città.
Nel corso dell’incontro il prof. Piergiuseppe Pontrandolfi, coordinatore del progetto Cast, ha moderato la tavola rotonda “MATERA 2019: strategie per lo sviluppo della città e del territorio” a cui hanno partecipato Raffello De Ruggieri (Sindaco di Matera), Aurelia Sole (Presidente Fondazione Matera-Basilicata 2019), Patrizia Minardi (Dirigente Ufficio Sistemi Culturali e Turistici Regione Basilicata), Ferdinando Mirizzi (Direttore DICEM –UNIBAS), Enzo Acito (Assessore al Piano Strategico del Comune di Matera) eFrancesco Salvatore (Presidente Associazione Matera 2019).
“Una buona pratica, un esempio da cui partire per la realizzazione del percorso di Matera Capitale europea della Cultura 2019”, così Aurelia Sole,presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, ha definito i risultati presentati dai partner del progetto Cast, mettendo in evidenza l’importante ruolo svolto dall’Università della Basilicata, dove studiano il 24% di studenti provenienti da fuori regione.
“Un’accoglienza che per gli studenti pendolari e fuori sede deve migliorare, ha osservato Ferdinando Mirizzi, direttore Dicem-Unibas , in quanto la mancanza di servizi adeguati non permette ai giovani universitari di vivere la città al di fuori dell’orario accademico, perdendo l’importante contributo che quei giovani potrebbero dare in termini di partecipazione e sviluppo. Uno sviluppo che non può essere solo economico, ma deve essere sociale e culturale”.
Per Enzo Acito, assessore alla Pianificazione strategica del Comune di Matera, è il mercato che deve sostenere la fattibilità di progetti come quelli realizzati per il recupero e riuso degli edifici pubblici dismessi di Matera,analizzati dal gruppo di lavoro del Cast. La sfida del 2019, ha osservato l’assessore Acito, passa attraverso la realizzazione della banda ultralarga nei Sassi e la creazione di un cluster d’imprese culturali e creative”.
“Per la valorizzazione del patrimonio cultural- ha precisato Patrizia Minardi, dirigente ufficio Sistemi Turistici e Culturali della Regione Basilicata- è fondamentale creare un dialogo tra pubblico e privato, tra Comuni e operatori privati, in grado di coinvolgere anche la comunità”.
Francesco Salvatore, presidente dell’associazione Matera 2019, ha posto l’attenzione sulla partecipazione attiva dei cittadini attraverso l’associazionismo che fa da collante tra la sfida di Matera 2019 e la gestione ordinaria della città attraverso un piano strategico.
Ha concluso il dibattito il sindaco Raffaello De Ruggieri, affrontando, tra gli altri temi, la questione delle macroregioni, “noi dobbiamo entrare con i nostri abiti nella storia- ha precisato de Ruggieri-e devono essere abiti che devono avere il valore della qualità, della extraregionalità e della internazionalità, prima di raggiungere questi obiettivi non possiamo correre il rischio di essere annessi come interlocutori fragili”.
Ha concluso l’incontro il concerto “Danze e canzoni dal Rinascimento a West Side Story” della Brass Ensemble Gabrieli diretta da Saverio Vizziello.
Il prossimo appuntamento con il progetto Cast è sabato 8 ottobre presso il Centro per la creatività TILT di Pisticci ( Mt). Il tour proseguirà anche a San Paolo Albanese (PZ) e Tito (PZ).

