Notizie Basilicata

Fiom Cgil Basilicata su impianti depurazione

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 18:49
Si è concluso oggi positivamente il cambio di appalto della gestione dei due impianti di depurazione nella provincia di Matera, a Matera città e nel metapontino, nel comune di Policoro.  A dichiararlo il segretario della Fiom Cgil Basilicata Maurizio Girasole. "Sono stati infatti salvaguardati i livelli occupazionali e le retribuzioni in essere di tutti i lavoratori. La Fiom Cgil di Basilicata esprime dunque soddisfazione per l’esito positivo dell’incontro che si è svolto oggi con Acquedotto lucano grazie anche alla disponibilità e all’impegno dei suoi funzionari.
L’avvenuto cambio di appalto con la salvaguardia dei livelli occupazionali e l’applicazione delle clausole sociali pone le basi per i prossimi cambi di appalto rispetto all’applicazione del contratto di igiene ambientale, più consono alla gestione di questi importanti asset di Acquedotto lucano".




Categorie: Notizie Basilicata

Potenza, il 16 dicembre Tiziana Ferrario presenta il suo libro

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 18:38
Sabato prossimo 16 dicembre alle ore  17,30  presso il ridotto Teatro Stabile a Potenza , la giornalista Tiziana Ferrario presenterà in una sorta di colloquio a più voci il suo ultimo libro “Orgoglio e pregiudizi: il risveglio delle donne ai tempi di Trump”.
Domenica prossima 17 dicembre  alle ore 11.00 sarà invece alla mediateca provinciale del palazzo dell'Annunziata a Matera.





Categorie: Notizie Basilicata

"Matera Capitale" si interroga su Matera2019

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 18:28
 “Nel consiglio comunale del 5/12/2017 si è sviluppato un lungo dibattito sulle attività della Fondazione Matera-Basilicata 2019 dal quale sono emerse una serie di criticità che sarebbe opportuno non trascurare per affrontarle in tempi celeri ed in modo chiaro e partecipato”. E’ quanto affermano, in un comunicato stampa, i consiglieri comunali di Matera “Matera Capitale” Angelo Cotugno e Michele Paterino.
“In particolare – continuano - sulla base delle dichiarazioni della Presidente Aurelia Sole e del direttore Paolo Verri :
1. La dotazione finanziaria della fondazione necessaria per la realizzazione dei contenuti del dossier e per l’assunzione di personale è insufficiente, per mancati e puntuali trasferimenti da parte del Governo nazionale, del Governo regionale e del Comune di Matera;
2. la fondazione e l’ODS non hanno gli spazio necessari dove collocare le risorse umane necessarie alla attività della fondazione e dove per l’ODS sviluppare i progetti;
3. il rapporto tra fondazione ed amministrazione comunale continua ad essere infruttuoso e a volte di intralcio.

Dal dibattito è emersa, ancora una volta, una distanza , sempre più difficile da colmare, tra coloro che operano e decidono nella fondazione ed il consiglio comunale e ancora di più con la città che continua a chiedere a gran voce e sempre con più insistenza < cosa si sta facendo per Matera2019?>.
Una domanda che non trova risposte concrete e che con il passare del tempo mette tutti in imbarazzo. Risulta sempre più incomprensibile il racconto sul percorso di vittoria se lo si guarda con quanto poi effettivamente si starebbe realizzando. Non si percepisce su cosa si stia effettivamente lavorando e quali sono le infrastrutture che si potranno utilizzare a breve o che si potranno traguardare anche dopo l’anno di celebrazione del titolo di Capitale Europea della Cultura. A pochi giorni dal inizio del nuovo anno , il 2018, molti degli annunci fatti non trovano una effettiva traduzione in progetti, appalti e lavori e pare che nessuno, nonostante il governissimo ed i facilitatori, se ne occupi.
Piazza della Visitazione : dopo i concorsi di idee, dopo gli studi sulla mobilità e le ipotesi annunciate cosa si ipotizza e cosa diventerà ?
Il sindaco ha definito quello spazio come “Parco Intergenerazionale”. Le FAL avevano annunciato, guardando alle risorse finanziarie ipotizzate nelle ITI, un ammodernamento della tratta ferroviaria interrata per portare al centro di Matera migliaia di viaggiatori. Si è investito o incaricato, non si sa come, un noto architetto. Ad oggi ancora il nulla.
Contenitori culturali : dove si svilupperanno le attività culturali e a chi sarà affidata la gestione degli spazi pubblici ?
Dopo le estenuanti trattative con la proprietà del “Teatro Duni” e dopo gli annunci per la realizzazione del “Guerrieri” , rimane il “maquillage” del cinema comunale affidato “permanentemente” ad un privato con una convenzione “a perdere” per la comunità e un intervento al teatro Kennedy i cui lavori sono bloccati per l’insorgere di problemi di staticità alla struttura che non sarebbero stati valutati in fase di progettazione. Con un espediente fantasioso , di cui non è chiara la paternità, si vorrebbe intervenire sulla “Cava del Sole” per realizzare una “installazione” che dovrebbe fungere da spazio “teatrale”. Un intervento che costerebbe 5/6 MEU immaginato e promosso dalla Fondazione la cui progettazione è stata affidata senza un bando di evidenza pubblica e la cui funzionalità non è ancora nota tantomeno condivisa. Altrettanta confusione avvolge il Museo Demo-etnoantropologico cosi come è ignota la proposta di riqualificazione del Palazzo dell’Annunziata con annessa Biblioteca Provinciale
Mobilità urbana e sistema della sosta: anche in questo caso l’immobilismo prevale. I modelli gestionali ed operativi sono antichi e desueti e l’amministrazione comunale si mostra incapace di avanzare e realizzare proposte , già sperimentate ed operative in altri comuni, che introducono una bigliettazione unica ed integrata per i soggetti che operano nel trasporto pubblico locale e nella gestione del sistema per la sosta integrando il tutto con i nuovi modelli di mobilità come il car-sharing ed il bike-sharing.
Senza un intervento innovativo ed efficace la città rimarrà ostaggio del traffico privato ed dei bus turistici che attraversano la città.
A queste note e parziali priorità si aggiunge l’inerzia di una macchina amministrativa che risente di una mancata riorganizzazione funzionale e un governo cittadino incapace di guidarla e motivarla sugli obbiettivi e sulle priorità che abbiamo davanti a noi.
Questa amministrazione continuando in questo modo “modalità offline” non sarà in grado di rispondere alla semplice domanda < cosa state facendo per Matera2019?> se non con il racconto di come e perché siamo CEC e con gli annunci di opere infrastrutturali che, come spesso è accaduto, rimarranno sulla carta.
Intanto – concludono i due consiglieri comunali - viene proposta una modifica allo statuto della Fondazione che non porterà miglioramenti significativi alla funzionalità della stessa”.
bas04 
Categorie: Notizie Basilicata