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

Alsia: SELEZIONE DI GIOVANI IMPRESE AGRICOLE DELLA BASILICATA

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 17:05
"L’ALSIA seleziona dieci imprese agricole della Regione Basilicata per la partecipazione al progetto “OlioBioTech” per la produzione di Olio Vergine da olive ad alto contenuto di Biofenoli attraverso l’adozione di buone pratiche e l’applicazione di procedure e metodologie innovative
L’avviso pubblico è riservato a coltivatori diretti o imprenditori agricoli che conducono o possiedono oliveti in Regione Basilicata.
Gli imprenditori agricoli -si legge in una nota dell'Alsia -  dovranno impegnarsi a:
• destinare almeno un ettaro di oliveto alla produzione di Olio Vergine da olive ad alto contenuto di Biofenoli
• osservare tutte le indicazioni di carattere tecnico-colturale e di processo tecnologico del progetto
• sottoporre il prodotto finito alle analisi chimiche ed organolettiche per l’accertamento dell’appartenenza alla classe dell’Extra Vergine, oltre che alla verifica di parametri aggiuntivi degli oli prodotti (acidità <0,6 – Perossidi <10, polifenoli >250 mg/L, amaro e piccante >3,5);
• partecipare ad almeno un concorso e/o selezione guida, a carattere nazionale;
• Imbottigliare ed etichettare il prodotto finito secondo la normativa vigente
L’ALSIA rimborserà a ciascuna delle imprese partecipanti al progetto un importo forfettario di mille euro".

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

SANITA’ FUTURA: INFORMAZIONE SANITARIA VIAGGIA CON WHATSAPP

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 16:50
"L’informazione sanitaria e i servizi per i cittadini viaggiano attraverso whatsapp: è lo strumento innovativo che Sanità Futura, associazione delle strutture sanitarie private accreditate lucane, intende sperimentare per l’invio periodico agli utenti di notizie sulla salute, sulle prestazioni e i servizi disponibili presso le strutture associate. Un primo esperimento, da estendere successivamente, partirà da Polimedica Melfi. E’ stato sufficiente – racconta Sirio Durso, operatore a Polimedica – un breve sondaggio della nostra utenza per verificare che ben il 95% è interessato a comunicare tramite whatsapp e a ricevere messaggi utili senza però eccedere nel numero. Riceviamo incoraggiamenti a tenere collegamenti quanto più continui e di facile utilizzo.
Al poliambulatorio di Melfi - si legge in un comunicato di Sanità Futura Basilicata -  l’impiego degli strumenti e delle tecnologie informatiche non comincia oggi. Siamo ad un passaggio successivo al "Prenota salute Evo", l'evoluzione del progetto pilota di prenotazione semplificata di Sanità Futura, già sperimentato negli anni passati nel Vulture-Alto Bradano, che darà il via ad una nuova epoca in cui prenotare e dialogare con le strutture sanitarie diverrà sempre più semplice. Il progetto è pensato per essere scalabile e per integrare al suo interno nuovi canali, una sorta di hub per poter prenotare attraverso il medium scelto dal cittadino, a cui possono aderire tutte le strutture sanitarie: è la sanità che si adatta al cittadino per rendergli il percorso sanitario più semplice".
"Sanità Futura – sottolinea il presidente Michele Cataldi – sta cercando di riconfigurarsi sull’onda delle possibilità aperte dalle nuove tecnologie dell’informazione e di utilizzare al meglio i nuovi mezzi di comunicazione per instaurare un rapporto trasparente e costruttivo con i pazienti e il territorio. Polimedica crede fermamente alla necessità di evolversi ed essere protagonista del cambiamento innescato dalle nuove modalità di diffusione e fruizione delle informazioni. Il fine è quello di offrire un servizio più puntuale alla sua utenza e di rendere l’esperienza sanitaria maggiormente “user frendly”.
L’informatica nella sanità – sottolineato ancora Cataldi - garantisce continuità assistenziale, centralità del paziente, trasparenza negli atti amministrativi e sanitari, un risparmio consistente. Si pensi che solo co la prenotazione on line, secondo uno studio realizzato da Sanità Futura, è possibile risparmiare complessivamente 160 milioni di euro; 370 milioni di euro si otterrebbero grazie alla consegna dei referti via web; 1 miliardo 370 milioni per risparmi di tempo in attività mediche ed infermieristiche grazie all’introduzione della cartella clinica elettronica; 860 milioni grazie alla dematerializzazione dei referti e delle immagini. Adesso con le nuove tecnologie oltre a soddisfare i bisogni burocratici, l’informatica ha dato un grande supporto alla diagnosi e alla gestione della terapia.
Partner dell’iniziativa è la società cooperativa sociale “Più salute”, nata come società per il service di attrezzature sanitarie e informatiche a imprese e privati, ha colto la trasformazione in atto e si sta sempre più evolvendo verso lo sviluppo di servizi informatici avanzati rivolti al settore sanitario partendo dalla considerazione che a conquistare i 'dottori di famiglia' nell'ultimo anno è stato soprattutto WhatsApp, utilizzato da un medico di medicina generale su due. Lo evidenzia la ricerca svolta dall'Osservatorio innovazione digitale in sanità del Politecnico di Milano, in collaborazione con Fimmg: oltre a email (utilizzata 83% dei medici) e sms (70%), il 53% dei medici di base utilizza WhatsApp (+33% rispetto al 2015). Questo soprattutto perché la chat "consente uno scambio efficace di dati, immagini e informazioni, permettendo di evitare una visita". Emerge un sempre maggiore avvicinamento dei cittadini ai servizi digitali per interagire con le strutture sanitarie e con i medici, con benefici rilevanti in termini di costi e qualità del servizio.
La sfida ora per Sanità Futura è̀ di facilitare l’accesso a tutti i cittadini, in particolare quelli più fragili e anziani, meno abituati all'utilizzo dei canali digitali, ma al tempo stesso più bisognosi di servizi. Serve una sanità multi-canale che permetta di rendere più efficiente il sistema consentendo ai cittadini di accedere a informazioni e servizi sia attraverso siti web e App, sia attraverso sportelli self-service nelle strutture sanitarie, nelle farmacie e nei supermercati".