Solidarietà, iniziativa della Banca Popolare di Bari

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:54
 Domani, venerdì 15 dicembre a Bari, Cosenza, Napoli, Pescara, Potenza e Teramo sarà una “Notte di doni”, un gesto d'affetto e un pensiero perché la solidarietà è il regalo più bello.
Banca Popolare di Bari apre eccezionalmente le sue filiali a partire dalle ore 19 per coinvolgere ed accogliere tutti coloro che vorranno portare un regalo o fare donazioni a favore delle Caritas diocesane locali e sostenere le loro attività per i più poveri su ciascun territorio.
Con questa iniziativa capillare il più importante istituto di credito autonomo del Sud conferma il legame a doppio filo a sostegno delle comunità in cui opera.
A Potenza resterà aperta la filiale di via Petruccelli, in centro storico.
“Un sentito ringraziamento per la grande attenzione verso gli ultimi va alla Banca Popolare di Bari per un’iniziativa che coinvolge anche la nostra diocesi insieme a quelle di altre città del Mezzogiorno”, ha dichiarato Marina Buoncristiano, referente della Caritas di Potenza. “Un’azione che fa onore a chi la propone e che può davvero essere di grande aiuto alle tante persone che vivono in situazioni di reali difficoltà economiche 365 giorni l’anno”.
bas04
Categorie: Notizie Basilicata

Acerenza, al via i mercatini di Natale

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:47

La Pro Loco di Acerenza, il quarto borgo più bello d'Italia rinnova l'appuntamento con i mercatini di Natale giunti alla loro IV edizione. I volontari dell'associazione presentano la manifestazione come una sorta di ossimoro fatto di tradizione e cambiamento. “La tradizione - afferma il presidente Canio Scattone - è racchiusa nella riconferma dell'attesissima casa di Babbo Natale, del nostro stand enogastronomico anticrisi, nelle sempre più richieste visite guidate serali nel centro storico e nella maestosa Cattedrale acheruntina e naturalmente alla presenza dei numerosi artigiani e commercianti, la vera anima dei mercatini. Il cambiamento invece - evidenzia Scattone - è rappresentato dalle nuove decorazioni realizzate da un gruppo di volontarie coordinate da artisti locali utilizzando solo elementi vegetali, dal gioco interattivo virtuale per la prima volta in Basilicata, dalla presentazione del libro 'Dimagrire Mangiando' della nutrizionista Antonella Catenacci e dallo Show Cooking di domenica 17 durante il quale metterà ai fornelli il sindaco di Acerenza Fernando Scattone, il comandante della Stazione dei Carabinieri  Michele Chieco, il viceparroco don Giordano Stigliani ed il presidente UNPLI Basilicata Rocco Franciosa, tutto questo reso possibile grazie alla collaborazione con l'associazione Cuochi Potentini.” L'organizzazione non ha dimenticato l'intrattenimento musicale che verrà garantito nella serata di sabato 16 dalla band Novilunio Trio.