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Mezzogiorno: intervento Pittella a convegno Legacoop a Matera

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 15:26
Infrastrutture, Piano per il Sud e rilancio del Mezzogiorno, migranti e riforma costituzionale. Se ne é parlato questa mattina a Matera nel corso di una tavola rotonda all'interno del convegno organizzato da Legacoop Basilicata "Partiamo al Sud" a cui hanno partecipato il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, il vice presidente della Regione Puglia Antonio Nunziante e il presidente di Legacoop Basilicata, Paolo Laguardia. Intervenuto in collegamento telefonico il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano a Roma per impegni istituzionali inderogabili.
Stimolati dalla giornalista Margherita Sarli, moderatrice dei lavori i rappresentanti delle Regioni hanno offerto uno spaccato della vita reale del Paese, convenendo all'unisono sulla grande opportunità che riveste per le sorti dell'Italia intera, il rilancio del Mezzogiorno.
"Dialogare con il governo - ha esordito Pittella - vuol dire concorrere e mettere in campo in modo inedito una metodologia di concertazione che fino a qualche tempo fa non abbiamo mai registrato nel territorio italiano. Abbiamo vissuto in pieno il fallimento del 'fai da te' delle Regioni che negli anni ha creato un cortocircuito. Oggi il governo nazionale parla di Mezzogiorno in un contesto politico più difficile rispetto al passato. Ciononostante il governo ci dà le risorse seppur con un metodo e ci chiede di collaborare tra regioni. Il Sud ha bisogno di più qualità di servizi: scuole, infrastrutture ecc. solo per fare un esempio. Io non mi iscrivo al partito dei demolitori. Vedo il bicchiere mezzo pieno. Serve per questo il dialogo con il governo. C'è un gap infrastrutturale ereditato dal passato - ha aggiunto il governatore lucano - perciò all'interno del Patto per il Sud abbiamo concertato la priorità delle infrastrutture da realizzare in Basilicata, come la Ferrandina - Matera e la Potenza - Melfi in primis. Merito e metodo vanno di pari passo". Abilmente incalzato su temi nazionali, Pittella ha detto senza girarci intorno "sono renziano quando piove e quando c'è il sole, ma circa il ponte sullo Stretto di Messina ho sempre ritenuto che non servisse sin da quando lo propose Berlusconi". Quanto alle infrastrutture e trasporti Pittella riferendosi al Frecciarossa ha detto "farà in tre ore Potenza-Roma. Si tratta di una grande iniziativa. Se si pensa che passi da Potenza a 280 km orari é impossibile. Non capisco però perché i detrattori abbiano da dire anche su una cosa positiva come questa". Ad una domanda sul fenomeno della migrazione ha spiegato "ebbi modo di dire che i migranti in Basilicata, che due anni fa erano 500, dovevano quantomeno raddoppiare, ora ne abbiamo 2200. La Basilicata sta reagendo bene. Non ci deve spaventare la cultura dell'accoglienza e dell'integrazione. Troppo facile come fanno certi dire no ai migranti, proponendo muri e blocco delle frontiere". Inoltre Pittella ha orgogliosamente detto che "Matera ha la resilienza nel suo dna. C'è un patrimonio complessivo consegnato all'Europa e all'Italia. Manca un po' di autostima. Bisogna crederci di più" .
Rispondendo ancora ad una domanda circa il referendum ha detto "voto Si. Però ci sono aspetti della riforma che vanno declinati come ambiente ed energia e per questo serve un concorso dei territori. Serve una lettura approfondita e meno slogan. Il tema del referendum non é mandare a casa o meno Pittella. Io non ci sto. I cittadini vanno recuperati al contenuto". Ed infine non si é sottratto ad una domanda sul suo futuro: "Ho il dovere di lavorare affinché questa Regione diventi competitiva e propositiva. Ho intenzione di candidarmi ancora alla Presidenza della Regione. Ovvio che dovrò guadagnarmi questa riconferma, che non dipende solo da me ma da tutta la squadra. Io ce la sto mettendo tutta".

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Lucana Film Commission: Online l'avviso pubblico “Lu.Ca.”

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 15:11
Con la pubblicazione dell’Avviso Pubblico “Lu.Ca.” sui due siti web delle Fondazioni Calabria Film Commission e Lucana Film Commission è da oggi possibile partecipare alla procedura a sportello che prevede la possibilità di ottenere finanziamenti per progetti cinematografici che interessino, contestualmente, i territori della Regione Basilicata e della Regione Calabria.
E’ la prima azione concreta - spiega una nota di Lfc -  che nasce a seguito della stipula del protocollo di intesa, stipulato lo scorso 28 aprile, tra il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, e il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, volto a istaurare forme di collaborazione tra le due Film Commissions al fine di implementare l’attrattività dei due territori con particolare riferimento all’incoming di nuove produzioni.
Attraverso il perseguimento di economie di scala e di scopo le due Fondazioni hanno previsto, nei rispettivi bilanci, una quota destinata al cofinanziamento di nuove produzioni che intendono svolgere la propria attività su entrambe i territori delle due regioni, aumentando così il numero delle produzioni ospitate, le possibilità occupazionali per gli operatori del settore residenti in Basilicata e Calabria e le ricadute economiche per i settori collegati, fermo restando l’obbligo per i beneficiari di spendere sui due rispettivi territori il contributo ricevuto.
La dotazione iniziale dell’Avviso Pubblico “Lu.Ca.” è pari a euro 150.000,00; la procedura prevista è a sportello fino ad esaurimento delle risorse e le due Fondazioni si sono riservate la possibilità di implementare il fondo.
Un primo test per la sinergia voluta a livello istituzionale con l’augurio che, a partire da questo Avviso Pubblico, a questa si accompagni uno stimolo alla collaborazione tra gli operatori delle due regioni, nel rispetto dell’autonomia gestionale ed organizzativa delle due Fondazioni che, parallelamente, continueranno a perseguire gli scopi e gli obiettivi previsti dai rispettivi piani annuali delle attività.
Info su lucanafilmcommission.it

Bas 05

Categorie: Notizie Basilicata

Avigliano: assessore Summa su dibattito sicurezza scuole

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 15:09
"Ho letto con attenzione tutte le sollecitazioni più o meno strumentali sul trasferimento della scuola dal plesso 'Silvio Spaventa Filippi' alla scuola di via XVIII Agosto. Ho ascoltato con interesse e con tensione i timori e i disagi di tutti genitori che si sono rivolti alle istituzioni per fugare dubbi o risolvere problematiche inerenti le nostre scuole. Ho riflettuto molto pensando alla qualità della scuola che i nostri figli frequentano e alla società che ingloba in sé il loro vivere quotidiano e che si è palesata in questi giorni. Mi preme fare qualche riflessione e offrire qualche elemento chiarificatore in tal senso:
Innanzitutto ritengo giuste e rispettabili le paure e le perplessità di taluni in materia di adeguatezza delle strutture dove mandare i propri figli per fare lezione. Infatti nel consiglio di istituto aperto alla partecipazione dei genitori e dell’amministrazione comunale sono state date tutte le rassicurazioni dalla preside, dal sindaco e dal sottoscritto in materia di adeguamento sismico e non presenza di amianto nel plesso di via XVIII Agosto". Lo dichiara Angelo Summa, assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Avigliano. "Per essere ancor più sicuri - prosegue -  abbiamo proceduto ad ulteriori verifiche sulla presenza di amianto, ovviamente risultato assente. Nei giorni successivi un gruppo di genitori autodefinitisi iperprotettivi ha scritto agli organi competenti per avere informazioni e delucidazioni su alcune questioni; informazioni e documentazione che avremmo voluto espletare e fornire se solo avessimo saputo a chi consegnarle non avendo ricevuto nessun riferimento in calce alla lettera, si parlava di una sottoscrizione ma tale non è stata evidentemente. A prescindere da chi utilizzava la raccolta firme in maniera strumentale e chi lo ha fatto in buona fede, mi pongo un interrogativo: Quella struttura fino ad oggi è stata frequentata da migliaia di persone e sono transitati alunni delle scuole elementari, alunni della Ragioneria, alunni del corso di laurea di neuroscienze, ragazzi aviglianesi iscritti alle associazioni sportive, possibile che fino ad oggi nessuno si è mai chiesto la natura funzionale di quel plesso? se fosse antisismico o meno, se vi fosse amianto che poteva danneggiare la salute dei figli della nostra comunità? Non credo che fossero figli di un Dio minore o di genitori scellerati a cui non interessava la salute dei propri figli; come comunità non possiamo prenderci a cuore un problema o una situazione solo se interessa personalmente o da vicino. Ritengo doveroso e formativo che una comunità guardi sempre e nella stessa direzione quando qualcosa accade a chiunque e non solo a noi stessi o ai nostri figli. Ecco non ho trovato una comunità solidale, pronta a farsi carico delle difficoltà altrui, a sostenersi a vicenda, a sopportare il peso della fatica o del disagio con pazienza e abnegazione; caratteristiche proprie degli aviglianesi che si stanno piano piano disperdendo; si dissolve, così, quel patrimonio di eredità valoriale che ha fatto della nostra comunità uno dei punti di eccellenza della nostra regione e non solo.