Categorie: Notizie Basilicata

Latronico (DI) su porto di Taranto ed aree retroportuali

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:33
“E’ necessario che sulla vicenda delle zone ed economia speciale  ci sia una chiarezza di analisi e di proposta da parte della Regione  Basilicata per evitare che si percorrano strade incoerenti rispetto allo stesso spirito della norma  che è quello di potenziare  la capacità logistica dei porti del Sud ,nel nostro caso quello di Taranto, e delle sue aree retroportuali. In questo le aree produttive di Matera, Metaponto, Pisticci e Ferrandina sono una risorsa su cui puntare connettendole con il progetto di rilancio del porto di Taranto”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (DI). “ Ci auguriamo non si perda una occasione per puntare al rilancio produttivo ed occupazionale sfruttando agevolazioni fiscali ed amministrative per attrarre nuovi investimenti. In attesa che si definiscano i contorni applicativi attraverso il decreto ministeriale attuativo, le Regioni Puglia e Basilicata, e l'autorità portuale di Taranto, dovrebbero presentare una proposta di localizzazione puntuale e non generica. Speriamo si proceda  con chiarezza e con determinazione”.

Categorie: Notizie Basilicata

Potenza, è terminata la Startup weekend

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:21
Ha chiuso i battenti pochi giorni fa la Startup Weekend Potenza, il primo evento targato Techstars e Google for Entrepreneurs in Basilicata, che permette di passare da un’idea ad una impresa in un fine settimana. L’evento, svoltosi presso GoDesk (il coworking e incubatore di Potenza), uno dei main partner della community organizzatrice, ha visto i tanti partecipanti sviluppare le proprie idee attraverso attività di squadra e grazie all’aiuto di specializzati mentor.
A prendere parte a questo appuntamento - fanno sapere gli organizzatori - anche quattro meritevoli studenti della IV A del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Potenza: Francesca Gonnella, Antonio Santopietro, Alex Perrotta e Simona Cilla.
Gli studenti avevano avuto modo di formarsi precedentemente nel percorso di “Educazione all'imprenditorialità - a scuola creo la mia startup” realizzato da SchoolUp: la piattaforma innovativa per l’alternanza scuola lavoro attiva in tutta Italia. Gli SchoolUpper (così amano definirsi i tanti studenti che utilizzano la piattaforma nei vari percorsi di alternanza), con l’aiuto di risorse messe appositamente a disposizione dai partner dell’evento (Google, Appear, ecc.), hanno avuto la possibilità di vivere un’altra esperienza formativa concreta nel mondo dell’autoimprenditorialità, distinguendosi fra i tanti partecipanti di tutte le età. Due SchoolUpper, infatti, si sono aggiudicati il “Premio della Giuria” e hanno vinto 2000 euro in consulenza legale e 3 giorni di partecipazione al prossimo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival Heroes che si terrà a Maratea.
“Un’emozione grandissima se penso - dichiara Ivo Marino della Cervellotik Education, l'azienda ideatrice di SchoolUp - che pochissimo tempo fa questi ragazzi non conoscevano neanche il significato del termine ‘startup’. Nel giro di sei mesi si sono formati sulla nostra piattaforma con il preziosissimo e instancabile supporto del loro tutor interno hanno partecipato alla finalissima tra le scuole  facendo un figurone e oggi guardarli mentre presentano le proprie idee di startup in una competizione del genere, fuori dal contesto scolastico, ci rende estremamente orgogliosi. Fin dal primo giorno in cui abbiamo ideato SchoolUP sognavamo di poter ‘piantare un seme’ nella mente dei ragazzi e loro hanno realizzato un pezzetto del nostro sogno, della nostra visione. È solo l’inizio, ma questa è la strada giusta e loro sono i nostri fantastici apripista”.


Categorie: Notizie Basilicata

Matera, domani la mostra "Marmo, oli, sogni e carezze"

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:15
Domani mattina a Matera alle ore 10.30 presso la chiesa rupestre “Madonna delle Virtù”,  nei rioni Sassi, si terrà la presentazione della mostra “Marmo, oli, sogni e carezze” di Vincenzo Lo Sasso. 
L’iniziativa, ideata e progettata dall’ artista Vincenzo Lo Sasso, è organizzata dal Circolo La Scaletta e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, in collaborazione con il Museo delle Antiche Genti della Lucania e Ossola Marmi e Graniti, con il patrocinio della Regione Basilicata e del Comune di Vaglio Basilicata.
Con l’artista interverranno: Francesco Paolo Vizziello, presidente del Circolo La Scaletta, Giuseppe Romaniello, manager amministrativo e finanziario della Fondazione Matera- Basilicata 2019, Edoardo Delle Donne, storico dell’arte.