Bisogna ripartire dall’esempio e dalla testimonianza. I genitori nei confronti dei figli, i docenti nei confronti degli alunni, le istituzioni nei confronti dei cittadini. L’amministrazione comunale non sarebbe stata di buon esempio se avesse perso un finanziamento di 800000 mila euro per miglioramento sismico del plesso “Silvio Spaventa Filippi”; non sarebbe stata di buon esempio se non avesse preso a cuore la responsabilità di allestire in poco tempo la scuola della ragioneria in una sinergia formidabile tra le istituzioni locali e provinciali evitando cosi i doppi turni al plesso “Carducci”, unica vera alternativa; e per questo ringrazio i presidi, il personale ATA, gli uffici comunali e le ditte che non spirito di servizio hanno reso possibile l'inizio della scuola il giorno stabilito dal calendario scolastico regionale; non sarebbe stata di buon esempio se non avesse immaginato di garantire il sistema di trasporti verso la parte alta del paese alleviando qualche disagio ai genitori sprovvisti di autovetture; non sarebbe stata di buon esempio se avesse concesso di non pagare il servizio del trasporto scolastico che ricordo a me stesso è un servizio a domanda individuale e per questa ragione va pagato. Non sarebbe stata di buon esempio se non avesse pensato, in un momento economico così complesso per le famiglie, ad una riduzione graduale del costo dell’abbonamento in base all’ISEE, in modo da venire incontro alle famiglie meno abbienti della nostra comunità (così come avviene da anni anche per gli altri servizi di mensa e di asilo nido).
Per questo ritengo che sia stato condotto tutto in maniera seria e responsabile, forse si poteva fare meglio, e per qualche disagio mi scuso personalmente. Ma la responsabilità di questa amministrazione non si tocca, la serietà della giunta e del sindaco è facente parte del proprio DNA di genitori e di cittadini prima ancora che di amministratori della cosa pubblica. E soprattutto in momenti delicati come questo non si mettono in discussione le istituzioni, unico vero baluardo della nostra democrazia; si dialoga e ci si confronta, non si attaccano.
Trovo, infine, raccapricciante il dibattito politico che si è scatenato intorno; ogni oppositore politico ha provato a salire sul carro del comitato, delle lettere di genitori preoccupati, delle paure delle famiglie, delle strumentalizzazioni inopportune e del chiacchiericcio da Bar che spesso si è prodotto. Mi dispiace per la forza politica non rappresentata in consiglio comunale che prova a farsi strada tra un commento e una critica senza inseguire nessun progetto e nessuna idea. La gente ha sempre saputo valutare chi si prende delle responsabilità in un momento cosi complesso per gli enti locali e chi pensa di fare solo opposizione cavalcando di qua e di là preoccupazioni e disagi senza mai metterci la faccia fino in fondo e quando è stata messa essi sono stati bocciati sonoramente dagli elettori.
La scuola di Barbiana, paese dove fu mandato Don Lorenzo Milani, era un vero e proprio collettivo dove si lavorava tutti insieme e la regola principale era che chi sapeva di più aiutava e sosteneva chi sapeva di meno, 365 giorni all'anno. Questo è il modello di società a cui mi ispiro, il modello di scuola che ho nella mia testa e nel mio cuore. “I care”, mi interessa, mi sta a cuore, è il modello educativo che bisogna applicare tutti i giorni nella vita professionale e in quella amministrativa. è l’orizzonte ideale a cui guardo come amministratore della mia comunità".