Categorie: Notizie Basilicata

17 dicembre trentesima edizione Presepe in contrada Cavelieri

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:11
Torna domenica prossima, 17 dicembre, dalle ore 18 alle 21, il Presepe Vivente in Contrada Cavalieri a Potenza, organizzata dalla Associazione culturale Giorgio La Pira Old, giunta quest’anno alla sua trentesima edizione.

Nel corso di una conferenza stampa, il presidente dell’associazione Francesco Romaniello, il consigliere comunale Nicola Lovallo e l’assessore alla cultura del Comune di Potenza, Roberto Falotico, nel presentare l’evento inserito nel programma del Natale in Città dell’amministrazione comunale, hanno voluto tracciare un consuntivo di trenta anni della associazione che porta avanti una serie di iniziative nel campo del sociale e del volontariato e che è riuscita negli anni a trasformare quella che era nata come manifestazione locale, per tenere insieme i ragazzi della contrada, in un evento atteso ed apprezzato dall’intero hinterland.

Quando parliamo del Presepe Vivente di c/da Cavalieri – ha detto il presidente Romaniello - parliamo di una manifestazione storica della città di Potenza ed in particolare di una manifestazione caratterizzante dell’area agro rurale del Comune.
Nata nel 1987 come manifestazione ludica della neonata Associazione Culturale e Sportiva G. La Pira, per 2 anni ha mantenuto questo carattere di rappresentazione natalizia locale per coinvolgere per lo più i ragazzi della Contrada.
Nel 1989 il Presepe Vivente, per volontà dei soci dell’Associazione, diventa una manifestazione più ambiziosa, coinvolgendo buona parte dei residenti della Contrada ed amplificando la sua risonanza a carattere cittadino. Dalla volontà di partecipazione e dall’entusiasmo manifestato dai partecipanti, si è compreso che questa rappresentazione non poteva più essere improvvisata, ma poteva costituire un momento importante per l’aggregazione di altri ambiti del Comune di Potenza ed un momento di incontro tra la città e le contrade, l’evento oltre a questo poteva diventare un momento forte nel periodo di Natale e una scoperta delle tradizioni Rurali delle nostre Contrade.
Nel corso degli anni, tutto il lavoro si è concentrato nel centrare tre obbiettivi, migliorare la rappresentazione dal punto di vista della partecipazione e dell’ambientazione, fedeltà dei costumi e delle attrezzature, che ha comportato un recupero storico dei mestieri e delle attività del mondo rurale, coinvolgimento di figuranti provenienti dalle altre Contrade/Comuni, aggregazione tra mondo rurale e città.
Con questi chiari obbiettivi la manifestazione, giunta quest’anno alla 30° Edizione è diventata l’Evento Natalizio di riferimento della Città. Ecco alcuni numeri:
- oltre 120 figuranti
- partecipazione di pubblico intorno alle 5000 presenze,
- oltre 15 postazioni allestite in maniera permanente, adatte ed utilizzate anche per altre manifestazioni culturali ed eventi come nel caso dei laboratori portati avanti dalla scuola Busciolano;
- oltre 10 associazioni presenti;
- rappresentanti provenienti da altri 8 Comuni dell’hinterland di Potenza e non solo;
- Unico evento che integra in una sola manifestazione, rappresentazione classica del Natività con personaggi dell’epoca della nascita di Gesù civiltà romano-israelita-palestinese ed ambientazione con recupero dei mestieri della civiltà contadina di Potenza.

Il presepe vivente – ha detto Nicola Lovallo, consigliere comunale di Potenza ma soprattutto vero artefice da 30 anni di questa iniziativa – è per noi momento religioso ma anche necessità di mantenere vivo e valorizzare il contesto rurale con le sue tradizioni per fare in modo che le nuove generazioni le portino avanti negli anni, così come abbiamo fatto noi non senza sacrifici. Per noi il Natale è anche e soprattutto fatto da momenti importanti come quelli che viviamo il 1° gennaio, giorno che da 20 anni abbiamo voluto dedicare ad una riflessione sulla pace e sull’usura. Vorremmo che gli Enti tutti comprendessero quanti sacrifici fa la nostra piccola comunità per organizzare ogni anno questo evento”.

Chiederò alla Regione Basilicata – ha detto l’assessore alla cultura del Comune di Potenza, Roberto Falotico – di sostenere per i prossimi anni sei iniziative fondamentali per la nostra comunità e tra queste sicuramente il Presepe Vivente di Contrada Cavalieri perché sappiamo bene con quanto amore e sacrificio questa piccola comunità porta avanti questa manifestazione da 30 anni e soprattutto perché questa manifestazione è ormai diventata un appuntamento fisso non solo per Potenza ma anche per tutti i comuni limitrofi. Ringrazio tutto il mondo associativo che consente all’amministrazione comunale di poter realizzare un programma di eventi in Città che, senza il loro supporto, non sarebbe possibile. E grazie a Nicola Lovallo che da sempre opera nel volontariato e che è l’esempio di come valga la pena dedicare un po’ di tempo al prossimo”.

Categorie: Notizie Basilicata

Quarto appuntamento con Uno mattina Made in Basilicata

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:10
Quarto appuntamento, venerdì 15 dicembre, alle ore 7.40, su Rai 1 con il programma Uno Mattina “Made in Basilicata”. Protagoniste di questa puntata saranno due storie di successo ambientate a Matera, capitale europea della cultura per il 2019. In particolare, sarà l’occasione per far conoscere agli italiani l’idea di abitante temporaneo contenuta nel dossier di candidatura. Un turista, cioè, che non si ferma all’aspetto esteriore, ma cerca di vivere l’originalità del paesaggio materano con una esperienza familiare ed emozionante. Proprio come accade a casa di Eliana, una delle tante abitazioni trasformate in piccoli Bed & breakfast. Eliana racconterà del suo rientro a Matera e di come ha trasformato la sua abitazione in un luogo eco-sostenibile, nel cuore dei Sassi. Atmosfere uniche come quelle che racconterà Michele, direttore di uno straordinario albergo diffuso.
Il programma nasce dall'accordo sottoscritto fra la Regione Basilicata e la Rai.
pat
Categorie: Notizie Basilicata

Potenza, domani "Notte di doni"

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 17:08
Domani, 15 dicembre, a Bari, Cosenza, Napoli, Pescara, Potenza e Teramo sarà una “Notte di doni”, un gesto d'affetto e un pensiero perché la solidarietà è il regalo più bello.
Banca Popolare di Bari rende noto di aprire eccezionalmente le sue filiali a partire dalle ore 19 per coinvolgere ed accogliere tutti coloro che vorranno portare un regalo o fare donazioni a favore delle Caritas diocesane locali e sostenere le loro attività per i più poveri su ciascun territorio.
Con questa iniziativa l' istituto di credito autonomo conferma il legame a doppio filo a sostegno delle comunità in cui opera.
A Potenza resterà aperta la filiale di via Petruccelli, in centro storico.
“Un sentito ringraziamento per la grande attenzione verso gli ultimi va alla Banca Popolare di Bari per un’iniziativa che coinvolge anche la nostra diocesi insieme a quelle di altre città del Mezzogiorno”, ha dichiarato Marina Buoncristiano, referente della Caritas di Potenza. “Un’azione che fa onore a chi la propone e che può davvero essere di grande aiuto alle tante persone che vivono in situazioni di reali difficoltà economiche 365 giorni l’anno”.







Categorie: Notizie Basilicata

Policoro, il 18 dicembre presentazione "Recovery e territorio"

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 16:51
Il prossimo 18 dicembre a Policoro presso la biblioteca Rinaldi l'ordine degli Psicologi di Basilicata proporrà la presentazione del libro di Buono e Pompa dal titolo "Recovery e territorio".


Categorie: Notizie Basilicata

Policoro, il sindaco visita il Centro dEcontaminazione dell'Asm

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 16:39
Nei giorni scorsi presso il P.O. di Policoro si è svolto un importante incontro tra il sindaco  Enrico Mascia e il Direttore  Sanitario degli ospedali per acuti di Matera e Policoro, Gaetano Annese. Presenti anche il Direttore Amministrativo Rocco Ierone, il consigliere comunale  Tommaso Buono e  Francesco Riccardi Responsabile della Direzione Sanitaria dell’Ospedale.
Motivo dell’incontro - si legge in una nota dell'amministrazione comunale di Policoro - è stata la visita al Centro di Decontaminazione, situato al piano terra del nosocomio policorese. Il Centro è stato all’epoca istituito con lo scopo di assistere  coloro che in attività di lavoro presso il Centro Itrec, se feriti e contaminati, devono essere decontaminati prima di avere accesso alle cure del Pronto Soccorso e ai reparti e servizi dell’ospedale.
Il Centro è oggetto di periodiche verifiche tecniche per quanto riguarda lo stato complessivo della struttura al fine di mantenerne l’operatività; la formazione e preparazione specifica del personale medico e paramedico è oggetto di aggiornamento periodico. La dotazione di alcuni farmaci specifici per casi di contaminazione è regolarmente ripristinata a seconda delle scadenze.
Il dottor Annese sottolinea che la formazione del personale sanitario è costantemente effettuata dall’ASM con il concorso di Sogin e il supporto dell’esperto qualificato dell’ASM.
Il Centro  è dotato di un contatore Geiger, in grado di rilevare il livello di contaminazione radioattiva.
Il Centro è dotato di  impianti specifici di purificazione e filtraggio dell’aria, da un lavabo oculare, da docce e servizi sanitari  i cui reflui confluiscono in uno scarico dedicato esclusivamente al Centro.
Continua l’impegno dell’amministrazione intraprendendo ogni utile iniziativa nei confronti di Enti e Istituzioni per approfondire e acquisire elementi cognitivi in merito alla nota problematica denunciata da Sogin nel 2015.
Categorie: Notizie Basilicata