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Comune Matera: BANDO PER ATTIVITA’ Ed EVENTI NATALE 2016

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 14:53
Il dirigente dell’Ufficio cultura ha pubblicato il bando per la presentazione di progetti per attività e/o eventi per il Natale 2016.
Il Comitato promotore di coordinamento, - spiega un comunicato dell'ufficio stampa del Comune -  ha individuato due linee su cui dovranno svilupparsi le idee progettuali da acquisire: la prima ha come tema: “Natività a Matera come a Betlemme – città del pane, città dell’uomo” (linea A), la seconda “Un cartellone di eventi a partire dal 3 dicembre 2016 fino all’8 gennaio” (Linea B).
Nel particolare, i progetti relativi alla linea A dovranno prevedere quale scenario della rappresentazione della Natività i seguenti siti: il sagrato di Santa Maria dell’Idris e aree adiacenti, per la visibilità del sito da più parti della città; il piazzale sovrastante la chiesa rupsetre della Madonna delle Vergini, zona caratterizzata da un paesaggio molto simile a quello di Betlemme e che potrebbe prevedere la visita alla Natività anche di giorno; i progetti, inoltre, dovranno prevedere che le rappresentazioni della Natività si svolgano nei seguenti giorni: 10 e 11 dicembre 2016, 17 e 18 dicembre 2016, 26 e 27 dicembre 2016, 5 e 6 gennaio 2017.
Si potranno inoltre prevedere lungo le vie di accesso ai due siti della rappresentazione, nelle chiese dei rioni e borghi della città, intese come porte di accesso alla Natività, un’adeguata illuminazione e l’esecuzione di musiche a tema, in modo da creare quell’atmosfera sempre evocativa della sacralità del periodo .
In quanto ai progetti della “Linea B”, dovranno consistere nella predisposizione di un cartellone di eventi e iniziative da svolgersi nel periodo compreso fra il 3 dicembre 2016 e l’8 gennaio 2017 inteso a favorire attraverso qualsiasi forma di espressione comunicativa e/o artistica, attività, anche multidisciplinari, di animazione e di intrattenimento in genere, allestimenti, eventi , spettacoli, per valorizzare oltre alle piazze del centro storico, le piazze di ritrovo della comunità dei rioni e dei borghi, nelle più diverse aree urbane che fungono da riferimenti commerciali, di intrattenimento, di istruzione e di culto per la comunità di quartiere.
Per quanto riguarda gli allestimenti, sempre nell’ambito dei progetti di cui alla “Linea B”, il bando prevede che possano essere proposti progetti di installazione di luci e luminarie natalizie, anche volti a favorire la realizzazione di nuovi manufatti luminosi (sia in forma di autoproduzione dei cittadini che della facile riproduzione seriale da parte di chiunque volesse) che in sintonia con gli operatori commerciali e le loro associazioni, possano integrare ed esaltare progetti di allestimenti di vetrine, vie, piazze ecc. anche coinvolgendo la comunità materana dei creativi, dei professionisti, agenzie di comunicazione, artisti, deisgners, comitati spontanei, associazioni culturali, professionali, di categoria.
La partecipazione è aperta alle categorie appena indicate nonché a professionisti iscritti agli Albi dei rispettivi Ordini professionali, agenzie di comunicazione, comitati spontanei, associazioni culturali, associazioni professionali, associazioni di categoria, cittadini italiani o di un altro Paese dell’Unione europea.
La partecipazione può avvenire in forma singola o attraverso la costituzione di un gruppo.
Le idee progettuali dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12,30 del 24 ottobre prossimo.
Tutte le informazioni sul bando e la modulistica sono reperibili al seguente indirizzo: www.comune.mt.it – sezione “avvisi”.

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Progetto “We are the People”: lunedì presentazione a Matera

Basilicatanet - Ven, 30/09/2016 - 13:51
Il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, risponde all'appello di Naguib Sawiris, tycoon egiziano e presidente del gruppo delle telecomunicazioni Orascom, per l’avvio di un progetto di sviluppo economico e territoriale a favore dei migranti e dei residenti sul territorio lucano.
Lunedì 3 ottobre prossimo, in occasione della giornata della memoria dei migranti, il presidente Pittella, incontrerà a Matera Naguib Sawiris e Rawya Mansour per presentare il progetto denominato “ We are the people”. Rawya Mansour è un attivista ambientale che si occupa del legame tra l'ambiente e la povertà.
Il progetto che sarà presentato a Matera è finalizzato ad attuare un modello sociale integrato in grado di supportare la crescita economica del territorio e favorire l'occupazione.
L’incontro si terrà alle a Palazzo Viceconte, con inizio alle 11. Seguirà una conferenza stampa.

Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page