Guardia Perticara, domenica Giornata Bandiere arancioni del Tci

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 10:54
Domenica, 17 dicembre si rinnova a Guardia Perticara l'appuntamento con la 'Giornata Bandiere arancioni': un momento di festa collettiva e di celebrazione per oltre cento comuni-gioiello certificati dal Touring Club per le loro qualità e per un patrimonio storico, culturale e ambientale che garantisce un’offerta turistica d’eccellenza. Lo rendono noto gli organizzatori spiegando che: “Guardia Perticara ospita la 'Giornata delle Bandiere arancioni' del Tci con una serie di attività che iniziano dall'accoglienza al Comune e procedono nel borgo. Per l'occasione, sarà possibile visitarlo a piedi o anche su una caratteristica carrozza guidata da Babbo Natale, accompagnati dalla musica delle zampogne.
L'attore Ulderico Pesce racconterà la fantastica storia degli Enotri, che a Guardia Perticara trovarono un vasto insediamento (come testimoniano i resti nella grande necropoli di San Vito, ai piedi del paese) con i visitatori che potranno ammirare alcuni reperti e un filmato a 360° con protagonista la Principessa enotria. Artigianato locale, degustazioni e un'anteprima del museo delle arti mediche completeranno l'offerta prenatalizia.
E' possibile la prenotazione dei gruppi al numero 0971964004 (in orari di ufficio) o scrivendo a comuneguardia@rete.basilicata.it.

Categorie: Notizie Basilicata

TRAPIANTI E DONAZIONI DOMANI CONFERENZA STAMPA IN REGIONE

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 10:51
Trapianti e donazione di organi: il caso Basilicata. E’ questo il tema di una conferenza stampa convocata per domani, venerdì 15 dicembre, alle ore 9 presso la Sala Verrastro della Regione Basilicata.
Prenderà parte all’incontro con i giornalisti l’assessore alle Politiche della Persona, Flavia Franconi. 


Categorie: Notizie Basilicata

Sabato a Berna cerimonia in onore di Matera e della Basilicata

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 10:45
“Sabato, alle ore 16.00, il Comites di Berna e Neuchâtel, lo Sportello Basilicata, la Federazione lucana in Svizzera, l'Associazione lucana e la casa d'Italia di Berna diamo vita, dopo la bella esperienza di Zurigo, ad una nuova cerimonia in onore della Città di Matera, Capitale europea della Cultura 2019, in particolare, e della regione Basilicata in generale”.
E’ quanto si legge nella nota diffusa da Giuseppe Ticchio, referente dello Sportello e Federazione lucana in Svizzera che spiega: “Matera incarna un esempio vivente di grande rinascita culturale, economica e sociale, se si pensa che, nell'immediato dopoguerra, Matera veniva vista come una vergogna nazionale, si pensò anche di distruggerla e costruire una nuova Città, fortunatamente non è successo. Negli anni Matera si è trasformata da vergogna nazionale, quasi sconosciuta e dimenticata a Città di grande opportunità, come il riconoscimento dell'Unesco a patrimonio dell'umanità nel 1993, ai giorni nostri invece a Capitale europea della Cultura 2019. Così da un territorio arido e bistrattato la Cultura è posto al centro di questo risveglio, considerando Matera un bene comune per la Basilicata, l'intero Sud Italia, l 'Italia in generale, l'Europa e del Mondo.
Così – sottolinea Ticchio - dopo la bella cerimonia vissuta nella sede del Consolato generale di Zurigo, lo scorso 16 ottobre 2017, ecco che anche l'area della Capitale Berna per iniziativa del Comites di quella circoscrizione, si vuole pregiare di questo momento di condivisione. Questo è un grande riconoscimento per la nostra regione, per Matera, grazie anche al certosino impegno che come Comunità lucana in Svizzera, attraverso lo Sportello e la Federazione lucana in Svizzera è impegnato a tenere alto, gli unici a non accorgersene sono i vertici della CRLM. Indipendentemente da questo aspetto, per noi – conclude la nota - è un ulteriore tassello al nostro impegno di Ambasciatori lucani nel Mondo”.
Categorie: Notizie Basilicata

Bene Comune incontra a Viggiano il dottor Marsicovetere

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 10:31
"Una serata all’insegna dello sport e della solidarietà è stata vissuta da soci e amici dell’Associazione Bene Comune, che hanno voluto incontrare nella sede di Viggiano un suo socio, il dottor Giovanni Marsicovetere, il quale ha partecipato alla recente Maratona di New York del 5 novembre scorso portando un messaggio di sostegno rivolto ai pazienti della struttura per la cura della fibrosi cistica dell’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza, presso la quale lavora come fisioterapista”. E’ quanto si legge nella nota diffusa dal Presidente dell’Associazione, Vittorio Prinzi, che afferma: “Lo sport è un valore in sé e che si arricchisce ancora di più quando si coniuga con altri valori, come la giustizia, la lealtà, la socialità, l’impegno, il merito, la solidarietà. Giovanni Marsicovetere, in particolare, nella Maratona di New York ha voluto con il suo impegno agonistico sottolineare il valore della solidarietà nei confronti di chi soffre di malattie insidiose e talvolta invincibili, come la fibrosi cistica, contro la quale egli aiuta a combattere tutti i giorni. Il fine etico e sociale della sua partecipazione alla gara e la sua passione manifestano un modo di fare sport che i giovani dovrebbero emulare.
Nel suo intervento, il dottor Marsicovetere – prosegue la nota - mostrando alcune immagini della città e della gara, ha narrato, a tratti con commozione, la sua esperienza, preparata da tempo con faticosi allenamenti e appropriata alimentazione, con rinunce e sacrifici, ma con il proposito di “farcela”, proprio come vorrebbe che a “farcela” fossero tutti i suoi ammalati di fibrosi cistica, insieme ai quali simbolicamente ha sostenuto la corsa e ha tagliato il traguardo, indossando la maglietta con la scritta “cf” e lo slogan “solo un’emozione mi lascerà senza fiato”. Ha raccontato, poi le sue impressioni ed emozioni: lo stupore di trovarsi in una città veramente straordinaria, multietnica, unica al mondo, la maratona vissuta dagli abitanti della Grande Mela come festa, la cordialità e l’accoglienza nei confronti dei circa 52 mila partecipanti, l’ospitalità, anche se con qualche sorpresa nei prezzi troppo alti della ristorazione, l’eccellente organizzazione  e sincronizzazione dei tempi nella mobilità degli iscritti alla competizione. Ha descritto, infine, la gara in un itinerario che attraversa i più noti ed importanti quartieri di New York, da Staten Island al Ponte di Verrazzano, a Brooklyn, Queens, Bronx, Manhattan, dove si raggiunge il traguardo al Central Park. E lungo le strade migliaia di persone ad applaudire, ad incoraggiare, talvolta facendo ad alta voce il nome dei concorrenti, ad ascoltare gruppi musicali di ogni genere, soprattutto bande, o ad ammirare le majorettes e, molto spesso, a banchettare e a divertirsi negli ampi spazi verdi e sotto i grattacieli che fiancheggiano le strade. Più e più volte Giovanni ha sentito gridare il suo nome e ha acquistato coraggio a superare le difficoltà; qualche volta ha temuto di non farcela su tratti insidiosi e solo due chilometri prima del traguardo ha avuto la consapevolezza di potercela fare e, come se avesse messo le ali, ha superato decine e decine di concorrenti, piazzandosi al 10.087° posto. La più intensa emozione l’ha provata proprio tagliando il traguardo e non tanto per il piazzamento, in quel momento ancora non conosciuto, ma perché ha potuto dire a se stesso “ce l’ho fatta!”, pensando in quel momento a quanti, sforzandosi di lottare contro malattie difficili, come la fibrosi cistica, ce la possono fare e ricordando i tanti che purtroppo non ce l’hanno fatta.
In una vetrina eccezionale una testimonianza di straordinaria sensibilità e un esempio di modello positivo da indicare ai nostri giovani che – conclude la nota di Prinzi - nello sport possono “andare oltre lo sport”. Dopo un breve dibattito, al termine dell’incontro, con un plauso alla sua lodevole iniziativa, al dottor Marsicovetere è stata consegnata una targa ricordo da parte di tutti gli amici dell’Associazione “Bene Comune”.
Categorie: Notizie Basilicata

Rapone Fiaba Festival, domenica giornata ricca di iniziative

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 10:12
Nell'ambito del Rapone Fiaba Festival, è in programma domenica 17 dicembre, a Rapone, il Paese delle Fiabe per eccellenza, una giornata ricca di iniziative. Tra le tante, spicca la premiazione del concorso nazionale fotografico "Rapone Fiaba Foto Festival", che ha visto la partecipazione di numerosi fotografi, anche amatoriali, che hanno visitato Rapone e fotografato gli splendidi luoghi.
Lo rende noto l’Amministrazione comunale di Rapone illustrando il programma delle iniziative che si svolgeranno nel plesso scolastico di via Manzoni. Al via alle ore 17.00 con il convegno dal titolo "La fiaba come attrattore turistico-culturale: da G.B. Basile ai nostri racconti popolari". Interverranno Felicetta Lorenzo (Sindaco di Rapone), Antonio Poziello (Sindaco di Giugliano in Campania), Emmanuele Coppola (giornalista e storico di Basile), Raffaello Glinni (storico), Laura Marchetti (docente di Didattica delle Culture dell’Università di Foggia), Mariano Schiavone (direttore generale APT Basilicata), Patrizia Minardi (dirigente Sistemi culturali, turistici e cooperazione transnazionale della Regione Basilicata) e Marcello Pittella (presidente Regione Basilicata). L’incontro sarà moderato da Anna Elena Viggiano, founder de “Il Cacciatore di Fiabe”. Seguirà la mostra di pittura "Il Cacciatore di Fiabe: Il Basile e la Basilicata". Nell'intermezzo offerta gastronomica di prelibatezze natalizie raponesi offerte da masciare e scazzamauriedd, figure tipiche del Paese delle Fiabe.
Alle ore 19.00 invece spazio alla premiazione del concorso fotografico nazionale "Rapone Fiaba Foto Festival". Quattro le persone che verranno premiate. Le prime tre classificate del concorso e una menzione speciale, in una iniziativa che ha visto una ottima partecipazione. Al primo classificato un premio di 1000 €, al secondo 500 € e al terzo 250 €. I lavori fotografici – prosegue la nota -  presentati sono stati oggetto della valutazione di professionisti del settore, che hanno stilato la classifica finale.
L’evento continuerà in serata alle ore 20.00 con lo spettacolo teatrale "Fiorenzia e Smeraldina", tratto da "La vecchia scorticata" di G.B. Basile con Teresa Barretta, Antonella Raimondo e i Damadakà (testo e regia di Teresa Barretta). A fine serata spazio ad uno dei più succulenti piatti della tradizione raponese: i cavatiedj cu a muddich (cavatelli con la mollica di pane). Per una giornata fiabesca l’appuntamento è – conclude la nota - nel meraviglioso borgo di Rapone.

Categorie: Notizie Basilicata

Potenza, sgomberato il Csoa Anzacresa

Basilicatanet - Gio, 14/12/2017 - 10:07
“Questa mattina, dopo 15 mesi d'occupazione, il Csoa Anzacresa di Potenza è stato sgomberato. L'atto, mascherato da un movente legalitario, è un chiaro gesto volto a reprimere ogni tipo di dissenso. C'è una volontà da parte delle istituzioni, inquadrabile nel più ampio contesto nazionale, di eliminare ogni critica politica e movimento che, dal basso, senza compromessi, porti avanti un percorso di riappropriazione di spazi e vite attraverso l'autogestione”. E’ quanto si legge nella nota diffusa dal Collettivo Anzacresa in cui spiega che “La stessa Amministrazione comunale potentina, dopo aver constatato la solidità strutturale del palazzetto, ha espressamente ammesso di non avere fondi o progetti che possano rendere fruibile l'Ex Coni, che quindi tornerà inevitabilmente ad uno stato di degrado e abbandono. La città sarà intanto privata di tutte le iniziative e le attività che gratuitamente si tenevano ogni giorno nel Centro sociale e che, interrotte bruscamente, lasceranno in molte/i l'amaro in bocca e la consapevolezza di dover lottare.
Ciò che spinse alla nascita del Csoa Anzacresa – prosegue la nota - era la voglia di cambiamento, la necessità di uno spazio libero da logiche economiche e di potere, la rabbia di fronte alla vita precaria che ci viene imposta. Privando la città dell'Anzacresa, le istituzioni non spegneranno la voglia di vivere i rapporti sociali in maniera differente e libertaria. La lotta continuerà con maggiore determinazione e accresciuta consapevolezza. Non ci fermeremo e non ci faremo intimidire da tutte le strategie repressive messe in atto contro chiunque viva di cambiamento. Consapevoli delle difficoltà che ci aspettano e forti del percorso fatto – conclude il Collettivo Anzacresa - guardiamo ad un presente fatto di lotta e dissenso”.
Categorie: Notizie Basilicata

"Il linguaggio dei Cavalli"domani il seminario Ordine Agronomi Pz

Basilicatanet - Mer, 13/12/2017 - 19:00
Domani dalle ore 16  presso la Torre Guevara, sede dell’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della Provincia di Potenza  si terrà il seminario “il linguaggio dei cavalli”, relazionerà il dottor agronomo Luca Vignozzi su quelli che sono i vantaggi di una comunicazione efficace nella vita e nella libera professione, ispirandosi alle dinamiche di una esemplare organizzazione sociale, quella di un branco di cavalli. La comunicazione animale è affascinante nella sua complessità. Le informazioni in natura interessano segnali sonori, chimici e visivi che costituiscono i vari sistemi di linguaggi. Sarà privilegiato lo studio della comunicazione non verbale (CNV) nel rispetto del cavallo e dei principi che ne regolano la società.
Seguirà , dalle ore 18,00, l’inaugurazione della mostra personale del pittore lucano Enzo Bomba, che sarà possibile visitare successivamente tutti i giorni, dal 14 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018.


Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page